Venerdì , 17 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Sport e Montagna > Ritratti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. A Sandro Mazzola
19 Novembre 2016
 

Che dribbling, Sandro!

Lo zigzagare di un fulmine...

lo scorgi un attimo e nulla più,

di nuovo il buio,

e solo il tuono dopo,

roboante, inutile, inoffensivo.

I tuoi gol erano un lampo,

con i difensori abbagliati, ciechi,

prima di rivedere la rete gonfiata

dal cuoio del pallone.

La sfera era incollata ai tuoi scarpini,

parte dei tuoi piedi, piccoli

come quelli di Ferenc Puskás,

che incontrasti quel giorno del maggio 1964

al Prater di Vienna, attonito rivale

insieme con Alfredo la Saeta Rubia:

fu 3-1 con la tua doppietta,

la prima Coppa dei Campioni,

l'inizio della Grande Inter.

Nessun tuo gol, Sandro,

è mai stato banale: quello scartare strenuo

contro il Vasas Budapest, quell'indugiare

infinito, come un attimo cristallizzato

a sconfiggere la stessa idea della fine,

o i palleggi volanti contro la Svizzera

prima di scoccare la freccia fatale

alla stupefatta difesa rossocrociata,

o i 13” del derby del 1963,

un'invenzione poetica corale

Di Giacomo, Suarez, Corso e tu infine

al sigillo rasoterra con Ghezzi il kamikaze

seduto in maniera inesorabile, goffa.

I tuoi gol, Sandro, erano un ribaltamento

della realtà, un segreto antico,

una voluta barocca e una pennellata haiku.

Il tuo tocco era velluto,

la corsa senza freni,

con l'impeto della passione,

con l'impatto della ragione.

Eppure quanto ti era costato

tutto quel talento?

Quante ore passate a palleggiare

contro il muro: destro-sinistro,

destro sinistro, destro sinistro...

stop, stop, stop... e ancora

destro-sinistro, destro-sinistro,

destro sinistro, fino alla nausea,

fino allo sfinimento, solo con te stesso,

solo con i tuoi pensieri, solo,

come il bambino che eri stato

dopo i giorni di Superga...

le lacrime degli altri, l'abbandono,

il ritorno al fratello dimenticato.

E chi credeva in te?

Ma a diciannove anni in quell'1-9

contro la Vecchia Signora a Torino

e Omar Sivori di San Nicolás de los Arroyos

a imperversare (sei i gol segnati

con i calzettoni abbassati sulle caviglie:

classe arrogante e irridente)

tu segnasti il gol della bandiera:

un penalty a spiazzare Mattrel.

Il futuro era tracciato.

Helenio, il Mago, l'anarchico

innamorato del potere, il dittatore

di fantasia, l'uomo senza patria

e con troppe terre nel sangue,

la lingua di Babele nei cromosomi,

era lungo la strada del tuo destino.

Centravanti o mezzala?

Che dubbio inutile, quasi ipocrita...

anche ala, se serviva...

Sandrino, l'universale...

non c'era ruolo per il tuo gioco

sidereo, da serafino irregolare,

da ieratico viandante, da rabdomante.

Così ti muovevi: figura di El Greco

sullo sfondo di cieli annuvolati,

fra lo smeraldo dei prati e le nebbie,

nell'afa, nella folla indistinta

delle voci, o enigmatico, imprevedibile

come una irregolare creatura di Dalí

in sterminate pianure di bianche ossa

e sabbia di clessidra.

Non abbastanza è stato riconosciuto

il tuo tormentato sublime genio.

 

Alberto Figliolia


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.5%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy