Venerdì , 22 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Lanciotti. Discarica di Roncigliano, la mobilitazione continua
17 Settembre 2021
 

Siamo o non siamo una società civile? Le istituzioni hanno ancora un senso o siamo precipitati nella barbarie?

 

 

Nessuno potrà mai dire che non ne sapeva nulla. A meno che non dormisse da piedi. La lotta senza tregua che ‒ tralasciando i passati decenni ‒ si sta combattendo da alcuni mesi a Roncigliano nel comune di Albano Laziale, arcinota per la presenza dell’infamante discarica al servizio del micidiale sito di Malagrotta da tempo bandito e mai disinnescato, non poteva sfuggire all’attenzione dei media per lo scalpore che sta suscitando con una presa di posizione ritenuta semplicemente doverosa e legittima per quella parte di popolazione coerente con i principi di una società civile.

Perché i termini della questione, in definitiva, sono meramente essenziali: siamo o non siamo una società civile? Le istituzioni hanno ancora un senso o siamo precipitati nella barbarie?

Quello che sta accadendo a Roncigliano è qualcosa che probabilmente va oltre le intenzioni dei manifestanti. Una pagina nera che mette in luce la necessità di certe battaglie. Una guerra lunga, che forse non finirà mai, che si fa lezione di vita. Senza risparmio per nessuno dei partecipanti al presidio permanente, tenuto in piedi con la forza del diritto e della responsabilità di ogni cittadino che si rispetti. Un pugno di gente che con la calma dei forti e lo spirito di solidarietà che lo anima si fa aggregazione e azione condivisa. Si aggiunga per altri parametri lo sdegno che un tale prolungato e diffuso malgoverno va generando, i cui effetti in tante direzioni possono sfociare.

Ultimi scampoli di una estate infernale e siamo in autunno. E il presidio alla discarica rimane permanente per registrare giorno dopo giorno l’incredibile scempio che si sta compiendo sfacciatamente alla luce del sole, tutto il marciume smascherato e pluridenunciato dalle numerose realtà associative e dai comitati cittadini, e non una voce che si alzi dai grossi palazzi e cupole romane a mettervi fine e rimedio.

A questo punto nessuno può dirsi fuori, nessuno può ignorare quello che la sfilata quotidiana di Tir scaraventa nel VII invaso della putrescente discarica di Roncigliano, mentre si prospettano impianti di prossima realizzazione non meno impattanti.

Ma finché c’è resistenza c’è speranza, e non è detto che la Giustizia non faccia alla fine il suo corso, ripristinando una legittimità che rimedi ai guai prodotti e si accordi con la reale sostenibilità del territorio.

Intanto la voce del popolo si è alzata alta lo scorso 10 settembre durante la manifestazione ad Albano, promossa dal Coordinamento No Inc e sostenuta da tantissime sigle, file che si sono ingrossate verso sera fino a sfiorare il migliaio di presenze, compresi bambini e neonati.

E mentre si attende l’esito dei numerosi corsi e ricorsi, e strenuamente si sollecitano interventi che dovrebbero essere di normale procedura, e non lo sono affatto, la mobilitazione continua, con il bello e il cattivo tempo. Una sola richiesta, indifferibile: chiudere la discarica, definitivamente. E bonificare il sito.

 

Maria Lanciotti

» noinceneritorealbano.noblogs.org


Articoli correlati

  Maria Lanciotti. Monnezza e nuvole alla discarica di Albano Laziale
  Maria Lanciotti. Albano, discarica di Roncigliano. Dopo tre giorni di stop, via libera all’arrivo della monnezza romana
  Coordinamento No Inc, Albano. Domande legittime e risposte blindate
  Maria Lanciotti. Albano Laziale. Quarta settimana di presidio permanente alla discarica di Roncigliano
  Maria Lanciotti. Albano, discarica di Roncigliano. “Una cosa indegna”
  Maria Lanciotti. Albano, discarica di Roncigliano. “Perdeva percolato”
  Maria Lanciotti. Albano Laziale, discarica di Roncigliano. Via libera ai Tir senza controllo
  Maria Lanciotti. Albano Laziale. Tante, forti e diverse voci per Roncigliano
  Maria Lanciotti. Discarica di Albano Laziale. In corso indagini del NOE
  Maria Lanciotti. Discarica di Roncigliano. Dove ci si ammala e si muore lentamente, senza spargimento di sangue
  Maria Lanciotti. Albano Laziale. Rintocco di campane a morto alla discarica di Roncigliano
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy