Lunedì , 25 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Pedro Corzo. Che Guevara, missionario di violenza 
Prosegue l'attenzione delle Edizioni Spirali per Cuba
22 Gennaio 2010
   

Pedro Corzo

Che Guevara, missionario di violenza

Spirali, 2009, pagg. 340, € 18,00

 

Un libro rivoluzionario, una raccolta di interviste e testimonianze dei protagonisti che rivelano un Che inedito

 

“Porto una maglietta del Che e non so perché”: il ritornello circola oggi tra i ragazzi argentini, conterranei di Guevara. Il Che è usato come un logo, un marchio di fabbrica dell'odiato capitalismo. La sua effigie (il basco e lo sguardo malinconico volto all'orizzonte) si ritrova sugli abiti, sui gadget, sulle bottiglie di birra, sul tatuaggio esibito da Diego Armando Maradona o da Mike Tyson. Insomma, un'icona pop. A voler colmare l'abisso fra il mito e la realtà, arriva oggi questo libro, tratto da un documentario dello stesso autore che è stato un successo televisivo negli Stati Uniti. Le bellissime pagine di questo libro conservano l'immediatezza delle testimonianze di chi lo ha incontrato e la drammaticità delle vicende che hanno coinvolto e travolto questo personaggio spietato sia con gli altri sia con se stesso. Pedro Corzo restituisce al Che un posto nella storia al di fuori delle mitologie.

 

 

Pedro Corzo, nato a Santa Clara (Cuba), ex prigioniero politico, è entrato a soli diciannove anni nelle galere di Castro; negli anni sessanta ha diretto un giornale illegale, "Adelante". Uscito da Cuba, è rimasto per circa dieci anni in Venezuela, collaborando a varie pubblicazioni nazionali e estere. In seguito si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha fondato un tabloid, "El Observador latinoamericano". Collabora a molte pagine web e ha scritto vari libri, tra cui Cuba: Cronología de la Lucha contra el Totalitarismo (2003), Mártires del Escambray (2007), e La porfía de la razón (2008). Ha prodotto vari documentari sulla storia cubana, come Guevara, anatomía de un mito (2005) e sta preparando un altro libro, Asesinaron los Castro a Camilo. Dal 1997 è presidente dell'Instituto de la Memoria Histórica contra el Totalitarismo, fondato allo scopo di recuperare la storia della lotta di quella parte della popolazione cubana che, dal 1959 a oggi, si è battuta contro la dittatura. (Nota dell'Editore)


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy