Venerdì , 24 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Morbegno Sanità. De Biasi (Pd): “Fondamentale garantire l’apertura 24 ore su 24” 
Dalla presidente della commissione sanità al Senato appoggio alle richieste del territorio
17 Luglio 2017
 

«È necessario guardare alla montagna con un occhio specifico. Non è possibile aprire e chiudere presidi solo in base alle contingenze elettorali, ma bisogna guardare agli impatti sul territorio: non si possono abbandonare tutti i cittadini che vivono nelle valli laterali», ha dichiarato la senatrice dem Emilia Grazia De Biasi (foto), presidente della Commissione Sanità del Senato, che su invito del collega senatore valtellinese Mauro Del Barba si è recata nel pomeriggio di sabato in Bassa Valle.

«Ho incontrato diversi cittadini del Morbegnese, giustamente preoccupati per quanto sta succedendo in questi mesi: lo spostamento dell’auto medica, la chiusura notturna – poi parzialmente ritirata – del presidio sanitario e soprattutto per il mancato coinvolgimento del territorio in queste scelte. Credo siano tutte preoccupazioni motivate, cui devono corrispondere risposte chiare da parte della Regione Lombardia: in particolare trovo fondamentale la richiesta di apertura 24 ore al giorno del presidio sanitario di qualità».

«Ringraziamo davvero molto la senatrice De Biasi per l’attenzione e la sensibilità con la quale ha sempre seguito le vicende della sanità nella nostra provincia: il suo sostegno ci rassicura e conferma la bontà e la ragionevolezza delle richieste che come partito democratico mandamentale, unitamente a istituzioni, comitati cittadini, forze politiche e sociali stiamo portando avanti da diversi mesi», ha aggiunto Federico Gusmeroli, coordinatore del circolo pd “Giulio Spini” di Morbegno e della Bassa Valle che ha accompagnato la senatrice nella giornata valtellinese. «Vista la totale chiusura mostrata dai vertici politici e tecnici della sanità regionale, che vengono in Valtellina solo a fare passerelle ma rifiutano il confronto con il territorio, è importante continuare a tenere altissima l’attenzione sul futuro delle strutture e delle prestazioni sanitarie in Bassa Valle e il processo, per ora ancora molto fumoso, di trasformazione in POT».

«Altro tema centrale è il ripristino dei ricoveri diretti in medicina dal pronto soccorso e dai medici di base: da oltre un mese l'accesso a medicina è chiuso a tutti, tranne a chi proviene da altri ospedali», ha concluso Gusmeroli. «Il consiglio comunale straordinario di martedì sarà certamente l'occasione per riunire in un documento le varie voci del territorio e spronare, una volta ancora, la Regione a intervenire con serietà sul presidio ospedaliero di Morbegno».

 

Circolo PD “Giulio Spini”
Morbegno


Articoli correlati

  Sanità a Morbegno: cosa sta succedendo?
  Morbegno. “Chi, quando e perché ha chiuso la Ria­bi­li­ta­zio­ne cardiologica?”
  Luigi Mescia. Sondrio: Declino e degrado della sanità provinciale
  Morbegno. “Maroni, chiudi la Comunità Montana non il Pronto Soccorso!”
  Morbegno. Salviamo la nostra sanità: “Non molliamo!”
  Morbegno. Tutti in piazza per l'ospedale
  Radicali Milano. “Via Infrastrutture Lombarde!”
  Morbegno. Meglio una non-Provincia attiva che una Comunità Montana assente
  Morbegno. Non chiediamo la luna, ma esigiamo decenza
  Angelo Costanzo, PD. Basta tergiversare sulla sanità in provincia di Sondrio!
  Morbegno. Meno 5 giorni alla chiusura del Pronto Soccorso
  Adesso tocca all'Azienda socio-sanitaria aggiornare il suo Poas
  “Salviamo la nostra sanità” verso un'intesa di territorio
  Sanità di montagna: un malato da rianimare
  Ambrogio Saibene. Sanità di montagna: Morbegno assente ingiustificato
  Morbegno. Dopo Della Bitta, Trivella...
  Morbegno. Un presidio ospedaliero territoriale da riempire di contenuti
  Pronto Soccorso Alpino
  Buon lavoro, direttore Rotasperti!
  La Città di Morbegno e il suo Ospedale
  Morbegno. I N A U G U R I A M O
  Morbegno. P.S. Alpino, Riabilitazione cardiologica, Medicina, potenziamento Hospice e Poliambulatorio nel presidio ospedaliero territoriale
  Gianfranco Cucchi. La sanità di montagna, il POT di Morbegno e l'autonomia
  P.S. Morbegno. Bene la prosecuzione con turnistica e organiz­za­zione consolidate
  La divisione del patrimonio ospedaliero e sanitario
  Ospedale di Morbegno. “Roba da Gabibbo...”
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy