Mercoledì , 11 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
La protesta delle 4 donne al Capitolio Nacional
25 Agosto 2011
 

Sara Marta Fonseca è una delle 4 attiviste arrestate lo scorso martedì 23 agosto durante una protesta sulle scalinate del Capitolio Nacional, all’Avana, che ha catturato l’attenzione e il sostegno di decine di passanti e di alcuni turisti. «Il nostro obiettivo è che un giorno il popolo possa scendere in piazza insieme a noi», ha detto Sara Marta Fonseca al periodico digitale Diario De Cuba. Il video della protesta è stato diffuso da Hablemos Press. Le altre partecipanti all’atto dimostrativo erano Tania Maldonado Santos, Mercedes Evelyn García Álvarez e Odalys Caridad Sanabria Rodríguez, appartenenti al Partito Per i Diritti Umani (affiliato alla Fondazione Andrei Sacharov) e al Movimento Femminista per i Diritti Civili Rosa Parks. La protesta ha avuto luogo per «pretendere la fine della repressione nei confronti di Dame in Bianco, opposizione e di tutta la popolazione cubana». Le donne sono riuscite a restare sulla scalinata e a gridare parole d’ordine antigovernative per circa 40 minuti.

«Abbiamo scelto il Capitolio perché è un luogo molto centrale, dove passa tanta gente e circolano anche parecchi stranieri. A nostro avviso era il luogo ideale per richiamare l’attenzione popolare», ha detto Fonseca mentre si recava alla sua casa di Río Verde, nel quartiere Boyeros, alcuni minuti dopo essere stata liberata.

«Sono molto contenta, anche se mi hanno picchiata e maltrattata, perchè abbiamo potuto constatare che il popolo è disposto a unirsi a noi», ha sottolineato.

Sara Marta Fonseca ha detto che un ufficiale della Sicurezza voleva farle smettere di gridare, ma il popolo l’ha messo a tacere, sostenendo la loro azione di rivolta pacifica. L’attivista afferma che «è il momento di intensificare la presenza sulle piazze per far esplodere il malcontento sociale presente a Cuba».

Non è la prima volta che Fonseca partecipa ad atti dimostrativi. Lo scorso anno la ricordiamo sulla scalinata dell’Università dell’Avana, mentre in altre occasioni è uscita per strada con altri dissidenti per gridare slogan antigovernativi. Ha dovuto subire repressioni dure, sia lei che la famiglia, a base di bastonate, intimidazioni e atti vandalici.

«La gente applaudiva e alzava le braccia al cielo. La risposta è stata più forte che in altre occasioni. Non possiamo sconfiggere da sole una dittatura ma possiamo cercare di convincere il popolo a scendere in piazza contro un potere oppressivo che dura da oltre cinquant’anni. Non tuteliamo gli interessi di nessuno, se non del popolo cubano…», ha detto Fonseca.

Le quattro attiviste sono state trattenute e interrogate negli uffici di polizia di Zulueta y Dragones, all’Avana. Fonseca è stata trasferita all’unità di polizia di El Capri, nel municipio di Arroyo Naranjo, dove ha fatto un breve sciopero della fame, esigendo la liberazione. Secondo la polizia «la donna è al soldo di una potenza straniera che vuole destabilizzare Cuba», ma lei ha gridato che la responsabilità dell’accaduto è solo della Sicurezza di Stato e di un governo dittatoriale che reprime la manifestazione del libero pensiero.

«Noi non facciamo gli interessi di altri stati, ma vogliamo la libertà per il nostro popolo. Vogliamo una Cuba libera e democratica, ma al tempo stesso sovrana. Non vogliamo interventi dall’esterno sul suolo della nostra patria», ha concluso Fonseca.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy