Giovedì , 21 Giugno 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
L’8 giugno alla Rocca di Sassocorvaro inaugurazione della mostra “Artisti dell’Olocausto"
Il dipinto di Simon Balicki
Il dipinto di Simon Balicki 'Bambini nell'Olocausto' 
05 Giugno 2018
 

Venerdì 8 giugno alle 18 si terrà presso la Rocca Ubaldinesca di Sassocorvaro (PU) l’inaugurazione della mostra “Artisti dell’Olocausto”, iniziativa che si inserisce nella settimana di eventi a Sassocorvaro, Carpegna e Urbino per la XXI edizione del Premio Nazionale Rotondi, importante manifestazione dedicata ai salvatori dell’arte. La mostra, curata da Roberto Malini, presenterà dodici opere di artisti assassinati nei campi di morte nazisti o sopravvissuti alle deportazioni per testimoniare lo sterminio degli ebrei, dei rom, degli omosessuali, dei Testimoni di Geova, dei disabili e degli altri gruppi sociali invisi ai carnefici di Hitler. Malini, che il giorno successivo riceverà il Premio Rotondi - Sezione Speciale Macenatismo, ha donato al Museo Nazionale della Shoah di Roma duecentoquaranta opere d’arte realizzate da artisti della Shoah, dopo anni di indagine, ricerca e acquisizione in Israele, Francia, Polonia, Germania, Stati Uniti e altre nazioni: un’impresa che ha evitato la dispersione di dipinti, disegni, incisioni, sculture che costituiscono oggi una raccolta unica nell’Unione europea e rappresentativa della persecuzione e dello sterminio di milioni di esseri umani innocenti.

«Nel 2006 i responsabili dell’arte della Shoah presso il Museo Yad Vashem mi proposero di accogliere ed esporre al pubblico la collezione», spiega Roberto Malini, «ma ho scelto di mantenerla nel nostro paese - e quindi nell’Unione europea - perché ritengo che qui ci sia più bisogno di mantenere viva la Memoria; si fa presto a dimenticare a iniziare di nuovo con l’intolleranza, l’odio o l’indifferenza. Il passato sembra sempre più lontano e la gente, spesso infiammata dai politici, è facilmente vittima di amnesia e riprende a considerare con sospetto il colore della pelle, la condizione sociale, la differenza delle culture e delle idee. Ho salvato l’arte dell’Olocausto per offrire un contributo che riguarda la Memoria e, nello specifico, anche l’importanza del messaggio di artisti e intellettuali in una società. Artisti e intellettuali che sono spesso i primi ad essere perseguitati quando si profila la grande ombra».

La missione condotta da Malini è riassunta nel libro di Salvatore Giannella Operazione salvataggio (Chiarelettere, Milano 2014). La mostra “Artisti della Shoah” di Sassocorvaro presenterà una selezione di opere inviate appositamente per l’occasione dal Museo Nazionale della Shoah di Roma. «Sono opere commoventi e indimenticabili», conclude Malini, «che ci invitano a non diventare indifferenti davanti alle tracce che i martiri, gli eroi e i testimoni ci hanno consegnato. Una delle opere in mostra presso la Rocca Ubaldinesca, Bambini nell’Olocausto dell'artista sopravvissuto Simon Balicki, è stata definita da testimoni e intellettuali come uno dei simboli più crudi e autentici di ciò che fu l’Olocausto».

 

EveryOne Group


Foto allegate

Roberto Malini con l
Articoli correlati

  Operazione salvataggio: così migliaia di opere d'arte sono state sottratte alle guerre
  Premi e concorsi/ Roberto Malini al Premio “Jacopo Durandi” della Città di Santhià
  Genova. Roberto Malini in un reading per il disarmo nucleare alla Stanza della Poesia
  L’artista santhiatese Ennio Cobelli dona al poeta Roberto Malini la sua opera “Holocaust”
  Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film
  Anne in the Sky: un grande messaggio di pace
  EveryOne Group. Donazione di Roberto Malini a favore del Museo della Shoah di Roma
  Eugenio de' Giorgi. “Affittasi monolocale zona Ghetto” con il Teatro Olmetto
  Milano. Il radicale Lucio Bertè rende omaggio alle vittime della Shoah nel cimitero “ad Martyres”
  Erveda Sansi. Ricordare per conoscere
  Roberto Malini. Il 18 settembre 1926 è nato Joe Kubert, genio del fumetto
  Benedetto Della Vedova. Fame... iraniana
  Donazione di una foto firmata da Gino Bartali dall'Italia al Museo Yad Vashem
  L’ultima stazione. Per non dimenticare al Teatro Laboratorio
  Milano, binario 21
  Vincenzo Donvito. Reato di negazionismo? Reato di opinione!
  Ionne Biffi. Gusen: infanzia negata
  Una poesia di Roberto Malini dedicata ad Anne Frank
  Vetrina/ Roberto Malini. In morte di Shlomo Venezia, testimone della Shoah
  I giovani ricordano la Shoah
  Ricordando con Primo Levi l'orrore dell'Olocausto nazifascista degli ebrei
  Gli ebrei sotto il regno sabaudo - incontro a Santhià (Vercelli)
  Giornata della Memoria a Vercelli: le donne della Shoah
  Il 19 aprile è "Yom HaShoah", il Giorno della Shoah
  Giornata della Memoria: Le vostre orme leggere
  TEREZIN: frammenti di vite in attesa dello sterminio
  In libreria/ Susanne Raweh. La storia della nonna bambina
  Giorno dell’Indipendenza di Israele a Vercelli
  Vetrina/ Patrick Sammut. Giorno della memoria
  Pietre in cui inciampa la coscienza: i “Stolpersteine”
  Vetrina/ Paola Mara De Maestri. Poesie per non dimenticare
  Arvangia. Dare voce alla memoria che tace…
  Roberto Malini. È morto Wiesel
  Matteo Moca. “Shoah”, Lanzmann e la memoria
  SHOAH RIFLESSIONI & OMAGGI
  Biblioteca della Valchiavenna. La Shoah in casa
  Lidia Menapace. Sull'ignoranza religiosa
  Yom HaShoah. Dall'Italia in regalo la App che ricorda Helga Deen e l'Olocausto
  Gigi Fioravanti. Giorno della memoria. Domande
  Festival Fare Memoria 2016
  Enrico Peyretti. Memoria della com-passione
  Doriana Goracci: Giornata della Memoria con Gaza e Lucca nel tempo storico presente
  Federica Bonzi, Enrico Marco Cipollini. Memoria, memorie...
  Roberto Malini. Il 20 settembre 1992 è morto Kadish, artista e testimone della tragedia umana
  La ragazza con la fisarmonica
  “L’oro di Milcik”. Un concerto per la Giornata della Memoria 2009
  Esther Ettinger. Una scala di filo spinato, deserta di ali
  Guido Bedarida. Per il Giorno della Memoria
  “Gli scomparsi” di Daniel Mendelsohn
  Arcigay Arezzo per la Giornata della Memoria ricorda l'Omocausto
  Ricordando con Joyce Lussu la Shoah
  Liceo Ceccano. Giornata della Memoria 2009
  Shoah: tavole rotonde, commemorazioni, concerti per ricordare
  Giorno della Memoria 2016: poeti e musicisti a tavola con Anne Frank
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy