Lunedì , 27 Giugno 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marisa Cecchetti. “Io e te” di Niccolò Ammaniti
30 Gennaio 2017
 

Niccolò Ammaniti

Io e te

Einaudi, 2010 (prima ed.), pp. 124, € 10,00

 

Abile nel creare un crescendo di tensione intorno a figure di bambini o di adolescenti, Niccolò Ammaniti, che anche in Io e te intreccia una storia ai limiti del verosimile, tuttavia collegata tragicamente alla realtà.

Lorenzo è stato un bambino complesso che ha evitato il gruppo, ha preferito l’emarginazione, reagendo con aggressività ogni volta che i compagni volevano coinvolgerlo. Anche da adolescente preferisce vivere in un suo mondo circoscritto, tuttavia conduce il gioco come vuole lui mentre finge di adattarsi alle regole e ai desideri dei familiari.

Certamente gli piacerebbe dimostrare ai suoi compagni quanto è bravo a sciare e come si sa muovere bene nell’ambiente di Cortina, se solo l’amica lo invitasse alla settimana bianca, come ha fatto con altri ragazzi della classe. Senza contare la gioia immensa che procurerebbe ai genitori al pensiero di saperlo finalmente integrato e accolto.

Ma non lo ha invitato. E poi ci sarebbe andato davvero?

Allora si inventa la sua settimana bianca, dimostrando una capacità organizzativa e di soluzione dei problemi molto raffinata, riuscendo per sette giorni a non far scoprire il trucco.

Casualmente lo aiuta la sorellastra capitata a disturbarlo nel suo rifugio, un inatteso inconveniente destinato a far crollare tutti i piani. È una ragazza con cui Lorenzo non ha molta familiarità, figlia del primo matrimonio del padre, carica di troppi problemi che lui non è ancora riuscito a capire.

La convivenza forzata, non priva di ricatti, dà ad entrambi la possibilità di scoprirsi davvero, di far emergere un vincolo di sangue mai riconosciuto, di recuperare ricordi lontani che in qualche modo lo aiutano a capire gli altri e se stesso. Lorenzo comincia a sciogliersi lentamente e ad acquistare consapevolezza e sicurezze nuove attraverso le opportunità che nascono in questa convivenza di naufraghi. Si realizza una crescita psicologica che pone le basi di una persona nuova, superando ogni ostacolo di crisi adolescenziale e di difficoltà preadolescenziali.

Con un semplice intreccio e con un lungo flash back, con la capacità di scandagliare le contraddizioni e i fantasmi della mente e le emozioni più profonde, Ammaniti coinvolge il lettore fino all’ultima pagina.

 

Marisa Cecchetti


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy