Venerdì , 01 Luglio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Stop al piombo nella caccia - Basta rapaci intossicati! 
Un cartello di Eco-Associazioni locali impegnate nella difesa della nostra fauna selvatica ha lanciato una raccolta firme
08 Maggio 2021
 

Il piombo, metallo tossico per inalazione, contatto e ingestione, è altamente pericoloso per la salute umana e per questo è stato rimosso da una ampia gamma di settori produttivi (benzine, vernici, giochi per l’infanzia, ecc.) ma è ancora ampiamente utilizzato nelle munizioni per la caccia agli animali selvatici. Le munizioni di piombo disperse negli ambienti naturali – presenti nel corpo degli animali abbattuti e nei visceri degli ungulati lasciati sul terreno dai cacciatori dopo l’abbattimento – rappresentano un rischio fortissimo per la vita degli uccelli selvatici che, se le ingeriscono, possono intossicarsi fino alla morte per saturnismo acuto e cronico.

La caccia potrebbe essere praticata senza le munizioni di piombo perché i proiettili costituiti da materiali atossici alternativi (come il rame e l’acciaio) sono ormai fabbricati da tutte le principali aziende produttrici a livello mondiale.

Sull'arco alpino e nell’Europa centro meridionale, la problematica è particolarmente grave come ha dimostrato lo studio di ERSAF – Direzione Parco Nazionale dello Stelvio, Provincia di Sondrio, Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia-Romagna (IZSLER) e ISPRA. Il 44% delle aquile reali e degli avvoltoi analizzati ha infatti evidenziato valori cronici di piombo superiori al normale e il 26% livelli da avvelenamento clinico. (Cfr. Parco Nazionale dello Stelvio, “Piombo o rapaci. Di chi sentiremo la mancanza?”)

 

Va introdotto sulle Alpi l’immediato divieto dell’uso del piombo per le munizioni da caccia a tutela dei rapaci più rari e per questo preziosi

 

PERCHÉ QUESTA PETIZIONE NASCE A SONDRIO?

Negli ultimi 13 anni, in provincia di Sondrio, sono state condotte numerose ricerche scientifiche ed esperienze pratiche di altissimo livello condotte da ERSAF – Direzione Parco Nazionale dello Stelvio e Provincia di Sondrio in collaborazione con IZSLER di Sondrio e Bologna, l’Università di Veterinaria di Milano e dei cacciatori locali: è stato evidenziato che il 63% dei visceri di ungulati colpiti da arma da fuoco contenevano decine di schegge di piombo, a dimostrazione del rischio elevatissimo per i rapaci che vivono su queste montagne dove, dal 2005 al 2019, su 15 aquile reali recuperate, ben 9 sono morte affette da saturnismo cronico o acuto (pari al 60%).

» Video su Fb: VIDEO SHOCK SUL SATURNISMO NEI RAPACI

» Video su YouTube: “Munizioni al piombo: la strage silenziosa di aquile reali e avvoltoi

 

Dal 2011, inoltre, il Parco Nazionale dello Stelvio effettua un controllo numerico del Cervo utilizzando solo proiettili monolitici atossici per tutelare le popolazioni di Gipeto (qui presente col 60% della popolazione italiana) e di Aquila reale. Entrambe le specie sono inserite nell’Allegato I della Direttiva Uccelli (147/2009) per la cui tutela l’Italia e l’Unione Europea hanno speso ingenti risorse economiche e mettono in atto speciali misure di conservazione. Sondrio è stata la prima provincia italiana e probabilmente europea che, dal 2011, ha parzialmente bandito le munizioni con piombo per la caccia agli ungulati. Tuttavia, questa restrizione si è rivelata del tutto insufficiente dal momento che il numero delle Aquile reali intossicate è raddoppiato!

Per risolvere il problema alla radice è necessario il divieto TOTALE del piombo dalle munizioni da caccia. La problematica si può risolvere solo grazie all’impegno di tutti!!

 

I RAPACI NON HANNO CONFINI.

FIRMA PER LE ALPI SENZA PIOMBO!!!

>>> FIRMA SUBITO LA PETIZIONE! <<<


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.1%
NO
 24.9%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy