Venerdì , 06 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Lanciotti. Rifiuti: Un eccidio mascherato che non regge più il trucco 
Barricate contro Malagrotta bis a Falcognana
12 Settembre 2013
   

Ormai a Falcognana si prega la Madonna del Divino Amore. Che fa le grazie a tutte le ore. Ma intanto si lotta con tutte le forze per impedire che questa terra benedetta venga massacrata e dissacrata. Dal cemento e dai rifiuti. I residenti della zona stanno montando le barricate con i loro corpi e suppellettili varie, ma sono soli o male accompagnati? Che dice il comune di Marino in provincia di Roma? Che si dice a Palazzo Colonna? Che dice la Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici, mai sufficientemente informata su quello che accade nelle aree di sua competenza? Che dice il commissario Goffredo Sottile del fantomatico tavolo tecnico e della sua relazione che non riporta la presenza di vincoli nel sito posto nell’Agro Romano prescelto per diventare una seconda Malagrotta? Vincoli che pure esistono dal 2010, secondo la “scoperta” di Matilde Spadaro, del Comitato Verde Urbano.

Che dicono gli “operatori della legalità” (arguta definizione di Sottile per sé e la sua squadra) che si muovono nell’ombra e nel silenzio come cecchini ben addestrati e ben pagati? Che dicono i cittadini e i Comitati interessati? E cosa si dice della Ecofer Ambiente Srl, proprietaria dell’attuale discarica a Falcognana, sotto inchiesta della Finanza per accertamenti? E del fatto che pare voglia espandere i suoi confini acquistando (espropriando, fa lo stesso) tanti altri ettari di terreni agricoli? E dell’ombra della ‘ndrangheta, proiettata sembrerebbe per qualche passato aggancio sul sito della Falcognana, si sa qualcosa?

Cementificazione e discariche stanno minacciando l’ultimo palmo di terra alle porte di Roma, con un Santuario che da secoli raccoglie lacrime e suppliche ed ex–voto di ‘miracolati’, con una tradizione agricola e pastorale di eccellenza tramandata da generazioni, con una viabilità limitata alle necessità della zona e non certo idonea ad un traffico pesante. E cosa si vuol fare? Spazzare via tutto per far largo alla monnezza indifferenziata di Roma? Si dovrebbe insorgere tutti quanti insieme agli abitanti del Divino Amore contro questa ennesima barbarie, questa laida offesa alle più elementari norme di rispetto verso l’Ambiente e la Vita, respingere vigorosamente questo eccidio mascherato che non regge più il trucco. Sì, ma dove sono le istituzioni che dovrebbero tutelare i diritti del cittadino e l’integrità del territorio di competenza?

Mentre, chi sta in alto e decide, lavora sodo e in sordina per confezionare il pacco-dono che esploderà a giorni, dopo i primi temporali estivi e l’annuncio del solito autunno bollente, fetido come non mai. E che dice Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio? Quello che disse Pilato, scaricando tutto su Sottile. E che dice Ignazio Marino, Sindaco di Roma? Dice che tutto va bene, coraggio romani, chi vivrà vedrà. E che dice Manlio Cerroni, artefice massimo di tutta la baraonda? Nulla, creata l’emergenza il resto va da sé. E Francesco Bergoglio, vescovo di Roma, che dice? Forse prega la Madonna, e speriamo che lo ascolti.

 

Maria Lanciotti


Articoli correlati

  Massimiliano Iervolino. La Corte di Giustizia Europea condanna l’Italia sul caso Lazio
  Maria Lanciotti. “Al Divino non si passa”
  Maria Lanciotti. Rifiuti e devastazione ambientale
  Cerroni tenta il colpo gobbo: il No Inc denuncia il magnate della monnezza
  Maria Lanciotti. Rifiuti Lazio. La terra dei fuochi spenti
  Daniele Castri. Sabato Albano risponde con un corteo alle pressioni del re della monnezza
  Daniele Castri. “Regione Lazio non costruirà altri inceneritori”
  Maria Lanciotti. Albano Laziale: Convegno No Inc sul nuovo Piano Rifiuti regionale
  Roma. Processo Cerroni. Le testimonianze dei tecnici
  Maria Lanciotti. Tutto il fiato di Roncigliano, Albano e Montagnano
  Processo Cerroni. Regolari le intercet­tazioni: saranno tutte utilizzabili
  Facce nuove, vecchie ricette
  Maria Lanciotti. Regione Lazio, emergenza rifiuti. Assolti Manlio Cerroni e tutti i suoi uomini
  Maria Lanciotti. Auguri a Cerroni
  Maria Lanciotti. Rifiuti. Pillole avvelenate dispensate dal presidente Cremonesi
  Maria Lanciotti. Gonfia e tronfia e trasudante veleni...
  Aprilia Colli del Sole. Eco “sicura”: basta con le discariche
  Cerroni invitato dal No Inc ad Albano, per un dibattito pubblico
  Massimiliano Iervolino: “Chiedo pubblicamente a Manlio Cerroni di poter vistare Malagrotta”
  Maria Lanciotti. Malaffare rifiuti laziali al capolinea?
  Maria Lanciotti. Buongiorno a tutti
  Due parole: NO INC! È partito, davvero, il “Processo Cerroni”
  Notificati tre avvisi di garanzia per il VII invaso di Roncigliano
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy