Domenica , 29 Marzo 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Sport e Montagna > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Ex aequo papà e figliolo campioni d'Italia di volo in parapendio. Al femminile una giapponese
02 Giugno 2016
 

Insolito responso al campionato italiano di parapendio, Cornizzolo Cup 2016, gara internazionale e campionato italiano insieme. Si fregiano del titolo ex aequo due piloti di Molveno (Trento), Luca e Nicola Donini, padre e figlio. Al terzo e quarto posto Aaron Durogati di Merano e Joachim Oberhauser di Terlano (Bolzano).

Luca, di professione albergatore, già campione mondiale e due volte campione d'Europa, è oggi per la prima volta campione d'Italia. Nicola, 20 anni, aveva già conquistato il titolo nel 2013. Una famiglia con la testa fra le nuvole!

La gara si è sviluppata per una settimana nei cieli lombardi, con decollo da quota 1241 m. sul Monte Cornizzolo sopra Suello (Lecco), quartier generale di tutta l'organizzazione forte di 42 addetti, e sconfinando nelle provincie di Como e Bergamo, ora sorvolando l'ondulato suolo brianzolo, ora lungo la pedemontana. Annullata la prima manche causa maltempo, nelle restanti cinque i 125 piloti provenienti da 17 nazioni, Messico, Giappone, Sud Africa, Venezuela e Nuova Zelanda le più lontane, hanno beneficiato di una meteo clemente quando non favorevole. Cosicché i parapendio, che si reggono in aria sull'onda delle correnti d'aria ascensionali, motore gratuito ed ecologico, hanno felicemente concluso percorsi tra i 51 ed i 102 km agli ordini del direttore di gara Pietro Bacchi di Biella.

Divisi in classifica da una manciata di punti, il confronto tra i capolista si è fatto via via più serrato, a partire da Nicola Donini che ha messo subito un'ipoteca sul titolo con due vittorie di manche, per passare a papà Luca e per finire a Durogati, protagonista di una clamorosa rimonta dalle retrovie durante l'ultimo, estremo volo.

In campo femminile vince la giapponese Nao Takada, seguita dalla venezuelana di padre italiano Joanna Di Grigoli e da Silvia Buzzi Ferrarsi che si laurea campionessa d'Italia per la decima volta. La pilota meneghina è in forza all'associazione Parapendio Club Scurbatt, cioè i corvi di Lecco, che, lungi dal menar gramo, hanno invece ben organizzato l'evento insieme all'Aero Club Lega Piloti e sotto l'egida dell'Aero Club d'Italia e della FAI, Federazione Aeronautica Internazionale. Seguono Sara Brambilla di Lecco e la laziale Lucrecia Chiartano.

In classe sport, a conferma della supremazia dei piloti trentini e sud tirolesi, un vivaio che sembra inesauribile, il titolo va a Mauro Maggiolo seguito dal veneto Manuel Grandi e da Diego Ardissone di Ivrea.

 

Gustavo Vitali


Foto allegate

Articoli correlati

  In Piemonte, Veneto e Alto Adige i titoli italiani di parapendio
  I successi del deltaplano e parapendio nel 2010 e le sfide del 2011
  Trentino di 17 anni acrobata mondiale e campione italiano di parapendio
  Campionato parapendio: Assisi assegna le medaglie a Torino, Trento e Vicenza
  Parapendio mondiale: argento per Donini - Al via i mondiali deltaplano in Umbria
  Italia d’oro agli Europei di Parapendio
  Volo in parapendio, europei in Serbia e coppa del mondo di acrobazia in Friuli
  Parapendio: al via i Campionati Regionali
  Sul Lago Maggiore 80 deltaplani pronti al via dopo le imprese in Veneto
  Tutti i successi del 2013 di volo in deltaplano e parapendio
  Parapendio: due titoli europei per l'Italia
  Parapendio: l'Italia campione d'Europa all'assalto del mondo
  Acrobazia in parapendio in Friuli e 1031 chilometri in volo lungo le Alpi
  Aaron Durogati vola per 510 chilometri in parapendio
  Doppia vittoria italiana nella Coppa del Mondo di parapendio
  Volo in deltaplano e parapendio, gli appuntamenti di giugno
  Gustavo Vitali. O voli, o cammini
  Gustavo Vitali. Le Alpi protagoniste della stagione di volo in parapendio
  Gustavo Vitali. Para­pendio e deltaplano, successi del 2015 e sfide nel 2016
  Volo libero in Trentino e Alto Adige tra innovazione e nostalgia
  Dopo la X-Alps, acrobazia in parapendio tra Friuli e Piemonte
  Parapendio europeo: trionfo francese e due medaglie per gli azzurri
  Le vittorie 2016 del volo libero e le nuove sfide per il 2017
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy