Domenica , 26 Settembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Prima di tutto l’economia 
Nuova parola d’ordine per il regime cubano
23 Novembre 2010
 

Alfredo Guevara, principale figura del cinema cubano e amico di Fidel Castro, si è unito al coro degli ex comunisti che fanno il tifo per la fine dell’economia statalizzata, affermando che spera molto nelle riforme volute da Raúl Castro per dare vigore all’economia.

Raúl Castro, d’altro canto, ha detto che l’economia è il primo compito di ogni dirigente di un paese in cui sia necessario applicare “veri programmi di risparmio” e ha insistito sul fatto che le idee di suo fratello Fidel “sono il fondamento” di tutto quello che si sta facendo a Cuba. Raúl Castro ha fatto queste considerazioni in una riunione del Consiglio dei Ministri, che si è tenuta lo scorso fine settimana per analizzare il piano economico e preventivo per l’anno 2011. Questo progetto di massima sarà discusso nell’Assemblea Nazionale di Cuba, il prossimo 15 dicembre, durante la seconda riunione dell’anno. Raúl Castro ha messo in primo piano il ruolo dell’economia, materia da studiare a fondo per migliorare la situazione sociale. Il risparmio sarà la prima fonte per ottenere risorse, secondo il capo di Stato cubano, che forse vede margini economici sostenibili che ad altri osservatori non è dato vedere. Secondo il Capo di Stato si tratta di attualizzare il modello economico socialista e non di stravolgerlo, ma si può ben vedere come i primi settori colpiti dai tagli saranno proprio istruzione, sanità e beni di prima necessità garantiti dal razionamento.

Si tratta a ben vedere di una ennesima rettificazione degli errori di un socialismo che sopravvive a se stesso e che ad aprile 2011 celebrerà il suo fallimento nel VI Congresso del Partito Comunista di Cuba. Come ha fatto notare Yoani Sánchez, la speranza è che non sia troppo tardi e che non si cerchi di economizzare colpendo un popolo già provato da un duro periodo speciale e ridotto a condizioni di difficile sussistenza.

 

Gordiano Lupi

 

 

P.S. - La vignetta di Jardim di ieri (El Nuevo Herlad) mette in dubbio con ironia il fatto che Fidel Castro sia d'accordo con le riforme economiche...


Articoli correlati

  I poveri, la tessera del razionamento e il lavoro privato
  Garrincha. Benvenuti, compagni vermi!
  Iván García. Riforme a Cuba: tra speculazione e problemi
  Il governo cubano autorizza i contadini a vendere i loro prodotti
  Gordiano Lupi. Il Governo cubano autorizza la vendita di elettrodomestici ad alto consumo
  Gordiano Lupi. Strane manovre per salvare il socialismo
  Il lavoro privato secondo Raul Castro
  Cuba autorizza la compravendita di auto
  Claudia Cadelo e il modello cubano
  Timoteo. Sulla situazione cubana
  Gordiano Lupi. Burocrazia e corruzione: i mali endemici del sistema cubano
  L’esplosione del “cuentapropismo” cubano
  Raúl Castro: misure capitaliste per salvare il comunismo
  Cuba riduce le imposte e amplia i paladares per stimolare nuovi negozi privati
  Un socialismo dal volto capitalista
  Cuba impone imposte molto alte per i lavoratori privati
  Garrincha, Jardim, Santana: Le prime vignette del 2014
  “Ma la guerra nucleare non cominciava ieri?”
  A Cuba cominciano i licenziamenti
  Vignetta sulle 'privatizzazioni' (magiche) cubane
  Yoani Sánchez. Cuba aumenta le tariffe doganali
  Claudia Cadelo. Licenziamenti e privatizzazioni
  Leonardo Padura Fuentes: “La mia generazione non è pronta per il cambiamento”
  Cuba: Nuove normativa per i lavoratori indipendenti
  Gordiano Lupi. Le innovazioni del sistema cubano
  Radio Martì. Uno sguardo sulla piccola impresa cubana
  Gordiano Lupi. Jeffrey Goldberg risponde a Fidel: “Nessun malinteso!”
  Vignetta sul “modello cubano” che non funziona (più)
  Yoani Sánchez. La rinascita dei sapori
  Yoani Sánchez, Alejandro Torreguitart, Fidel Castro e il modello cubano
  A Cuba si potranno comprare e vendere case
  Nuove licenze, lavoro privato e vecchi mestieri
  Garrincha. Le riforme di Raúl
  Cuba va verso il capitalismo?
  Gordiano Lupi. Riforme cubane e capitalismo di stato
  “Vede dottore? La Rivoluzione non abbandona nessuno!" (da 'El Nuevo Herald', giovedì 7 ottobre 2010)
  Garrincha. Burocrazia e Rivoluzione
  Gordiano Lupi. Obama critica le riforme cubane
  Gordiano Lupi. Cuba: ora in commercio anche auto nuove
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy