Venerdì , 06 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Emmanuela Bertucci. RSA in Toscana: “Dal 2012 si paga anche la quota sanitaria?”
25 Ottobre 2011
 

Non ci sono più soldi per gli anziani. La Toscana è troppo vecchia, e la Regione non può sacrificarsi oltre: «[...] Siamo un Paese che fa fatica a crescere e non possiamo illuderci di trovare nuove risorse a breve […] nell'immediato non ci sono altre soluzioni […]» (intervista rilasciata a Repubblica di Firenze, 23 ottobre 2011 p. V). È de 23 ottobre la dichiarazione dell'assessore regionale toscano alla salute, Daniela Scaramuccia (foto), che annuncia che dal prossimo anno le famiglie delle persone anziane dovranno accollarsi anche le spese della quota sanitaria per la degenza in RSA dei propri cari.

L'assessore ritiene ingiusto che i parenti delle famiglie paghino “solo” la quota sociale (che oggi in Toscana si aggira intorno ai 1.500 euro al mese): le famiglie toscane dovranno impegnarsi di più. Economicamente si intende. Ed ecco la trovata: anche la quota sanitaria sarà a carico della famiglia. Non sono ancora noti i dettagli, né come la Regione intenda strutturare un simile obbligo. Quel che è certo è che un simile obbligo violerebbe il principio di finanziamento pubblico dei LEA (Livelli essenziali di assistenza) e scaricherebbe sulle famiglie oneri a carico del Servizio Sanitario Regionale.

Non si tratta -ad avviso di chi scrive- di equità sociale, né di far pagare di più ai “ricchi”. La regione vorrebbe replicare quanto già stanno facendo i Comuni rispetto alla quota sociale: determinarla secondo l'Isee non del solo malato, ma anche del coniuge e dei figli. Risultato medio oggi: ad ogni anziano vengono richiesti 1.500 euro circa al mese a fronte di un reddito di 800/900 euro. Il resto (grazie all'Isee “allargato”) lo mettono i parenti. Avere due genitori anziani ricoverati in RSA è diventata roba da privilegiati: 3.000 euro al mese di sola quota sociale. Porre a carico delle famiglie anche la quota sanitaria raddoppierebbe questi costi: 3.000 al mese per una persona ricoverata, 6.000 per due...

L'assessore toscano prospetta una riforma incostituzionale, che viola il diritto alla salute garantito dall'art. 32 della Costituzione nonché l'art. 117, comma 2 lett. m) e comma 3, secondo il quale la determinazione dei Livelli essenziali di assistenza spetta allo Stato e la legislazione regionale in materia di tutela della salute è concorrente a quella statale, ragion per cui la potestà legislativa delle Regioni trova un limite nelle leggi-quadro o leggi-cornice statali.

Una riforma che andrebbe contro le sentenze del Consiglio di Stato che ci hanno dato ragione, nonché all'indomani di una importante vittoria conseguita dalla nostra associazione sul Comune di Livorno che, dopo una serie di iniziative anche drammatiche, ci ha dato ragione stabilendo che la propria amministrazione si deve far carico delle quote sociali.

Ove mai una simile riforma venisse realmente attuata, essa calpesterebbe i diritti di una delle categorie di cittadini più deboli, gli anziani non più autosufficienti.

Ove mai ciò accadesse, chiederemo l'intervento del Governo, affinché prenda in mano la situazione e si sostituisca agli organi regionali per tutelare i livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti sociali e civili (art. 120 della Costituzione italiana: «Il Governo può sostituirsi a organi delle Regioni, delle Città metropolitane, delle Province e dei Comuni nel caso di mancato rispetto di norme e trattati internazionali [...] ovvero quando lo richiedono la tutela dell'unità giuridica o dell'unità economica e in particolare la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, prescindendo dai confini territoriali dei governi locali») e affinché promuova questione di legittimità costituzionale della eventuale legge regionale.

 

Qui il nostro canale web di informazioni sulle Rsa

 

Emmanuela Bertucci, legale Aduc


Articoli correlati

  Rette RSA. Nuova vittoria al Tar Toscana
  Rette Residenze Sanitarie Assistenziali. Due nuove sentenze pro-degenti
  Residenze Sanitarie Assistenziali. Negati ricoveri a Livorno
  Donatella Poretti. Rsa: una realtà da passare ai raggi x
  Livorno. RSA: Comune istituisce commissione su violazione diritto cure
  RSA. Il Governo latita sulla incostituzionalità della legge toscana
  Rette Rsa. Il Tribunale di Firenze: illegittima la pretesa di pagamento a carico dei parenti
  Claudia Moretti. Rsa. Dopo i contentini dell'Asl fiorentina, siamo o non siamo in grado di assistere e curare gli anziani?
  Residenze sanitarie assistite e illegalità dei comuni. In Rai la battaglia dell'Aduc
  RSA. Tar Toscana condanna Asl e Comune di Pistoia a pagamento retta ricovero in struttura scelta da paziente
  L'Asl di Pisa intende estorcere il non-dovuto. Esposto in Procura
  Rsa (residenze sanitarie assistenziali): cosa fanno i Comuni per non pagare! Interrogazione
  RSA. Il Governo avalla l'illegalità dei comuni e non indica i tempi per la sistemazione normativa
  Rette residenze sanitarie assistenziali. Consiglio di Stato dà ragione all'Aduc
  Residenze Sanitarie Assistenziali. Confermata la fattibilità dei rimborsi!!
  Rette Residenze sanitarie assistenziali. Dietrofront del TAR Toscana
  Rette RSA. Tar Toscana dà ragione all'Aduc
  RSA. Passo importante del Senato, apertura indagine conoscitiva
  Emmanuela Bertucci. ISEE 2015 e RSA: Quando a fare il 'furbetto' è il Governo
  “CLICK … la foresta si risveglia”
  RSA. La Toscana approva una legge per avvalorare le norme illegali del Comune di Firenze?
  RSA. Tar Veneto dà ragione agli assistiti contro i Comuni
  RSA (Residenze sanitarie assistenziali): cosa fanno i comuni per non pagare!
  RSA. Nuova ordinanza del Tar Toscana contro il Comune di Firenze
  RSA. Il Governo si impegna per il rispetto della legge? Ordine del giorno
  Annagloria Del Piano. Attvità sociale: nasce a Poggiridenti ALLEGRAmente
  Residenze Sanitarie Assistenziali. La Regione Toscana viola Costituzione e legge. Interrogazione
  Residenze sanitarie assistenziali, maltrattamenti e strutture lager
  RSA. Bene sentenza Tar Toscana
  Case di riposo. Sentenza Tar Toscana: il Comune di Firenze sbaglia i conti e deve risarcire fino a 28 milioni di euro
  Opg Montelupo. Mancanza delle cure sanitarie: la responsabilità della Regione Toscana
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy