Domenica , 17 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > L'ultimo dei milanesi
 
successivo  
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
MALEDETTI! Invettiva contro i demolitori di San Siro 
di Lorenzo Meyer e Mauro Raimondi
09 Ottobre 2019
 

È uno schifo. Abbattere San Siro è una vergogna.

Che siate MALEDETTI voi che volete distruggere il luogo dei nostri ricordi, dove tanti di noi sono cresciuti, dove i nostri padri e i nostri nonni hanno passato i loro pomeriggi.

MALEDETTI, voi che sbavate per raderlo al suolo. Non siete degni di rappresentare Inter e Milan, perché a nessun vero interista o milanista sarebbe mai venuto in mente un abominio simile. Del resto siete cinesi o americani, giusto? Sicuramente, non sapete nemmeno che lì dentro una squadra di Milano ha vinto una Coppa dei Campioni. Non lo sapete perché non ve ne frega niente. Di Inter e Milan, della loro Storia, dei loro tifosi. I poveri milanisti sono anni che non hanno una squadra decente, che vengono presi in giro con acquisti ridicoli e allenatori non all’altezza. E la proprietà, che è un fondo statunitense, a cosa pensa? A costruire uno stadio nuovo, perché quando lo rivenderà, il Milan avrà un valore più alto: CHE SIATE MALEDETTI!

E non veniteci a dire che ristrutturarlo costerebbe troppo. Voi, a ristrutturarlo, non ci avete pensato nemmeno per un momento. Perché è la zona intorno allo stadio che fa gola. Sono anni, che si sta cercando di usarla e adesso, con il progetto da un miliardo di euro che state sbandierando, si potranno finalmente costruire case, case e ancora case. Diciamolo, che l’unica cosa che vi interessa sono i soldi, non uno stadio. Quello è solo il pretesto, il cavallo di Troia, altrimenti lo costruireste a Sesto San Giovanni, che è piena di aree dismesse: CHE SIATE MALEDETTI!

Povera cara Milano, passano gli anni e tutto resta uguale. Prima è stata la volta dei Navigli. Perché vennero ammazzati? Affinché potessero aumentare i prezzi delle case che vi si affacciavano. Altro che puzza: per quello, bastava fare le fogne. Chi ci guadagnò? Gli immobiliaristi, che sono sempre stati i veri padroni della città. E della gloriosa Fiera, cosa hanno salvato? Praticamente nulla. E lo stesso volete fare di San Siro: CHE SIATE MALEDETTI!

Quando parlo con qualcuno che non si occupa di calcio e sente per la prima volta questa brutta faccenda, mi imbatto solo in sguardi sbalorditi: “Ma no, è impossibile… Distruggerlo per farne un altro nello stesso posto? Ma siamo pazzi?”. Altri, incominciano coi ricordi musicali: “Lì ho visto Bob Marley, i Rolling Stones, Vasco…”. Altri ancora, rivangano ricordi di manifestazioni religiose. Perché San Siro non è solo la casa dei calciofili, ma di tutti i milanesi.

Quando proposero di coprire i Navigli nessuno credeva che l’avrebbero fatto. Era troppo… grossa. Poi, da un giorno all’altro, i Navigli non c’erano più. San Siro, per ora, è ancora lì. E allora, concittadini, diamoci una mossa, facciamoci sentire con chi dovrebbe rappresentarci.

Perché San Siro non è di Milan e Inter, ma del Comune! Certo le due società ne parlano come se fosse di loro proprietà, come se fosse già tutto deciso. Ma non è vero! La decisione spetta al Comune, che non deve fare come Ponzio Pilato: o è davvero contro all’abbattimento, o è a favore. Non ci sono vie di mezzo e scuse (come quella, penosa, delle vibrazioni del terzo anello): dentro o fuori, sinceri o ipocriti. E quando ci saranno le prossime elezioni, ci ricorderemo tutti la decisione che è stata presa.

San Siro ha 93 anni, fa parte della Storia di Milano.

E un popolo senza Storia è un popolo senza un’anima e senza un futuro.

Decidete voi, milanesi, chi volete essere.


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy