Venerdì , 18 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Droga a scuola. Chi cerca trova... ma non solo a scuola...  
Verso lo stato di polizia? Parlamento e governo inermi!
30 Maggio 2007
 

Il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, stimola le famiglie a comprare kit per verificare se i figli si drogano, il ministro della Salute, Livia Turco, le fa eco e vorrebbe ampliare portando i Nas dei Carabinieri nelle scuole. Un ragazzo si fa di crack-cocaina a scuola e muore. Alcuni presidi chiamano la polizia per verificare se nella loro scuola circola droga, altri si trovano le forze dell'ordine nell'istituto senza neanche essere stati interpellati.

In questo turbinio di notizie in cui il consumo di droghe degli studenti a scuola è al centro, la polizia, andando a spulciare nei bagni e nei banchi, le sostanze le trova... e cosa ci si aspettava, di non trovarle? Non era un mistero che quasi tutti gli studenti si fanno le canne, dentro e soprattutto fuori delle scuole. Crediamo che se in tutto gli istituti superiori e università le forze dell'ordine vadano a cercare droga, la troveranno. Così come la troveranno in tutte le discoteche e in tutti i luoghi di aggregazione dei giovani, al chiuso e all'aperto, così come in qualunque bus di gita scolastica. Per fortuna i ragazzi sono abbastanza assennati e prendono molto raramente sostanze diverse dal classico spinello, per cui quelli che corrono pericolo sono pochissimi, e l'allarme sanitario in merito è quasi inesistente (checché ne dicano quelli che dopo il quarto grappino sostengono che lo spinello sia pericolosissimo).

Ma cosa abbiamo intenzione di fare, polizia e controlli ovunque? Cioè limitazione delle libertà individuali e della privacy in nome di un presunto bene collettivo e della sicurezza pubblica? I ragazzi che si fanno gli spinelli rappresentano questo pericolo per se stessi e per la collettività? O non è piuttosto un pericolo la trasformazione del nostro Stato da quello di Diritto a quello di Polizia, perché è di questo che si tratta nel momento in cui l'appartenenza ad una categoria (studenti in questo caso) o la frequentazione di certi luoghi (scuole e discoteche, per esempio) è quello che fa scattare il sospetto e il controllo. È questo il metodo che lo Stato e il Governo intendono utilizzare per governare un fenomeno diffusissimo? Un poliziotto che cerca droga in ogni luogo in cui c'è una persona?

Eppure ci sembrava che nel programma di questo Governo ci fosse un cambiamento in senso meno punizionista dell'attuale legge Fini-Giovanardi, mentre prendiamo atto che, non solo si sta attuando quella legge che quando fu approvata fu dagli oppositori dell'epoca (oggi governanti) molto contestata, ma si ha intenzione di andare molto oltre, inasprendo le pene e mettendo in pericolo lo Stato di Diritto.

Forse è il caso che, nel Governo e nel Parlamento, tra le priorità in agenda sia inserita anche questa. Altrimenti se facciamo fare ai singoli ministri e alle singole autorità (presidi inclusi) ci facciamo un male a cui poi sarà molto difficile porre rimedio.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


Articoli correlati

  La riforma della legge sulla droga rimandata a settembre!! Qualcuno vuole affossarla?
  Droga. Rapporto INCB
  Perugia. Conferenza stampa “Test antidroga per prendere la patente: quale utilità e chi paga?”
  Lo spinello? Adesso vi dico come la penso io
  Droga/Ricerca. Diciamo addio alla riforma
  Mettete fine alla guerra alle droghe!
  Droga. Croce Rossa Internazionale adotta riduzione del danno. Evento epocale. E il governo italiano?
  Droga. Legge Fini-Giovanardi in vigore da 390 giorni, 138 sotto Berlusconi e 252 sotto Prodi
  Droga, in arrivo il ddl sulle tossicodipendenze? Question time al ministro Ferrero
  Mario Staderini. Droga: “Non c'è reato senza vittima”, da Cassazione un po' di buon senso
  L'antidoping nelle scuole del ministro Amato
  Droga. Il Piano d'azione del Governo è una presa in giro
  Droghe. Indebite pressioni del dipartimento politiche antidroga su SerT e Comunità
  Droghe/Ferrero: bene ma teniamo ben presente l'obiettivo della legalizzazione
  Droga. «Incredibile Giovanardi!...»
  Droga. Test antidoping in Transatlantico e controllo delle merende per gli studenti non sono soluzioni!
  26 giugno: Giornata mondiale contro le droghe
  Droga, Capezzone a Giovanardi: gravissimo, con un emendamento a un decreto volete mandare i ragazzi in galera per 6-7 spinelli!
  Test antidroga. I parlamentari Udc li facciano in Questura
  Test antidroga: pere e preservativi ai colleghi dell'Udc
  Consulta nazionale delle dipendenze. Era ora! Buon lavoro
  Droga. Berlusconi: “Punire di più i consumatori...”
  Droga: condannata a Padova per disobbedienza civile, Bernardini denuncia l’emergenza che nessuno vuole affrontare
  Droga/Turco/Legge. Parlarsi addosso? I ministri dovrebbero evitarlo
  Alcol/droga. Più facile aggiungere un divieto che toglierne un altro
  Pietro Yates Moretti. Giovanardi assolda Topolino contro chi scherza sugli spinelli
  Assemblea Forum Droghe. Il bilancio di un anno di governo
  Droga. Conto alla rovescia per il secondo compleanno della legge Fini-Giovanardi
  Test antidroga e alcool per la patente? Una inutile idiozia di dubbia legalità. Interrogazione
  La trasmissione scandalo de Le Iene e l’improvvido intervento del Garante per la riservatezza
  Donatella Poretti e Marco Perduca all’assemblea annuale di Forum Droghe. Firenze, 19 aprile
  Droga. Capezzone conferma: Governo cerca blitz per sbattere in galera ragazzi con 6-7 spinelli
  Test antidroga parlamentari: "chisenefrega"
  Pietro Yates Moretti. Sbarca in Italia la terribile idea dei test antidroga per tutti gli studenti
  Droga a Trastevere. Non bendiamoci ancora gli occhi, la causa è il proibizionismo
  Droga. Il nuovo nemico si chiama Ser.T.
  Cala il prezzo delle droghe illegali. Un grido d'allarme sulle politiche sbagliate che si continua a perseguire. Verso la legalizzazione
  Somministrazione controllata di eroina. Bene il presidente Bresso
  Vietare i rave party? Servirà solo a spingerli ancor più nella clandestinità
  Antidoping nelle scuole? Il ministro degli interni dice sul serio oppure di quale sostanza si è fatto?
  Dipendenze & Consumi. Un Convegno del Gruppo Abele 35 anni dopo la prima legge sulla droga
  Legge sulle tossicodipendenze: cosa aspettiamo?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy