Mercoledì , 26 Febbraio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Ida Travi. Diotima a Verona, 19-23 giugno
10 Giugno 2007
 

Diotima e la suonatrice di flauto
atto scenico in luogo comune
testo e regia di Ida Travi

«...vengono definite comparse: figure che compaiono e scompaiono attraversando la scena per il tempo di una battuta o un gesto, solo per servire l'azione degli altri. Spesso nel cinema come nella letteratura, sono figure femminili, decorative ma irrilevanti. Una poetessa italiana, Ida Travi, ha pescato o piuttosto ripescato una di queste stelle filanti in uno dei testi fondatori della nostra cultura, il 'Simposio' di Platone. Nel celebre dialogo, ambientato durante una festa, gli amici riuniti-tutti uomini- quando decidono di conversare sul tema dell'amore, allontanano la suonatrice di flauto, che fino a quel momento aveva rallegrato la serata. La flautista scompare nel nulla...».

(Elisabetta Rasy, Corriere della Sera-Magazine, 6 marzo 2005;
Ida Travi, Diotima e la suonatrice di flauto, La Tartaruga Baldini Castoldi Dalai)

 

I luoghi della città scelti da Ida Travi per la messa in scena rivelano un modo di intendere il teatro come luogo comune, luogo di tutti: una casa, una lavanderia, una biblioteca, un loggiato, un arcovolo, un angolo di strada sono luoghi comuni, tengono unito antico e contemporaneo, nel loro spazio e nella loro luce naturale. Nel caso di Diotima e la suonatrice di flauto il teatro, oltre che luogo comune, è anche quel luogo dove in sogno si può pronunciare la parola che resuscita i morti. Il copione di Ida Travi si chiude infatti sul titolo “Esodo e resurrezione”.

 

La regia ha affidato a Marika Goldoni il ruolo della giovanissima protagonista. Isabella Caserta è Diotima, Jana Balkan la nutrice. A comporre il coro sono Anna Benico, Elisa Bertato, Ilaria Favè, Cinzia Gamberoni, Michela Zanetti.

La musica è di Andrea Mannucci.

Produzione Teatro Scientifico-Teatro/Laboratorio


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy