Domenica , 14 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. Ricky Gianco alla Fabbrica del Vapore 
15 e 22 febbraio i prossimi appuntamenti
13 Febbraio 2010
   

All'anagrafe è Riccardo Sanna, nato a Lodi nell'anno di Grazia 1943, ma tutti lo conoscono come Ricky Gianco. Cantautore, chitarrista, “urlatore” e rock and roller, interprete di cover, voce critica e tanto altro. Una carriera ultracinquantennale – a 11 anni vinse il suo primo concorso canoro, a Varazze – e molto da dire ancora.

Innumerevoli i lavori da solista e infinite e prestigiose le collaborazioni: con i futuri Dik Dik e PFM, con Celentano (nel '63 lascerà “il clan”), i Ribelli, Tenco, Jannacci, Gino Paoli, Gian Pieretti, Gianfranco Manfredi, Amanda Sandrelli, Fabrizio De André, Alex Baroni, i Timoria, Piero Pelù. Insomma, è difficile ricordare tutti quelli con cui ha lavorato. Ha conosciuto i Beatles e i Toto hanno inciso con lui. Ha scritto canzoni anche per il cinema e per Mina, Patty Pravo, Peppino di Capri, Little Tony, Bobby Solo, Maurizio Vandelli e l'Equipe 84, Donatello, Antoine, Rosanna Fratello, Rocky Roberts, Wilma Goich, I Nuovi Angeli. «Nel 2000 pubblica Tandem ed Emilio Tadini dipinge un quadro che diventerà la cover del cd: ogni canzone è interpretata assieme con uno dei suoi numerosi amici: Franco Battiato, Cochi & Renato, Fabio Concato, Eugenio Finardi, Giorgio Gaber, Robert Wyatt» et alii.

Un personaggio storico, e storico tout court della musica, eclettico, conduttore radio, produttore, attore, capace d'impegnarsi anche in un ambito teatral-musicale e, nel contempo, sempre fortemente legato alla contemporaneità, attento più che alle mode ai modi e nodi sociali. È, la sua, un'opera citata nonché punto di riferimento per tanti, scrittori compresi (vedi alcune riprese di Massimo Carlotto). 

Tutto ciò è ben visibile nello spettacolo di cui Ricky Gianco è stato ed è protagonista nel foyer del Teatro Ciak Webank.it” (via Procaccini 4). Esaurite le date dell'1 e 8 febbraio, ve ne sono ancora 2, rispettivamente il 15 e 22 febbraio. Cinquant'anni e più di storia della musica raccontati con il suo stile colloquiale, estroso e profondo, fra ricordi, impegno e divertimento. Canto, musica, narrazione, idee e dialogo con il pubblico in un sapiente alternarsi che prevede anche la presenza di ospiti di assoluto rilievo e spessore. 

Con lui stabilmente sul palco sono Lucia Vasini, Alberto Tonti, Gianni Barbacetto, «per rileggere con caustica intelligenza i fatti della settimana», e le New-Eve, «cabarettiste al femminile con le loro performances autoironiche». Variabili, secondo le serate, gli altri ospiti. 

E ancora... «Nell’ottobre 2003 esce per i “dischi del Manifesto il CD Danni Collaterali prodotto da Ricky con Gianfranco Manfredi, contro la guerra e la politica di Bush. Ricky canta tre canzoni fra cui Danni collaterali scritta su versi di Fernanda Pivano. Il ricavato delle vendite viene diviso fra Emergency e il Tavolo di Solidarietà con la Popolazione Irachena. Il 5 Dicembre 2003 presso il Teatro “La Gran Guardia” di Livorno Ricky Gianco riceve il Premio Ciampi 2003 alla carriera. Dalla Chiesa, Fulvio Scaparro e Fabio Zanchi lo coinvolgono nella realizzazione del primo “Mantova Musica Festival” 2004».  

Un uomo che non finisce mai di stupire, non addomesticabile, di sentire coraggioso. Difatti rifiuterà l'Ambrogino d'Oro, in discordia con il criterio di scelta che aveva assegnato l'Ambrogino anche a Oriana Fallaci. Un Cavaliere della Repubblica in grado di non allinearsi per forza a tutte le situazioni.

Di santa ragione è il recente album d'inediti: «Un’opera ricca di contenuti e di sonorità acustiche, che nasce dopo una serie di spettacoli in tutta Italia insieme a prestigiosi musicisti quali Patrizio Fariselli (pianoforte), Paolino Dalla Porta (contrabbasso) e Maurizio Camardi (fiati), ai quali si aggiungono, in fase di registrazione, altri importanti musicisti: Fausto Beccalossi (fisarmonica), Bebo Ferra (chitarra) e Federico Sanesi (percussioni). Oltre ai suoi evergreen, nell’album si ritrovano per la prima volta, anche brani di Paoli, Tenco, Endrigo, De Andrè e Ciampi: un vero e proprio omaggio che risuona di tutto l’amore e il rispetto che Gianco ha per questi artisti».

 

Di santa ragione, chiacchiere e musica con Ricky Gianco anche il titolo dello spettacolo in scena alla “Fabbrica del Vapore”. L'1 febbraio, fra gli ospiti di serata, sono saliti sul palco Flavio Oreglio e Cochi Ponzoni, mentre fra il pubblico “si schieravano” Paolo Rossi e Andrea Brambilla. Sold out, tutto esaurito, tanto che la direzione del teatro ha dovuto provvedere ad aggiungere una trentina di posti supplementari.

Il tema della seconda serata, l'8 febbraio, è stato il Beat. Ospiti speciali: Lella Costa, Petruccio (ex Dik Dik), Carmelo La Bionda (Fratelli La Bionda), Paola Calvetti, Giada (giovane cantante).

Lunedì 15 febbraio, ore 21: fra gli ospiti il contrabbassista jazz Paolino Dalla Porta, il giornalista Gianni Mura, Gianfranco Manfredi e l'attore Enzo Iacchetti. «Su tutti la presenza speciale di Gianfranco Manfredi, amico e compagno di tante avventure artistiche di Ricky, per tornare a suonare e a cantare live, per la prima volta dopo molti anni. Cantautore, scrittore, fumettista, sceneggiatore e molto altro, Manfredi inizia a collaborare con Gianco nel 1974, alla nascita della storica etichetta indipendente Ultima spiaggia, fondata in quegli anni da Nanni Ricordi. Con loro anche Enzo Iannacci e Ivan Cattaneo. Con Gianco Manfredi ha scritto spettacoli (uno su tutti, lo spettacolo del 1977 di teatro-canzone 1992- Zombi di tutto il mondo unitevi a Nervi), trasmissioni televisive e soprattutto canzoni, molte delle quali sono oggi nell’ultimo album Di santa ragione. Sarà un’occasione per vedere riformata una coppia storica della musica italiana».

Inoltre... «Tre musicisti fissi, Stefano Covri alla chitarra, Pancho Ragonese alle tastiere e Dario Polerani al contrabbasso, accompagnano Ricky e gli ospiti che di volta in volta si alterneranno sul palco, dando vita a duetti e session musicali con l’intento di coinvolgere, far ridere e far cantare il pubblico in un ambiente caldo e informale”.

 

Alberto Figliolia

 

 

Teatro Ciak-Fabbrica del Vapore

Milano - Via Procaccini, 4 - tel. 02 76110093

sito Internet www.teatrociak.it

Biglietti: posto unico 15 euro + prevendita

Info: sito Internet www.officinesmeraldo.it

Orario: dal martedì al sabato, dalle 11 alle 18:30


 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.8%
NO
 35.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy