Sabato , 16 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Sondrio. Il difetto, forse, sta già nel manico 
Lo studio per la riqualificazione della rete ospedaliera presentato oggi ai sindaci
11 Ottobre 2019
 

Viene presentato oggi a Sondrio, ai sindaci di Valtellina, Valchiavenna e Alto Lario e ai presidenti delle due province interessate (Sondrio e... Como!) il rapporto finale di ricerca “Riqualificazione rete ospedaliera Distretto Valtellina e Alto Lario” reso dal Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano.

Già l’assenza della seconda zona territoriale (la Valchiavenna) e la presenza della terza (Alto Lario) nella denominazione del relativo Distretto dell’Agenzia per la Tutela della Salute – contrariamente al pronunciamento dei sindaci della provincia di Sondrio nell’assemblea del 13 settembre 2018, bellamente ignorato anche dai due assessori regionali promotori dell’incontro di oggi come attestato nell’adozione della legge regionale 28/11/2018, n. 15 – può dirci qualcosa degli intendimenti dei committenti (la Regione e l’ATS) e degli ‘indirizzi’ più o meno esplicitamente dagli stessi forniti per la ricerca.

Senza pre-giudizio alcuno, comunque, si vedrà e si valuterà una volta conosciuto il rapporto. A proposito della quale corretta conoscenza, stante il fatto che nell’invito ufficiale all’incontro non se ne fa alcun cenno, risulterebbe ben strano – se non decisamente sospetto – che a presentarlo e illustrarlo fossero appunto soltanto i citati committenti e non i “redattori”. Altrettanto senza pregiudizi, si potrà valutare se siano stati ben spesi i 46.360 € lordi che lo studio è costato (cfr. delibera ATS-Montagna n. 450 del 26/07/2018).

Come a suo tempo rappresentato e come recentemente confermato, ci si attende poi che a breve il report possa essere presentato e illustrato anche alle espressioni della società civile che già nella fase di consultazione hanno dimostrato vivissimo interesse per la materia. Infine è pacifico che ben poco senso avrebbe l’adunanza a porte chiuse di oggi se i sindaci non fossero poi capaci, in tempi ragionevoli, di riunirsi in sede istituzionale di Assemblea di Distretto ed esprimere in modo chiaro le proprie osservazioni e volontà. (Enea Sansi)


Articoli correlati

  Progetto per la RIQUALIFICAZIONE della RETE ospedaliera
  Sondrio, Sanità. I Comitati invitano i Sindaci a un confronto più serrato con la Regione
  “Niente Città alpina senza Pronto soccorso alpino”
  Morbegno. Da oggi via l’anestesita dal presidio ospedaliero?
  Morbegno Sanità. De Biasi (Pd): “Fondamentale garantire l’apertura 24 ore su 24”
  Amministrative. Per il diritto alla salute in Valtellina e Valchiavenna
  Morbegno. Tutti in piazza per l'ospedale
  Radicali Milano. “Via Infrastrutture Lombarde!”
  “Salviamo la nostra sanità” verso un'intesa di territorio
  La divisione del patrimonio ospedaliero e sanitario
  Morbegno. Salviamo la nostra sanità: “Non molliamo!”
  Morbegno. Meglio una non-Provincia attiva che una Comunità Montana assente
  Pronto Soccorso Alpino
  Sanità di montagna: un malato da rianimare
  Luigi Mescia. Sondrio: Declino e degrado della sanità provinciale
  Buon lavoro, direttore Rotasperti!
  Morbegno. P.S. Alpino, Riabilitazione cardiologica, Medicina, potenziamento Hospice e Poliambulatorio nel presidio ospedaliero territoriale
  Morbegno. Non chiediamo la luna, ma esigiamo decenza
  Angelo Costanzo, PD. Basta tergiversare sulla sanità in provincia di Sondrio!
  Sanità a Morbegno: cosa sta succedendo?
  P.S. Morbegno. Bene la prosecuzione con turnistica e organiz­za­zione consolidate
  Gianfranco Cucchi. La sanità di montagna, il POT di Morbegno e l'autonomia
  Morbegno. Per il diritto alla salute, Sabato sera un confronto cittadini – amministratori – candidati
  Ospedale di Morbegno. “Roba da Gabibbo...”
  Adesso tocca all'Azienda socio-sanitaria aggiornare il suo Poas
  Morbegno. “Maroni, chiudi la Comunità Montana non il Pronto Soccorso!”
  Morbegno. Un presidio ospedaliero territoriale da riempire di contenuti
  Morbegno. I N A U G U R I A M O
  La Città di Morbegno e il suo Ospedale
  Ambrogio Saibene. Sanità di montagna: Morbegno assente ingiustificato
  Morbegno. Dopo Della Bitta, Trivella...
  Morbegno. Meno 5 giorni alla chiusura del Pronto Soccorso
  Morbegno. “Chi, quando e perché ha chiuso la Ria­bi­li­ta­zio­ne cardiologica?”
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy