Venerdì , 19 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Tiziano Salari allo Spazio Lattuada di Milano
12 Novembre 2006
 

la redazione di ODISSEA

è lieta di invitare

mercoledì 22 novembre 2006 ore 21:00

allo SPAZIO LATTUADA (via lattuada 2 – milano MM3 porta romana)

 

TIZIANO SALARI

SOTTO IL VESUVIO. Studi su Leopardi e altro

(Edizioni Rubettino)

 

Intervengono con l’autore:

Gabriela Fantato

Giò Ferri

Gilberto Isella

Coordina:

Angelo Gaccione

 

 

Tiziano Salari

Sotto il vulcano. Studi su Leopardi e altro

Rubbettino Editore, Soveria Mannelli 2005, pagg. 296, € 20

 

Si tratta di un insieme di saggi legati tra loro da un filo rosso che si rifrange da un autore all’altro in un gioco di specchi che coinvolge i principali nodi, da una parte del pensiero di Leopardi, e dall’altra della poesia e della filosofia moderna, nella misura in cui può essere ricondotta, per molti aspetti, alle stesse problematiche. Nel saggio su “Alla Primavera” viene messo in luce un nucleo ricorrente e ripetitivo della personalità e dell’opera di Leopardi, che può essere ricondotto allo svuotamento mitico del mondo riassunto nel grido “Pan è morto” risuonato alla fine del mondo antico e di cui aveva raccontato Plutarco nel Tramonto degli oracoli. Il titolo del saggio sulla “Ginestra”, Sotto il vulcano, intende sottolineare la compenetrazione di luogo empirico e simbolico in cui nasce il canto, composto in una villa sulle pendici del Vesuvio, e l’essere-per-la-morte che tende a prevalere e in cui si è trasmutato il senso panico originario al termine della riflessione leopardiana.

Centrale l’esperienza leopardiana è anche nel saggio “Sull’oblio”, un’esplorazione a tutto campo del rapporto tra memoria ed oblio, tra l’extratemporalità dell’oblio e la durata della memoria, tra memoria individuale e memoria collettiva, in cui confluiscono una pluralità di testimonianze, da Shakespeare a Paz, da Schopenhauer a Campana, da Joyce a Thomas Mann, da Michelstaedter a Houellebecq, da Spinoza a Nietzsche. A una dimensione extratemporale rinviano i saggi dedicati alla concezione leopardiana della musica indagata tra i primi da Clemente Rebora e tradotta da lui stesso nella sua ricerca poetica a livello di una più lacerante realtà metropolitana.

Un altro dittico è quello che si occupa di Giuseppe Gioacchino Belli e del suo principale studioso novecentesco Giorgio Vigolo sotto il titolo unificante “La luce di Roma”. La variegata commedia umana del Belli è la stessa Roma dai dintorni desertici evocata da Leopardi all’inizio della “Ginestra”, mentre un deserto più interiore è quello che, nel Novecento, sarà vissuto dal Vigolo,in cui la luce di Roma (come il profumo della ginestra leopardiana) rimane a ricordare uno scenario di pienezza vitale tramontato per sempre.

L’ultima parte dell’opera, “Nell’ombra di Thanatos”, riguarda due intellettuali del Novecento, Michelstaedter e Pavese, qui convocati insieme perché accomunati dal suicidio con cui posero fine alla loro vita. Due suicidi diversissimi. Entrambi incarnano un aspetto della personalità di Leopardi, quello della rivolta metafisica contro la natura e la società in Michelstaedter, quello della malattia e della memoria luttuosa in Pavese, due aspetti che sono fusi organicamente nella personalità e nell’opera di Leopardi.

Tutta la ricerca infine vuole essere un capitolo all’interno di un infinito cammino dell’interpretazione, in cui le domande sollevate aprono un campo vastissimo di ulteriori corrispondenze, sia per quanto riguarda gli studi leopardiani, sia per quanto riguarda la poesia e la filosofia moderna e contemporanea.


Articoli correlati

  Diego Bruni: Il mondo di Tiziano Salari. Tesi Facoltà di Lettere e Filosofia Torino (1)
  Tiziano Salari: Silvano Martini sul blog Trasversale
  Velia Ivaldi: Il "Novellino" di Tiziano Salari
  Tiziano Salari, la ricerca poetica di Marco Furia
  Diego Bruni: Il mondo di Tiziano Salari (3). Intervista all'autore e Bibliografia
  Gilberto Isella, Corridoio polare. Breve antologia. Lettura di Tiziano Salari.
  Giorgio Bonacini, Quattro metafore ingenue. Lettura di Tiziano Salari.
  Anterem. Per ricordare Tiziano Salari
  Ci ha lasciato Tiziano Salari
  Diego Bruni: Il mondo di Tiziano Salari. Tesi Facoltà di Lettere e Filosofia di Torino (2)
  Gabriela Fantato: “Sotto il vulcano” di Tiziano Salari.
  Interpretazione autentica
  Lucio De Angelis. “Passaggi Segreti” a Palazzo Braschi per “Una visita molto privata”
  Attilio Ferraris IV, il leone di Highbury
  Donne romane, belle e d’appetito
  Poesia d'autore/ Clemente Rebora. Dall’immagine tesa...
  Patrizia Garofalo. Le “Lettere di guerra” di Clemente Rebora curate da Marco Dalla Torre
  Giuseppina Rando. Il percorso umano, esistenziale e religioso di Clemente Rebora
  Iniziative/ Poesia d'autunno. Seminario condotto dal poeta Giancarlo Sissa
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.6%
NO
 35.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy