Domenica , 22 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Lanciotti. V campeggio al Villaggio Ardeatino 
Cittadini autorganizzati e consapevoli in assemblea per fare il punto della situazione
14 Luglio 2014
 

Per il quinto anno consecutivo il “popolo No Inc” ha montato le tende all’ingresso di Villaggio Ardeatino, in una vigna curatissima che fronteggia il VII invaso della discarica di Roncigliano nel comune di Albano. Diversa la situazione rispetto a quella degli anni passati, ma quantomai pericolosa ora che le carte del gioco del “Sistema Cerroni” sono state scoperte e i colpi di coda di un tale organismo si fanno sempre più aggressivi e organizzati. Una sorta di calamaro gigante dalle lunghe braccia e tentacoli taglienti, che benché spiaggiato sembra conservare ancora la forza perforante dei suoi infiniti anelli dentellati.

Diversa la situazione, ma immutabile la volontà di contrasto di questa autorganizzazione popolare, sempre in crescita, partita sette anni fa da un gruppo di cittadini consapevoli e ardimentosi non disposti a farsi gasare e incenerire insieme a popolazione e ambiente.

Sono stati la voce di tutti i cittadini ignari e ignavi, e di tutti coloro che nel tempo si sono affiancati al Movimento No Inc per combattere uniti la lotta sacrosanta della legittimità contro l’illegalità.

Un campeggio organizzato presso quel fatidico chilometro 25,600 di via Ardeatina, costantemente presidiato, per racimolare i fondi per le spese legali e per la campagna di comunicazione e d’informazione, mai sospesa in tutti questi anni.

Un campeggio per riprendere fiato ed energia fra un’udienza e l’altra al Tribunale penale di piazza Clodio a Roma, dove è in corso il “Processo Cerroni” che porta con sé il serpentone di accoliti, e tutti se la dovranno vedere con la Giustizia.

Una tre giorni, da venerdì 11 a domenica 13 luglio, in attesa della terza udienza che si terrà lunedì 18 luglio, in cui il Coordinamento No Inc sarà presente come parte civile, rappresentato dai presidenti Paolo Cappabianca ed Amadio Malizia.

Il sunto di questo quinto campeggio così ce lo rende un membro del No Inc:

«Tre giorni intensi e belli, perché ancora una volta è stata un'occasione per stare insieme, fare il punto della situazione, discutere di come proseguire la nostra opposizione allo scempio di Roncigliano. In particolare l'ultimo giorno, domenica, si è svolta l'assemblea a cui hanno partecipato gli altri Comitati della provincia di Roma e insieme abbiamo affrontato le dinamiche che la devastazione ambientale prevede per ogni territorio. Nessuno vuole cadere in una deriva della “sindrome di Nimby” perché farebbe gioco di quanti, imprenditori e politici, portano avanti progetti che speculano sui nostri territori e la nostra salute. Il fatto che molto probabilmente, ma ancora non definitivamente, le due linee di incenerimento che dovevano essere costruite a Roncigliano verranno realizzate a Malagrotta, non ci farà abbandonare la lotta che tutti questi anni abbiamo portato avanti. Perché siamo contro ogni forma di incenerimento, anche e soprattutto di quelli che rappresentano la nuova frontiera del business rifiuti: le centraline biogas/biomassa, che vogliono piazzarci dappertutto come funghi velenosi e che, di quello che dovrebbe essere un processo naturale di decomposizione, fanno l'ennesima combustione che emette diossina e furani. Poi ci sono i cementifici di Colleferro e Guidonia, c'è la forte speculazione edilizia diffusa. In particolare questo era l'argomento dell’assemblea di sabato e si è parlato della colata di cemento, un milione di metri cubi di cemento e dodicimila abitanti in più, che Parnasi, un altro Caltagirone, ha in cantiere di realizzare alle spalle di Santa Maria delle Mole, nel comune di Marino. Tra l'altro è tornato il discorso sui rifiuti con un esempio: a Marino la differenziata è al 20%, quindi se una famiglia produce 500 kg di rifiuti all'anno, ben 400 finiscono nella discarica di Roncigliano! C'è la situazione dei rifiuti a Roma che è drammatica, e che il sindaco Marino pensa di risolvere litigando con i lavoratori Ama e piazzando ispettori che controllino sempre i lavoratori. Ma il problema è questo o la mancanza di un piano basato sulla raccolta differenziata che non vogliono far decollare? Per non parlare, infine, del problema non risolto dell’acqua, in particolare dell’arsenico e altri metalli pesanti. Per chiudere il cerchio si è tornato a parlare delle due linee di incenerimento JFE che da Albano verranno posizionate a Malagrotta e che per incanto consumeranno pochissima acqua: hanno ricambiato il progetto? e le condizioni delle falde acquifere? Noi continuiamo ad avere il settimo invaso quasi colmo e di questo passo, tra Roma perennemente in crisi, Civitavecchia, Monterotondo e i comuni dei Castelli, sarà ben presto pieno. Si deve cercare di bloccare l’invaso e soprattutto far chiudere definitamente la discarica. Trentacinque anni sono troppi! Si è ipotizzato pure un presidio sotto la Regione per settembre/ottobre con tutti i comitati. Per il resto cibo a volontà, “L'armata Brancaleone” proiettato la prima sera, musica e balli e cover di De André. Si va avanti!»

 

Maria Lanciotti


Articoli correlati

  Maria Lanciotti. Albano Laziale: Assoluzione piena per tutti i manifestanti denunciati
  “No Inc” Albano. Sulla manifestazione di sabato
  Daniele Castri. Ancora una volta tutti in piazza contro l'inceneritore dei Castelli Romani
  Maria Lanciotti. Il No Inc incontra i Dirigenti GSE
  Maria Lanciotti. La vera faccia del corteo contro l’inceneritore di Albano
  Roncigliano, Castelli Romani. Una torta con quattro candeline
  Maria Lanciotti. Sei sindaci al 13° corteo di Albano
  Daniele Castri. Costruzione dell’Inceneritore ai Castelli Romani ad alto rischio
  DifferenziaTi. I Castelli Romani rifiutano l'inceneritore di Cerroni
  Contro lo scempio del territorio castellano e nel quadrante a sud di Roma
  Maria Lanciotti. Il 7 marzo avvio cantiere per mega inceneritore di Roncigliano?
  In Regione il Coordinamento contro l’inceneritore di Albano Laziale
  Daniele Castri. Sabato Albano risponde con un corteo alle pressioni del re della monnezza
  NoInc Castelli Romani. Dalle stelle… alle stalle
  Maria Lanciotti. Senza tregua: nuova denuncia presentata da No Inc
  Maria Lanciotti. La collina degli oleandri
  Maria Lanciotti. Da Marrazzo a Clini
  Daniele Castri. Castelli Romani: le carte son tante, ma grandi son anche la voglia di trasparenza e la determinazione dei cittadini
  Facce nuove, vecchie ricette
  Daniele Castri. “Regione Lazio non costruirà altri inceneritori”
  Daniele Castri. Albano Laziale in attesa del Consiglio di Stato
  Albano Laziale. Cancellare l’inceneritore, chiudere e bonificare la discarica di Roncigliano
  Maria Lanciotti. Rifiuti. Pillole avvelenate dispensate dal presidente Cremonesi
  Maria Lanciotti. Il “No Inc” di Albano all’attacco
  Cerroni invitato dal No Inc ad Albano, per un dibattito pubblico
  Maria Lanciotti. Multicolore, pacifico, inattaccabile, irreprensibile, motivato...
  Maria Lanciotti. Inceneritore di Albano. Roba che scotta
  Maria Lanciotti. Il sabato dei Villaggi
  Maria Lanciotti. Ad Albano si fa il punto in assemblea
  Albano Laziale, Rifiuti. Il tempo stringe e la decisione finale si avvicina
  Maria Lanciotti. Lotte tante: a suon di corretta informazione...
  “No Inc” di Albano. Presentato esposto nei confronti del Ministro all'Ambiente, Corrado Clini
  Maria Lanciotti. Inceneritore dei Castelli Romani: Allarme rosso
  La partita contro l’inceneritore di Albano Laziale ancora non è chiusa
  Torna l’incubo Inceneritore ai Castelli Romani e Litorale Laziale
  Albano Laziale. No Inc: sabato nuovo presidio per chiusura discarica Roncigliano
  Maria Lanciotti. Rifiuti Lazio. La terra dei fuochi spenti
  Maria Lanciotti. Prossimo weekend dis-camping del No Inc alla IV edizione
  Maria Lanciotti. Comunanza d’intenti e amicizia al corteo di Albano
  Indagini Procura di Roma su inceneritore Albano, Rando si dimette
  Maria Lanciotti. Dodicesimo corteo contro l’inceneritore di Albano Laziale
  “No Inc” Albano. Sabato assemblea pubblica a Genzano
  “No Inc” Albano. Un’infamia contro la popolazione dei Castelli Romani
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy