Sabato , 11 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Poretti e Francescato si tolgono la museruola e rispondono all'articolo di Sebastiano Messina su "La Repubblica"
17 Gennaio 2007
 
Le due deputate Donatella Poretti (Rosa nel Pugno) e Grazia Francescato (Verdi) replicano all'articolo di Sebastiano Messina apparso oggi in seconda pagina su La Repubblica.
 
 
Le due sottoscritte onorevoli cinofile, dismessa un secondo la museruola, digrignano i denti per mettere sul "chi va la'à" (attenti ai cani! come recitano i cartelli) il giornalista disattento che ha probabilmente preso lucciole per lanterne.
Certo che la museruola (per i quattro zampe, si intende) è d'obbligo nei locali e sugli autobus: perfino noi animalisti, e non solo la Turco, disponiamo della dose minima consentita di buon senso. Dose di cui pare non disponesse chi ha deciso che, per il mero fatto di appartenere a una determinata razza, un animale può essere abbattuto.
Il punto cruciale è la cultura obsoleta che sottende l'ordinanza (di cui comunque apprezziamo i punti positivi) ovvero la brutta abitudine di penalizzare gli animali per le colpe dei padroni. Animali malati d'uomo che pagano per le patologie dei proprietari.
Stiamo per l'appunto stilando un elenco delle "razze pericolose" di padroni, i veri responsabili degli incidenti della sua lista lunga 6 pagine. La nostra sarà lunga 60.
 
Una zampata amichevole,
 
Donatella Poretti

Grazia Francescato


Articoli correlati

  Cani o padroni pericolosi? Martedì 20 marzo ore 12 manifestazione a Roma davanti Montecitorio
  Cani pericolosi. Evitiamo altre tragedie
  Donatella Poretti. «Io disobbedisco!»
  Cani pericolosi od ordinanze pericolose. Informativa urgente del ministero della salute, l’alleanza trasversale a difesa dei cani!
  Cani pericolosi / proprietari pericolosi. Intesa in Parlamento
  Cani soppressi per la sola "colpa" di appartenere ad una razza...
  Ordinanza cani pericolosi. Confermata legittimità da Tar del Lazio
  Ordinanza cani pericolosi. Conflitto politico tra Parlamento e Governo
  Cani e umani. Intervenire subito per non continuare a farci male entrambi.
  Modificata l'ordinanza “cani pericolosi”
  Cani pericolosi. Leon, un pitbull di quasi 5 anni, ha accompagnato il presidente dell'Aduc alla manifestazione davanti Montecitorio
  Cani pericolosi / proprietari pericolosi. Risoluzione bipartisan in XII commissione
  Cani pericolosi. Grazie Celentano! Uniamoci per chiedere al ministro Turco la modifica dell'ordinanza
  Ddl cani pericolosi: nulla cambia. Le razze dei cani continuano ad essere discriminate!
  Cani o proprietari pericolosi? Vada avanti sottosegretario Martini, la ragionevolezza è dalla sua parte
  Cani pericolosi. Mercoledì mattina 8:30, informativa urgente sull'ordinanza
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy