Domenica , 24 Gennaio 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Cuba. Approvata la “Dichiarazione di Roma” 
Alla 3° Conferenza Internazionale sui diritti sindacali e la responsabilità sociale delle imprese
16 Maggio 2007
 

Di seguito il testo integrale della Dichiarazione di Roma approvata ieri dalla Terza Conferenza Internazionale sui Diritti Sindacali e per la Responsabilità Sociale delle Imprese a Cuba.

 

DICHIARAZIONE DI ROMA

Roma 15 Maggio 2007

Sede del Partito Radicale Transnazionale

in occasione della “Terza Conferenza Internazionale
per i Diritti Sindacali e la Responsabilità’ Sociale delle Imprese a Cuba”

 

Noi sottoscritti partecipanti alla “Terza Conferenza Internazionale per i Diritti Sindacali e la Responsabilità Sociale delle Imprese a Cuba”

 

Nel ringraziare il Partito Radicale Transnazionale per la lotta condotta da anni per i diritti umani, la libertà e la democrazia a Cuba, che ha visto recentemente il successo della missione di parlamentari e militanti radicali all’Avana, ne auspichiamo il necessario ed urgente rafforzamento quale risposta nonviolenta alla repressione tuttora in atto nell’isola;

Salutiamo ed appoggiamo la decisione di alcuni dei più importanti membri dell’opposizione cubana di sottoscrivere l’appello “Unità per la Libertà”che per la prima volta li vede uniti nello scegliere l’opposizione pacifica al Governo cubano, quale unica strategia politica per garantire un futuro democratico duraturo a Cuba; ci impegniamo a sostenere questa iniziativa e a promuoverne la diffusione sia all’interno che all’esterno di Cuba;

Riteniamo che la Posizione comune dell’Unione Europea nei confronti di Cuba, che prevede rapporti diretti sia con il Governo di Cuba che con le organizzazioni non governative e la società civile, debba portare a un maggiore e più concreto sostegno da parte dei paesi membri dell’UE nei confronti della opposizione cubana;

A questo fine, ci rivolgiamo al Governo italiano affinché sostenga l’iniziativa parlamentare dei Deputati della Rosa nel Pugno Sergio D’Elia e Bruno Mellano affinché l’Ambasciata italiana a Cuba offra servizi di assistenza, a partire dall’uso di internet e dal finanziamento di progetti di informazione e di educazione alla democrazia in loco, alle organizzazioni non governativa e all’opposizione democratica cubana;

Riteniamo che ogni miglioramento dei rapporti politici e diplomatici con il Governo cubano debba essere subordinato, da un lato alla liberazione di tutti i prigionieri politici e di coscienza e all’avvio formale di un dialogo per la democratizzazione a Cuba, e dall’altro ad un’affermazione precisa di impegno da pare dell’UE a sostenere le ONG cubane;

Ci appelliamo inoltre a tutti gli amici del popolo cubano affinché manifestino la loro vicinanza, simpatia e solidarietà a sostegno di una campagna che chieda al Governo cubano di ratificare, e se ratificati, di rispettare, senza riserve tutti gli strumenti internazionali di rispetto e tutela dei diritti umani fondamentali a partire dal Patto internazionale sui diritti civili e politici e quello sui diritti economici, sociali e culturali;

Ci rivolgiamo ai sindacati italiani ed europei affinché sollecitino il Governo di Cuba, tanto direttamente, quanto attraverso le organizzazioni internazionali di cui fanno parte anche all'interno dell'ONU, a concedere la libertà incondizionata ed immediata ai sette sindacalisti indipendenti attualmente nelle carceri cubane per il solo fatto di aver costituito sindacati indipendenti, il cui diritto di costituzione è stato riconosciuto dall’Accordo 87 sulla Libertà sindacale dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro;

per questo chiediamo l’attivazione di tutti gli strumenti legali previsti nell’ambito della Conferenza annuale dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro delle Nazioni Unite a Ginevra.

Esortiamo i parlamentari italiani affinché promuovano indagini atte ad esaminare le violazioni dei diritti dei lavoratori compiute dalle imprese italiane presenti a Cuba, con particolare attenzione alla grave repressione della libertà di espressione da parte di Telecom, attraverso la sua partecipazione nella compagnia telefonica Etecsa;

Ci impegniamo, anche attraverso l’attività del Partito Radicale Transnazionale, a promuovere nelle molteplici istituzioni dell’Unione Europea una campagna per la difesa dei diritti umani a Cuba, prendendo in considerazione la situazione politica attuale e per ribadire la necessità di una moratoria della pena di morte a Cuba;

Ci impegniamo a sollecitare gli Stati, le organizzazioni non governative e l’opinione pubblica dell’Unione Europea ad fare pressioni affinché gli investitori stranieri, appartenenti ai propri Paesi, presenti a Cuba, si impegnino nelle loro aziende al rispetto di alcuni diritti fondamentali riconosciuti dal diritto internazionale e che non sono attualmente rispettati a Cuba, e facciano comunque pressione sul Governo cubano affinché ciò possa avvenire: 

  1. Diritto di libera associazione sindacale;

  2. Diritto allo sciopero;

  3. Diritto alla negoziazione collettiva;

  4. Diritto alla libertà di espressione;

  5. Abolizione di ogni forma di sfruttamento lavoro nei confronti dei lavoratori cubani sia sull’isola che in altri paesi;

  6. Abolizione del lavoro infantile obbligatorio;

  7. Abolizione delle discriminazioni sul posto di lavoro per ragioni politiche, razziali, religiose e sessuali;

  8. Sostegno ai metodi di tutela dell’ambiente nello svolgimento di attività economiche.

 

Qui le foto della Conferenza di Roma

 

Fonte: Partito radicale transnazionale


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 3 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy