Giovedì , 20 Settembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Laboratorio
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Anna Lanzetta. Storia del valzer delle lucciole
Storia del valzer delle lucciole. Illustrazione di Leonardo Vitiello
Storia del valzer delle lucciole. Illustrazione di Leonardo Vitiello 
06 Gennaio 2018
 

Era notte fonda.

Tra le tenebre vellutate, serpeggiava il suono del corno, che come alito della natura, penetrava flebile le ombre intrecciate dell’oscurità.

Il giardino dormiva assiepato negli angoli più riposti, cullato dal gorgoglio accartocciato del ruscello, che rompeva il silenzio.

Non lontano avanzava sinuoso un serpente di luci, danzante su fili invisibili, cinque se ne contavano morbidi e flessuosi.

A due, a tre, a ghirlande, a corolle, s’intrecciavano le luci, appena sfioranti, come piccole mani di amanti su per i sentieri della vite.

Leggiadre, vestite di piume brillanti, si muovevano le luci, danzanti al suono di un valzer di cicale armoniose.

Fa”, allegra e leggiadra in morbido viola, guardava maliziosa “mi” che arrossiva timoroso nello smoking di raso azzurro.

Re”, piccola e graziosa, allungava dai cristalli avvolgenti, l’occhio languido a “sol”, grande e rumoroso in lucido frac rigorosamente nero.

La”, elegante e raffinata, nell’abito di raso argentato, mostrava le sue grazie al timido “si” imbustato nell’abito gessato.

In un angolo restava “do”, solo, incravattato nell’abito scuro, alla ricerca di due occhi e un cuore.

La “chiave di violino”, in morbido velluto nero, si avvicinò intrigante, avvolse “do” nelle sue girandole e una musica tra loro vibrò forte.

Il suono delle cavallette si mutò in melodia e un’orchestra di cuori e di amori si levò al ritmo di un valzer: avanzava “fa” avvinta a “mi”, si muoveva “re” stretta al suo “sol”, “si” guidava languido “la”, la “chiave di violino” conduceva soavemente un “do” vibrante.

Vesti svolazzanti, avvolgenti nei colori della luna e della notte, rendevano visibili giovinezza e ardore.

Il turbinio di luci volteggianti riempiva l’aria di ritmi e di amore, al suono stridulo delle cavallette, poste in riga su cinque fili, comandate dal grillo canterino.

 

Estasiata, traducevo l’ambiente in una dolce sinfonia...

 

Rapita da quel suono armonioso seguivo con lo sguardo su per il viottolo le lucciole che diventavano sempre più numerose.

Cosa c’è di più affascinante del moto delle piccole luci nel buio delle sere d’estate, quando l’aria carezzevole riporta il pensiero a una natura incontaminata e all’infanzia? Sono per me la luce della vita e ancora mi incantano con i loro moti leggeri che creano una dolce armonia come a ricordarci che il mondo è governato dalla bellezza e che spetta a noi non scalfirne gli elementi.

Bellezza” è il canto degli uccelli nel primo mattino, il gorgoglio delle acque del ruscello, il lieve stormir delle fronde, il fruscio delle foglie, l’aprirsi dolce di una corolla, il respiro dell’aria pulita, la frescura dell’acqua pura, la terra incontaminata, lo scoiattolo che fruga senza timore, il nido al riparo dalle offese, il becco che reca un ramo d’ulivo, una dolce ninna nanna, la difesa dell’infanzia, il silenzio amico che ci invita a tenderci una mano.

E mi sembra di vedere Jubal, inventore della musica, padre dei suonatori di cetra e di flauto diffondere suoni perché il mondo si muti in una sinfonia di pace, di fratellanza e di amore.

 

Anna Lanzetta

 

 

(Tratto da: Armonie di un giardino toscano. Racconti, arte, mito e fantasia, Regione Toscana Consiglio Regionale, Edizioni dell’Assemblea, 2017. Il testo integrale è a disposizione dei lettori nel sito della Regione Toscana - Pubblicazioni)


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 76.5%
NO
 23.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy