Martedì , 31 Marzo 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Carollo. Il Dio dell'impossibile di Patrizia Garofalo 
L'autrice a Vicenza venerdì sera, presso la Libreria Mondadori “Quarto Potere”
30 Novembre 2010
 

In occasione della presentazione del libro a Vicenza, venerdì 3 dicembre (coordinate nell'invito proposto nell'immagine), pubblichiamo la recensione fattaci pervenire da Alberto Carollo, che tanto ringraziamo anche per le parole di apprezzamento delle proposte di Tellusfolio.

 

 

Non è casuale che la lettura de Il Dio dell’impossibile, la più recente silloge poetica edita di Patrizia Garofalo, induca in me singolari liaisons, collegamenti remoti nel tempo e nello spazio. Mi è quasi naturale accostare la sua lirica a quanto afferma Stephen Dedalus in Ritratto dell’artista da giovane (1916) di James Joyce: «(…) e cercherò di esprimermi in qualche modalità di vita o d’arte, quanto più liberamente e integralmente potrò, usando a mia difesa le uniche armi che mi concedo d’usare – il silenzio, l’esilio e l’astuzia».

 

Eloquenti, in tal senso, sono i versi: «Resto incollata al sedile di questo scompartimento/ Anima viva/ Di un corpo che non vuole/ Scendere alla prossima». C’è l’idea del viaggio («I viaggi avviano percorsi», p. 55) ma anche la sua negazione; terrore e desiderio convivono in una superiore sintesi degli opposti, come spesso accade nella poesia di Garofalo dove, lo rileva con acutezza Paolo Ruffilli nella postfazione, «(…) a vincere è insomma l’idea di assestarsi al limite dell’io». È l’artista che – a prescindere dalle coordinate geo-biografiche, valevoli per Joyce – si impone una sorta di auto-esilio, di fuga dall’emozione personale, dal sudore e dalle lacrime («E venni a patti con il dolore/ Disorientato ospite/ Lo ebbi più volte a cena», p. 15), condizione necessaria e insieme urgenza di plasmare la propria materia sensibile e di volgerla ad uno scopo estetico. C’è pena e privilegio nell’esilio, in questa scelta di un altrove come luogo eletto dell’attività creatrice.

 

Il Dio dell'impossibile è un gioco ininterrotto di ossimori, dove l’approdo non è nella pagina, nell'espressione formale di un dato soggetto lirico. È un processo simile all'osmosi, dove il movimento è senza sosta nelle due direzioni: dagli affanni della vita, pulsante e mai respinta, anzi, cercata e rimestata nel fango o rubata in un sorriso per assumere le sembianze di «cartomante dei tuoi sogni/ dimentica vestale dell’impossibile» (p. 29) al logos, catarsi ed esorcismo insieme, appendice di quel vivere l’amore «ubriachi di luce» (p. 31). «Amo la parola/ la strappo dal cuore» (p. 115); e ancora: «Soffro e vivo/ L'insufficienza della parola» (p. 37). La parola non basta a se stessa, è più importante ciò che la precede: il silenzio.

 

«Il silenzio è ascolto di sé fino all'esplosione della scrittura», chiosava la nostra poetessa qualche tempo fa. Il silenzio è il transustanziarsi dell'io del poeta nel corpo della poesia: potremmo invitare il lettore a rintracciare come un segugio le numerose occorrenze del termine “silenzio” e dei suoi derivati nell'opera di Patrizia Garofalo. «Il silenzio/ per chi lo ascolta è assordante» (p. 127), è complice della memoria e del pensiero, generatori di paradossali – per l'artista sradicato, estraneo a se stesso e agli uomini – sentimenti di nostalgia e di appartenenza, di paura del vuoto e dell'oblio: «Tutto desiderai/ Tranne la dimenticanza» (p. 15); e oltre: «Sarei solo un libro/ Messo alla svelta in uno scaffale/ per un'eternità impolverata» (p. 121). Il silenzio è per Garofalo il «belvedere da cui gode della natura in tutto il suo splendore», come scrive William Navarrete nella bella prefazione alla raccolta; è la barca che «passa lenta» (p. 19), preziosa facoltà che trova cittadinanza in quella «(...) città dell'impossibile/ Dopo un torpore di secoli» (p. 39), segreta adepta di una confessione laica e misterica dove «Il Dio dell'impossibile/ ti significa nell'anima» (p. 95).

 

Infine l'astuzia. Ovvero un'innata disposizione a volgere a proprio vantaggio situazioni ostili. Il poeta lirico, scriveva Milan Kundera, è il genio dell'inesperienza. Possiamo ridere della sua vulnerabilità ma il suo corrompersi con l'esistenza permette al suo verso di farsi limpido e definitivo come una profezia. Di questa filigrana trasparente è fatta la poesia di Patrizia Garofalo: «Trascino un verso/ senza pagina/ senza indirizzo/ senza radici.” (p. 125). È poesia del frammento, che proviene da una saggezza antica che non risana cicatrici profonde ma ricompone scissioni e conflitti interiori («Ho curato la pelle/ con latte di luna/ E/ Cerotti di stelle», p. 113). Ci piace pensare che le stelle siano quelle che, ancor piccolina, la poetessa cercava nei cieli notturni di Mogadiscio. Memorie rievocate in un recente articolo dove risalta una frase cristallina: «Mi viene da dire che sono un puzzle nel quale le tessere possono essere spostate e staccate dal tutto e vivere di luce propria».

 

Alberto Carollo

 

 

Patrizia Garofalo

Il Dio dell'impossibile

Edizioni Il Foglio, pagg. 131, € 12,00


Articoli correlati

  “Il giardino conteso” di Flavio Ermini
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Un foglio di guerra
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ecografia di un fiore...
  Gordiano Lupi: Avana killing. Recensione di Patrizia Garofalo. Primo capitolo per i lettori di TF
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. M’appare la ferita di allora...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Sento la tua voce
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Temporale
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Il tempo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. La sciarra del fuoco
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Acceso amaranto
  M. Veronesi, E. Brizio. Su “Ipotesi di donna” di Patrizia Garofalo
  Ferrara. Oasi criptate alla Biblioteca Comunale Ariostea
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. The colours will- be never end until we live and remember
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. S'appanna il giorno...
  In libreria/ Stefano Valentini. “Girasoli di Mare” di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Amo la parola...
  Eventi/ Whats Art. Poesia e musica sulla migrazione
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. E se fosse proprio vera quella parola...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Torno nello spazio dei tuoi occhi
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Migrano...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Qualcuno nel partire è invece rimasto...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Agavi accartocciate...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Scorgo il mio volto somigliante...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Si sorridono...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Liquido raccolto, protetto...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ma visto che tu...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Malacopia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Sono radici di primavera...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Niobe
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Conserva per te almeno la memoria del tempo...
  Speciale/ Bottega letteraria & Tellusfolio. 1
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Per “Karlsár” di Flavio Ermini
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ravvìa i capelli del vecchio...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Di notte i sogni...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Per poter vivere oggi...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. L'avvertimento del vento
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Fiori di calicanto...
  Pina Rando. A Patrizia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Notti stellate da incendi...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Sbocciano dalle dita...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ebbi a morir nel rimandarti a mente...
  Antonia Pozzi, Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Vele nere con Cactus
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Orobica
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Era verde il giardino...
  Patrizia Garofalo. Ferragosto 2013
  Patrizia Garofalo. Il Gesù senza mani ha la voce negli occhi
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Io so che i gabbiani non hanno nido...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Lenzuola di nuvole...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Nuvole d’onde trafugate al mare...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. S'accompagna all'infanzia la vecchiaia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Un uomo nero vestito di bianco...
  Patrizia Garofalo: "Forse anch'io scriverò..." Foto della Domenica 1
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Girasoli di mare
  Patrizia Garofalo. Era partito giovane
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Forse una cecità, la mia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Gocciola
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Presente assenza
  Vetrina/ R. Malini e P. Garofalo, A Simone
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Dedicata a Beppino Englaro
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Eppure mi hai svegliato
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Diventa lacerazione...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Sarà faticoso trascinare...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. È quell’ora che muore piano...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Immagino una musica...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Donna Vittoria
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Di luce e d’aria e disperata speranza io vivo...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Scorre la parola del dio...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Averti avuto...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Se non custodissimo quel segreto...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Suddiviso il mare in quadranti...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. I sogni, Folletti colorati
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. p a r o l a
  In libreria/ Antonio Barbuto. Noterella in margine a “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Una coperta di stelle...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Il tramonto dell’alba...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Nell'impura liquidità diventa assenza...
  Eventi/ “Girasoli di mare” a Macerata, sabato 18 giugno
  Vetrina/ In morte di stolido uomo, Sirte 2011. Patrizia Garofalo con Flavia Milani
  In libreria/ Luciano Nanni. “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  In libreria/ Patrizia Garofalo. “Geometria della rosa” di Giuseppina Rando
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Dorme il vecchio...
  Paolo Ruffilli: Diario di Normandia. Recensione di Patrizia Garofalo
  In libreria/ Asmae Dachan. “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  J. L. Borges e la poesia congetturale. Recensione di Patrizia Garofalo
  Tellusfolio 2018: abbonarsi... ricordando Patrizia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Accolgono...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Radici di vene...
  In libreria/ Nicoletta Corsalini. “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Come l’arancia...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. A volo d’antilope...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Il silenzio a lungo trattenuto...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Desideri
  Patrizia Garofalo - Tango y Más. “Di Rose Coronato”
  Girasoli di mare a Macerata
  Vetrina/ Ambra Rizzati. A Patrizia Garofalo
  Patrizia Garofalo: Una sera ricordando Domingo Notaro
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Trascino un verso...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Se le parole potessero...
  Flavio Ermini. Riflessioni su una poesia di Patrizia Garofalo
  In libreria/ Nicola Vacca. “Il Dio dell'impossibile” di Patrizia Garofalo
  “La quinta essenza” di Gellu Naum. Recensione di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo, Lampare lontane...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Laggiù nella luce che si fa buia e aspetta l’alba...
  Vetrina/ Dammi del tuo amore... Barbarah Guglielmana con Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Con un battito d’ali...
  Patrizia Garofalo: Cuba vive nella prosa lirica di Gordiano Lupi
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Stelle cadenti
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Dell’ippocampo ti parlai...
  Patrizia Garofalo. “Il dio dell’impossibile”
  In libreria/ Flavio Ermini. Una poesia aperta all’accoglienza e alla speranza
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Vestire stelle filanti...
  Roberto Malini. La vita è… una giornata fra poeti
  Patrizia Garofalo. (Ri)leggere Paolo Crepet
  Vetrina/ Patrizia Garofalo con Elisabetta Santini. Ikebana di sagge sorde pietre
  Patrizia Garofalo. Antonia Pozzi e la Poesia della Montagna
  Pino Tossici. Incontro con Patrizia Garofalo alle Oasi criptate
  Elisabetta Andreoli presentata da Patrizia Garofalo per Fotoalbum (6)
  Vetrina/ Ippocampo solitario. Patrizia Garofalo con Ferdinando Franguelli
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Sfiorerai...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ritorno dal dolore
  ricordando Patrizia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Lasciare andare al dondolìo...
  Poesia d'autore/ Emily Dickinson. 838
  Natale Tf2014/ Patrizia Garofalo. Mi raccomandi di guardare con attenzione...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo con Gianluca Moiser
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Scolpire il tempo...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Le mie dimenticanze...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Carezzano la notte...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Marzamemi
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Arrampica il vuoto la luce...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Lamina tagliente...
  Un progetto poesia con “Girasoli di mare” al “Donegani” di Sondrio
  Poesia d'autore/ Emily Dickinson. 323
  Patrizia Garofalo. Per Eluana e suo padre
  In libreria/ Margherita Gadenz, Patrizia Garofalo, Nina Nasilli. Oasi criptate
  Patrizia Garofalo
  Patrizia Garofalo. Raccontino piccino piccino picciò
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Inverno spaesato in due fermo-immagini
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Da un campo di guerra...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Uncinate dalla scure...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Affamati gabbiani
  21 marzo, “staffetta poetica” per la Giornata mondiale della poesia Unesco
  In libreria/ “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  Patrizia Garofalo: Mare D’anime (1)
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Senti...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Crisalide
  Annagloria Del Piano. Poesie per una terra promessa: Girasoli di mare
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ferrara
  Sulla raccolta: Le stanze del cielo. Domande a Paolo Ruffilli di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Unisono di voci...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Colorate di baci...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Tutto converso in bene...
  A Patrizia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ipotesi di donna
  In libreria/ Patrizia Garofalo. Girasoli di mare
  In libreria/ Patrizia Garofalo. Il Dio dell’impossibile
  Vetrina/ P. Bocconi, P. Garofalo, N. Vacca. La fontana
  Roberto Malini. I Poeti per i Diritti Umani cantano perché la speranza non muoia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Asciugo...
  In libreria/ Giuseppina Rando. “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Solo mentre accosto sinfonie...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Di notte sento anch'io...
  Patrizia Garofalo: Sulla Heimat e su Tellus 19
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Booom
  Ricordando, coi ragazzi, le Foibe
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Ormai rispondo solo alla tua voce
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Gli amanti di Cortázar
  In libreria/ Sandra Chistolini. Parole in poesia
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Qualcuno parla d’amore...
  Vetrina/ P. Bocconi, P. Garofalo, N. Vacca. Voglia di mare, Lontano, Di questo momento
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Riportano l’eco delle voci del paese...
  Giuseppe Samperi legge e presenta “Dare voce al silenzio” di Patrizia Garofalo
  Alberto Carollo. Ci si dovesse incontrare...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Terra di Icaro
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Si riversa su strade e anfratti segreti...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Un respiro tra due silenzi...
  Patrizia Garofalo: La trilogia di Paolo Ruffilli
  Color mare di notte / Sea’s shade at night
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Nel giardino...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Al risveglio...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. A forma di monile...
  Presentazione di Oasi criptate. Dialogo di Alberto Carollo con Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Paola Sarcià. A Patrizia, nel cuore sempre
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Specchiano d'acqua...
  In libreria/ Renata Adamo. Il Dio dell’impossibile di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Lontana l’ultima nota...
  Patrizia Garofalo: Macerata e Paolo Ruffilli di "Camera oscura"
  Testamenti/ Ambra Maria Rizzati e Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. L’acqua usa del mio corpo steso...
  Patrizia Garofalo: Tra emozione e logica. Breve appunto diaristico.
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. È carne la poesia...
  Patrizia Garofalo. Note a margine del convegno di ecologia narrativa di Anghiari
  Vetrina/ 25 Aprile Tellusfolio
  In libreria/ Flavia Buldrini. “Girasoli di mare” di Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Obliqua traiettoria...
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Il tempo deserto del tuo cuore...
  Vetrina/ Angelo Andreotti & Patrizia Garofalo. Pantografia marina
  George Harrison. Living in the material world
  Alberto Carollo. Auguri col racconto di Natale di Auggie Wren
  Alberto Carollo. Gli innamoramenti di Javier Marías
  Carollo e della Rovere presentano i loro “dialoghi”
  In libreria/ Barocco amorale
  In libreria/ Alberto Carollo. “Oasi criptate” di Margherita Gadenz, Patrizia Garofalo, Nina Nasilli
  Alberto Carollo. La discarica degli angeli di Mario Bonfante
  In libreria/ Alberto Carollo. “Vista sull'angelo” di Massimo Scrignòli
  “Doppio ritratto” al complesso Monumentale di San Silvestro di Vicenza
  “Chi testimonia per il testimone”
  Pier Paolo Pasolini, «La sua morte è un drammatico, disperato rapporto con la madre»
  Alberto Carollo. Doppio ritratto
  Alberto Carollo. Fulvio Tomizza, La miglior vita
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy