Venerdì , 19 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Telluserra
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Paolo Brondi: “Un sogno ad occhi aperti”. 6ª epistola
01 Dicembre 2009
 

Elena, forse non leggere le mie lettere ti sottrae a un’esperienza di accresciuto dolore che deriva non solo dai contenuti, ma dalla stessa scrittura. Tu certo non ignori che ancora oggi c’è chi identifica il messaggio scritto con niente altro che un’iterazione di lettere morte, magnificando, per converso, l’atto comunicativo immediato, sorgivo, vivo… Io credo invece che in questa presunta “morte”, in questa assenza di contestualità viva, si celi la salvezza della scrittura dalla decadenza, dalla fragilità delle ore, dei momenti, e la sua rivincita sulla dispersiva convenzionalità delle voci, rendendosi sempre disponibile, aperta alle varie interpretazioni… E allora, negando l’enunciato primo, ti invito a leggere questi miei messaggi che, ora, hanno questo scopo: una possibilità di capirti… di capirmi… una capacità di ascolto e di replica in una trasformazione intelligente, spirituale, di quello che è germinato e cresciuto fra noi. Eppure, finora non ho avuto risposta da te… Mi riduco quindi a leggerti attraverso segni indiretti. Alcuni giorni fa ero a Milano sulla metro. Davanti a me una giovane donna, i capelli come i tuoi, gli occhi verdi con pagliuzze dorate. La guardo… mi guarda… sfugge al mio sguardo… torna a guardare, tra il sorpreso e il compiaciuto, me che ancora insisto. Mi sorprendo a sorridere lievemente e lei, ancora più sorpresa, ma con una punta di malizia che le illumina il viso, risponde al mio sorriso. Vedi che enorme illusione, che bluff il mio, il suo. Non può sapere che è altro da lei quello che il mio sguardo, il mio sfumato sorriso, va cercando. Non può sapere che lei, per me, è un semplice segno, o un sogno a occhi aperti che rimanda a un’altra donna… a te che non sei qui, eppure ci sei …


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.6%
NO
 35.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy