Domenica , 26 Settembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Calamaro gigante
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vittorio Oliva: GPL - Testimonianza raccolta da Doriana Goracci.
02 Luglio 2009
 

Non correggo una virgola di quanto mi ha inoltrato Vittoria Oliva, ex dipendente Fs e dalla vita non facile, in pensione da tempo. Confido abbia dignità di pubblicazione e diffusione. Doriana Goracci



GPL: ossia
"Il nome deriva dal fatto che i componenti sono in forma gassosa a temperatura ambiente ed a pressione atmosferica, ma vengono liquefatti a pressione secondo una logica di economizzazione del loro trasporto. Il vantaggio che si ottiene è di aumentare la densità del gas di circa 250 volte, riducendo così l'ingombro a parità di massa (e quindi di energia producibile): questa logica rende possibile l'utilizzo di contenitori a pressione di dimensioni tutto sommato limitate. Per dare un esempio, una bombola da 40 dm3 di metano contiene circa 6 kg di gas, compresso a oltre 20 MPa (200 bar); una bombola di pari volume di GPL ne contiene circa 20; di conseguenza l'energia fornibile è circa 3 volte superiore". Chiaro che di bombe si tratta: Sui carri, sui Tir viaggia di tutto, prodotti innocui e bombe. Le bombe non sono poche legali ed illegali: gpl, petrolio, rifiuti tossici, amianto transfugo, persino uranio e materiale radioattivo......miasmi di ogni genere a creare il miasma totale del profitto, poco tempo fa è uscita la "sorpresa" del pallet radioattivo, ci hanno detto: colpa di Chernobyl e della sua centrale, può essere, certo, è noto quanto durano le conseguenze di una fuoriuscita nucleare, può essere anche, però, che fra le balle di pallet fosse nascosto qualche "transito illegale" di materiale radioattivo, e in mezzo a balle di pallet e materiale radioattivo qualche migrante nascosto: perché no?

Di certo, sicuro, più che certo più che sicuro è che gli "incidenti" gli "accadimenti fatali" si susseguono e si susseguiranno in maniera esponenziale, dato lo stato di cose presenti. "Naturalmente" parte il circo mediatico del reality show( non dico il carnevale trattandosi di Viareggio per rispetto ai morti), con tutti gli attori ognuno con il suo copione: a parte i COMMOSSI A VITA che fanno il coro di una tragedia, che greca non è! gli attori principali sono: Protezione civile: siamo efficientissimi...siamo all'altezza della situazione...incidente rarissimo, ma può accadere!....Media: con ...è stato come Pompei con i corpi bruciati come a Pompei...una bambina carbonizzata....un'altra bimba al Bambino Gesù non c'è l'ha fatta..."Mi sono affacciata - ha raccontato - e ho visto il cielo di colpo diventare di colore arancione, poi le fiamme e una forte esplosione».....Dio che tragedia immane....Governanti: bisogna prendere provvedimenti a livello europeo per il trasporto dei materiali "pericolosi" ,e te pareva! a livello Europa ora bisogna discutere di tutto! Fermate il trasporto delle merci, fermate, oh se pigliate "provvedimenti" lo fermate! fermate il trasporto delle merci in piena crisi fermate; già si è fermato quello delle albicocche e delle fragole che la gente non se le può comprare, il fruttivendolo va al mercato generale e non le trova, del resto si dice : beh meglio così che mi andavano a male! che ci farò con questa bottega che ci farò, però!!!
Fermate il trasporto delle uniche merci che tirano???!!!!

Le FS: «In relazione all'incidente del treno merci 50325 Trecate-Gricignano, gli elementi al momento a disposizione fanno presumere che il cedimento del carrello di uno dei primi carri cisterna sia la causa più probabile di quanto accaduto. A causa di ciò il carro sarebbe deragliato trascinando altri 4 carri. Lo svio avrebbe provocato la fuoriuscita del gas Gpl contenuto nella cisterna che si sarebbe incendiato al di fuori di questa. Non ci sarebbe stata dunque l'esplosione del primo carro cisterna come precedentemente reso noto a causa delle prime indicazioni. Il controllo effettuato sui carri dai tecnici della verifica in partenza da Trecate non aveva evidenziato alcuna anomalia». Oh questa volta almeno non è "errore umano", e infatti è malore attivo, non passivo!!!


  
I Ferrovieri
(AGI) - Roma, 30 giu. - "La rottura di un asse di un carrello del vagone merci e' un incidente tipico che non e' stato mai tenuto nella giusta considerazione nonostante l'elevatissimo rischio connesso. Esso si e' ripetuto innumerevoli volte, sempre fortunatamente con conseguenze meno gravi, da ultimo nei giorni scorsi sempre in Toscana, a Pisa S.Rossore ed a Prato". E' quanto affermano in una nota i delegati RSU/RLS dell'Assemblea Nazionale dei Ferrovieri, organismo trasversale composto da lavoratori e iscritti a tutte le sigle sindacali. "Il fatto che i carri possano essere di proprieta' delle singole aziende produttrici delle merci trasportate e non del gruppo FS - prosegue la nota - non puo' essere utilizzato come giustificazione, anzi, questa circostanza pone drammatici interrogativi sulle modalita' di controllo e di verifica adottate per l'ammissione a circolare sulla rete. Esprimiamo il nostro profondo dolore per le tante vittime innocenti di questa tragedia e il ringraziamento ai soccorritori". "Facciamo appello a tutte le autorita' istituzionali affinche' non ignorino le segnalazioni di pericolo che come ferrovieri portiamo a conoscenza dell'opinione pubblica poiche' il trasporto ferroviario e' un servizio complesso in cui anche il piu' piccolo incidente o guasto, puo' determinare immani tragedie e come tale va analizzato e preso, sempre, nella massima considerazione - conclude la nota - Rinnoviamo la piu' ferma critica al gruppo dirigente delle Ferrovie che ha dirottato risorse e tecnologia sul servizio 'luccicante' dell'alta velocita' lasciando che il resto del servizio ferroviario, in particolare merci e pendolari, deperisse sia in termini di qualità che di sicurezza".In sostanza: LO AVEVO DETTO IO! o meglio LO AVEVAMO DETTO NOI!!!!! perché ora i lavoratori: lo avevamo detto noi... le istituzioni intervengano... la magistratura indaghi... la triade Filt: un'ora di sciopero a in Toscana: responsabili al massimo! tanto con tutti quei morti vuoi che non si faccia un funerale di STATO? con tutte le autorità in lacrime? Nel reality c' il dato reale per ora....


Bilancio, per ora, di questo attentato di guerra nella guerra del lavoro: 14 morti, 32 feriti, di cui 16 gravi, un numero imprecisato di dispersi da ricercare fra le macerie, di queste bombe. Ed io non so se resto più annichilita da questo bilancio o dal bilancio totale e complessivo. Perché, in effetti, dopo la "disgrazia" della Thyssenkrupp, dove bruciati i lavoratori ora mi trovo con i lavoratori che per il LAVORO!!!! bruciano gli altri. E questa è la logica del lavoro salariato, bruciato o riarso tu.... bruci gli altri. Non si scappa, o per scapparne si dovrebbe DISERTARE DAVVERO OSSIA NON LAVORARE PIÙ SCIOPERO GENERALE DURATURO CONTRO LA GUERRA DURATURA. Ma al solito mi rispondono: Come campo? ah si campi???!!! al solito, ribatto!!! Si raccoglieranno quel che resta dei morti nelle bare ed ancora verso altre morti ed altri processi, tanto processo più processo meno, funerale più funerale meno ... è tutta una processione, da Portella ad Ustica, alla Thissenkrupp. A me questa cosa indigna perché la sigla GPL significa pure: GENERAL PUBLIC LICENSE solo per il software? ma per il sistema nel suo complesso! "è la più diffusa licenza di distribuzione del software open source. In estrema sintesi specifica che il software può essere copiato, modificato e ridistribuito liberamente, ma.......... SEMPRE ASSIEME AL CODICE SORGENTE."

 

                                                               Doriana Goracci


Articoli correlati

  Doriana Goracci: Il mio urlo oggi dentro altri urli. Racconto illustrato
  Doriana Goracci: Capitalismo oggi e “Manifesto per una nuova politica” di Paolo De Gregori
  Doriana Goracci: Frammenti di lettere d'amore dal web a Tellusfolio
  Doriana Goracci: Con "Gracias a la vida" alla manifestazione antirazzista. Roma 17 ottobre
  In morte di un blogger il Primo Maggio. Ricordo di Giuseppe Gatì. Musica di Fabrizio De Andrè
  Doriana Goracci: Verba volant sisma manent. Militarizzazione per il G8 all'Aquila
  Doriana Goracci: Altezza pura e impura e altre vicende papali papali
  Doriana Goracci: Anti-Clericale Anti-Giuliano Anti-Ferrara per l’autonomia della donna
  Doriana Goracci: Corpi sofferenti scritti - fotografati - cantati. Berlusconi - Mastrogiovanni - Gaber
  Storia e apprensioni di Beritan Gulmez raccolte da Doriana Goracci
  Doriana Goracci: Perversa proposta del ministro Brunetta sulle donne in pensione a 65 anni
  Doriana Goracci: Che il cenone di fine anno porti consiglio ad Obama!
  Doriana Goracci: Madonna porterà aiuto ai terremotati dell’Abruzzo
  Doriana Goracci: Voci della banda eversiva per l'alimentazione forzata di Eluana Eglaro
  Doriana Goracci. Intrufolando Badanti e Bavaglioli in disavanzo
  Doriana Goracci: Barbara Matera e le donne dei fornelli prese per i fondelli
  Doriana Goracci: Avere e non avere C.A.S.E. all’Aquila
  Doriana Goracci: Sabatino Catapano vivo per Francesco Mastrogiovanni morto
  Dorian Goracci: Tracce di letture e di vite per il 25 Aprile. Nuova Resistenza
  Doriana Goracci: Assolti chi massacrò a Genova per il G8. Condannati i manifestanti.
  Doriana Goracci: Ricordando la strage di soldati italiani a Kabul e della verità sulla guerra.
  Doriana Goracci: Carte Revolver e Taranta Precaria ai vertici legali dell'American Express Italia?
  Doriana Goracci: Razzismo vecchio e nuovo. Una mappa per il web a febbraio.
  Doriana Goracci: Javier Lozano Barragan in pillola per il giorno dopo ogni inquisizione
  Doriana Goracci: Panegirico sugli assorbenti e altre liquide presenze
  Doriana Goracci: Processi che vanno e vengono nella storia nelle biografie.
  Doriana Goracci: Stando in famiglia. Sul Caso Marrazzo con dintorni sessuali e materiali
  Sul 25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
  Doriana Goracci: Un nipote e due sentenze, Genova Scuola Diaz e Eluana Eglaro
  La storia di Barbara insegnante precaria siciliana sulle scale del Ministero
  Tutto ma proprio tutto quello che dovete sapere. Sulla morte di Eluana, su Stasi e il porno…
  Doriana Goracci: Nazifascisti a Milano con Roberto Fiore
  Doriana Goracci: La militarizzazione in Abruzzo contro il G8.
  Doriana Goracci: Giornata della Memoria con Gaza e Lucca nel tempo storico presente
  Doriana Goracci: il bacio e il sangue. Con superlativi video...
  Doriana Goracci. Su eventi di economia e di nornale idiozia politico-televisiva (Gelmini-Miss Italia)
  Doriana Goracci: Stragi di uomini, di bambini, della libertà di stampa…
  Doriana Goracci: L'inferno di Viareggio, inferno con GPL e treni ferrovecchio
  Doriana Goracci: Fede e papi come sceneggiatura filmica continua.
  Doriana Goracci / Vincenzo Serra: Appesi. In morte di Francesco Mastrogiovanni
  Doriana Goracci: L’archivio di Dario Bellezza all’asta e dire poesia gay offende e basta…
  Doriana Goracci, Vincenza Perilli: Storia di una donna migrante. Oblò Mondo 9
  Da una tenda abruzzese. Quello che la Rai non fa vedere, che i giornali non dicono
  Doriana Goracci: Terremoto a sorpresa? rilevazioni annunciavano sua presa.
  Doriana Goracci: Congo e vaccini, Congo e mitraglia. Oblò Mondo 10
  Doriana Goracci: Piccolo requiem anarchico per Michele
  Doriana Goracci: In materia di migrazioni povere e ricche
  Doriana Goracci. Benedetto XVI a Viterbo il 6 settembre 2009. Impressioni Web
  Doriana Goracci: l’8 marzo di un arcivescovo brasiliano e del Vaticano
  Doriana Goracci. Pulitori d'Italia
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy