Mercoledì , 10 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Andrea Salina. Religione a scuola? Non facciamone... un dramma
22 Febbraio 2011
 

Gentilissima Eliana Cambieri,

ammiro molto la nonchalance con cui ha tranquillamente ignorato le domande che mi ero permesso di porre in un articolo pubblicato nel mese di dicembre su questa rivista, e apprezzo il rigore con cui, forte delle sue convinzioni di battersi per una Crociata giusta e sacrosanta, tira dritta per la sua strada definendo le Sue, Idee, e Dogmi le idee degli altri.

Devo altresì ammettere che dopo le quasi quattro pagine che lei ha utilizzato per difendere le sue opinioni in due differenti interventi, forse non è il caso di sprecare altre pagine per discussioni marginali e di poco conto.

Poiché ritengo che un civile scambio di idee serva sempre per allargare i propri orizzonti, mi piacerebbe, che so, invitarla ad un concerto Gospel (per rasserenare gli animi) e poi confrontare le nostre idee, magari in un locale di Morbegno sorseggiando una buona birra d’Abbazia.

Se la musica Gospel non le piace, ma volendo comunque trascorrere una serata all’insegna della reciproca conoscenza, potrei proporre, come alternativa, un film al cinema, giusto per rompere il ghiaccio e magari una pizza, visto che è opinione comune che a stomaco pieno si ragioni meglio. Io non amo il genere catastrofico o apocalittico e a dir il vero anche i film di olocausti nucleari mi son venuti a noia. Un film d’azione potrebbe andare? So che dovrebbe uscire qualcosa di interessante, sperando che il regista non abbia esagerato con gli effetti speciali e non ricorra al classico Deus Ex Machina per toglier dai guai il protagonista.

No! Forse è meglio evitarlo, il cinema.

E se facessimo quattro passi lungo l’Adda, scambiando amabilmente le nostre opinioni?

Forse, in questo caso, dovremmo aspettare giornate più miti, perché non vorrei esser costretto ad imbacuccarmi come una mummia. …Già, chissà che bisogno avevano, gli Antichi Egizi, di imbacuccare così i loro defunti, visto il caldo che fa laggiù!!

Accidenti a me, possibile che non riesca a venirmi una buona idea?

Trovato: una bella passeggiata lungo i sentieri che da Morbegno portano a Mello!!

Ma in salita è difficile fare conversazione. Però potremmo approfittare delle Santelle e col pretesto di studiare gli affreschi, purtroppo sempre più vittime dell’ingiuria del tempo e dei vandali, confrontare i nostri punti di vista.

No, ho come l’impressione che non vada ancora bene.

Il lago? Un bel giro in battello? Magari arrivando sino a Lecco?

Non sono quelle le zone che il Manzoni ha dipinto in alcune pagine dei Promessi Sposi? Bel romanzo, se non fosse così pieno del concetto di Divina Provvidenza! Fortuna che il Verga ha ribaltato il concetto e proprio alla nave che provocherà la rovina dei Malavoglia dà il nome di Provvidenza.

Certo che neppure a farlo apposta potrebbero venirmi in mente argomenti così irritanti... e quando si è irritati conversare non è piacevole.

Meglio allora osservare il paesaggio.

Chissà a quali boschi pensava Dante, scrivendo i primi versi della Divina Commedia?

Al diavolo!!! Forse farei meglio a tacere.

Mi scuso con lei, Eliana, è ovvio che stavo scherzando… anche se molto seriamente.

Il fatto è che quando lei si augura l’abolizione di un qualsiasi tipo di insegnamento religioso nelle scuole, si pone sullo stesso piano di chi, quell’insegnamento (sotto forma di catechesi) lo desidererebbe obbligatorio.

La religione, che ci piaccia oppure no, è parte inscindibile del tessuto sociale, culturale e storico di ogni popolo.

La panoramica da lei fornita sulla situazione europea è realmente interessante perché dimostra l’importanza attribuita alla Religione (nelle più diverse Fedi ed interpretazioni) dalla maggior parte degli Stati.

Badi che non mi interessa minimamente affermare o negare l’esistenza di un Dio unico o di qualsiasi altro tipo di divinità: non sono nessuno, per poterlo fare. Tuttavia la Religione ha l’innegabile potere di influenzare il singolo e le masse, nel bene come nel male e anche volendo ignorare la Storia dei libri è sufficiente leggere i giornali o guardare la T.V. per rendersene conto. In quest’ottica, forse, se la scuola spiegasse l’ateismo, l’agnosticismo e le varie religioni senza preconcetti ma dando a ciascuna uguale dignità, riusciremmo a ridurre quelle incomprensioni e quegli episodi di fanatismo cui, in una società sempre più multietnica, andiamo quotidianamente incontro.

 

Andrea Salina

(da 'l Gazetin, febbraio 2011)


Articoli correlati

  Scuola e Diritti. “Attenzione a ore 6!”
  Andrea Salina. Ancora sull'Ora di Religione
  Andrea Salina. “Non capisco...”
  Eliana Cambieri. Europa laica!
  “Scuola e Diritti”. La libertà in croce
  Eliana Cambieri. Ancora a proposito di... diritti
  Eliana Cambieri. Io mi dichiaro… CONTRARIA
  Donatella Poretti. Scuola: voto all'ora di religione?
  Ora di religione a scuola. Impossibile cambiare idea durante l'anno. Interrogazione
  Donatella Poretti. Ora di religione. Libertà di scelta o imposizione?
  Rosario Amico Roxas: Ora di religione obbligatoria? No grazie
  Quale Laicità nella scuola pubblica? Seminario CGIL a Roma, martedì 17
  Incontro di “Scuola e Diritti” con il Dirigente scolastico provinciale
  Per la Scuola della Repubblica/CGD. La Gelimini ci riprova?
  Insegnare solo il cattolicesimo è razzismo e discriminazione
  “Noi Siamo Chiesa” sull'ora di religione
  Tagli alla scuola. Come risparmiare soldi comportandosi da Stato laico
  Antonia Sani. Il Convitato di pietra
  “Scuola e Diritti”. Educare a 360°… o a 15°
  Scuola e Diritti. Spontanea la domanda: “A quando la stella gialla?”
  Sen. Poretti. Ora di religione: bene Profumo
  “Scuola e Diritti”. Ancora sull’ora di religione…
  Gli spettacoli di Natale e la laicità della scuola
  Roma. Iniziativa ora di religione e laicità della scuola
  Anna Lanzetta: L'ora di religione tra proteste e dissensi.
  Scuola e Diritti. «Le idee malsane di libertà»...
  “Scuola e Diritti”. Quale stato, quale diritto, quale fede, quale potere?
  Aboliamo l'Ora di Relgione
  Piero Tognoli. Proposta… indecente?
  Gino Songini. “Non c'è più religione”
  Prospettive dell'IRC nella scuola statale
  Comitato Torinese per la Laicità della Scuola. IRC e "attività alternative"
  Franca Corradini. Dissonanza contestuale l'ora di religione nelle scuole pubbliche
  “Scuola e Diritti”. Ore… di religione
  “Scuola e Diritti”. Una giornata speciale… a scuola di laicità…?
  Sul voto del docente di religione cattolica nello scrutinio per l’ammissione
  Separazione Stato-Chiesa. La scuola pubblica è ancora territorio italiano?
  “Scuola e Diritti”. Da Fioroni a Gelmini
  “Per la Scuola della Repubblica”. La Gelmini ha poco da esultare
  Non è più l’ora?
  Ora di religione. Una domanda al ministro dell‘Istruzione: all'asilo è libera scelta?
  Privilegi vaticani. Un esempio per tutti: gli insegnanti di religione
  Scuola e Diritti. No alla discriminazione
  I fondi per l'ora alternativa ci sono e sono a carico della direzione generale
  Comunisti Anarchici. Per una scuola pubblica di libertà e laicità. Senza steccati religiosi
  “Scuola e Diritti”. Discriminazione!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy