Venerdì , 19 Aprile 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Yoani Sánchez. Segreto sarà il processo ad Ángel Carromero
L’Avana. Il Centro di polizia
L’Avana. Il Centro di polizia '100 Y Aldabo', dove è recluso Carromero 
02 Settembre 2012
 

Si sa che il giudizio contro Ángel Carromero sarà celebrato nella città di Bayamo, 750 chilometri a est dell’Avana. Non è lecito sapere quando comincerà. In un primo tempo si era parlato di venerdì 31 agosto, ma così non è stato. Non solo, nessuno ha fornito la data ufficiale del processo alle persone coinvolte nei fatti. Fonti diplomatiche sperano che il giudizio “venga celebrato presto, anche se non esiste ancora una data”.

Il dirigente giovanile del Partito Popolare (PP) è accusato di omicidio colposo e il pubblico ministero ha chiesto per lui una condanna a sette anni di carcere. Secondo la versione dei media ufficiali cubani, Carromero sarebbe responsabile dell’incidente accaduto lo scorso 22 luglio, durante il quale morirono Oswaldo Payá Sardiñas e Harold Cepero. La stampa dell’Isola ha sottolineato che il motivo del sinistro è l’eccesso di velocità dell’automobile condotta da Carromero, che perse il controllo del veicolo percorrendo una strada in riparazione e finendo contro un albero. Il conducente sarà giudicato ex articolo 177 del codice penale vigente, dove si stabilisce che «il conducente di un veicolo che, infrangendo leggi o regolamenti del codice della strada, provochi la morte di una persona, è passibile di una condanna da uno a dieci anni di reclusione». La famiglia del leader del Movimiento Cristiano Liberación non accetta la ricostruzione ufficiale dei fatti e chiede un’indagine indipendente.

Dopo aver annunciato la richiesta di condanna a 7 anni di reclusione da parte del tribunale, il caso Carromero è entrato in una fase di massima discrezione, sia da parte cubana che spagnola. Il silenzio stampa è totale. Varie fonti diplomatiche, consultate da El País, preferiscono non esprimere giudizi e consigliano «di fare silenzio fino al giorno in cui verrà celebrato il giudizio».

La speranza del governo spagnolo è che - una volta concluso il processo -, L’Avana conceda l’estradizione al giovane politico e che metta in pratica il trattato sul compimento delle pene sottoscritto da entrambi i paesi. In base a questo accordo, Carromero potrà scontare la pena in territorio spagnolo. In ogni caso, siamo lontani dal poter mettere la parola fine sulla questione.

È probabile che la sentenza non venga diffusa immediatamente dopo la fine del giudizio e che si debbano attendere diversi giorni prima di conoscere la condanna di Carromero. Il giovane attivista politico è detenuto nelle carceri cubane da oltre 40 giorni.

In una situazione di totale segreto, è molto difficile confermare quando comincerà il giudizio nel Tribunale Provinciale di Granma. Siamo andati a vedere il luogo del processo. Il 31 agosto, la città di Bayamo sembrava tranquilla. Le prime ore del giorno scorrevano tra il caldo di agosto e i preparativi per l’inizio dell’anno scolastico. Numerose agenzie di stampa si sono recate a Bayamo per tentare di accedere all’aula del processo, ma è molto probabile che il giudizio verrà celebrato a porte chiuse. Abbiamo intervistato alcuni passati, ma la maggior parte di loro ha riferito di non sapere niente del processo, anche se sembravano al corrente dell’incidente accaduto il 22 luglio scorso, durante il quale persero la vita il Premio Sacharov del Parlamento Europeo Oswaldo Payá e il suo collega di lotta Harold Cepero.

Il caso Carromero riveste grande valenza politica. La comunità internazionale e i dissidenti cubani attendono con molte aspettative la sentenza su un caso complesso e pieno di interrogativi.

 

Yoani Sánchez

(da El País, 31 agosto 2012)

Traduzione di Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Yoani Sánchez e la morte di Payá
  Rosa María Payá vola in Spagna e a Ginevra
  Cuba. Arrestati a Bayamo Yoani Sánchez e Reinaldo Escobar
  Yoani Sánchez: Il giro del mondo in 80 giorni
  Dissidente cubano Antúnez ripudia riforme di Castro in una lettera di sfida
  Cuba. Torna in primo piano il caso Carromero
  «Siamo liberi!», scrive Yoani su Twitter
  Gordiano Lupi. Muore il dissidente cubano Oswaldo Payá
  Carromero. Giustizia giusta o di regime?
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Yoani Sánchez e il teatrino
  Cuba. Sull'incidente che ha causato la morte di Payá e Cepero
  La morte di Oswaldo Payá è stata un delitto di Stato?
  Garrincha. Caraibiche premure
  Massimo Campo (NuovaCuba). Breve cronaca digitale dal paradiso dell'assenza delle libertà
  Cuba. La moglie di Payà vuole incontrare Carromero
  Yoani Sánchez. Nei panni di Ángel Carromero
  Cuba. Arrestato Fariñas per reati di opinione
  Carlos Alberto Montaner. Appunti sul caso della morte di Oswaldo Payá
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy