Martedì , 25 Febbraio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò svizzero
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Daniele Dell'Agnola. Ambrì e Gottardo, spazio ed emozioni 
Riflessioni di fine anno
Daniele Dell
Daniele Dell'Agnola 
28 Dicembre 2010
 

Gottardo 2020 pare tramontato. Annebbiata e in sospeso come un filo invisibile tra le rocce, rimane un’idea ridimensionata di un progetto potenzialmente fecondabile, ma che non è mai nato. L’immobilità del Ticino “al di sopra” del traforo fa contrasto con il gran lavorio sotterraneo di Alptransit. L’opera ha dimensioni mastodontiche, un significato epocale, un simbolo da sfruttare per rendere concreti dei progetti che siano duraturi per le Tre Valli, per il Sopraceneri, per il Cantone.

Ci vuole creatività.

Ci vuole coraggio politico.

Ma pare che il fiuto economico porti gli investitori altrove.

In Leventina suonano allarmi che sembrano pernacchie, o quanto meno scherzi del primo aprile. Le notizie vanno dalla chiusura, per manutenzione, della galleria autostradale del San Gottardo (a cui fanno eco coloro che vogliono il raddoppio), fino al tramonto dell'HCAP: una fine che pare un incubo, un pezzo d'anima amica che se ne va. Per gli avversari, i cugini luganesi, significherebbe perdere sportivamente un “nemico” necessario. “Sore, preferiremmo che Dio togliesse Mediaset dal mondo. Ma non la Valascia...”, sentenzia uno studente delle superiori, tifoso incredulo.

Ma crede in Dio.

Attorno a questo bruttume di notizie (anche Lara Gut lascia Comano per raggiungere territori più comodi), la vita va avanti con il solito baccano mediatico e il panettone a tamponare: i politici imbustano auguri perché ad aprile ci sono le cantonali, il nuovo libro del mese verrà presentato sul trono della classifica. Verrà venduto anche nelle pasticcerie. E nevicheranno cartelloni pubblicitari con baronetti sorridenti, e ancora topi e gatti. Tutti, anche i promotori, a dormire, o forse a meditare tra le luci delle feste.

Tuttavia, nel caos, il Potere economico e politico esiste e si muove, dietro le quinte, in silenzio come l'ovatta. E allora mi chiedo se questa volta non andrebbe coordinato un urlo, da destra a sinistra, passando dal centro e nell'interesse di tutti. Dire “interesse di tutti” è già utopia? Parlo metaforicamente di un “urlo” creativo, d'assieme. Proprio il mondo della politica, dell'impegno artistico, della creatività, dell'economia, del pubblico e del privato, dovrebbero mettersi insieme per ragionare il futuro di questo cantone, che sarà tagliato da transiti, affettato, utilizzato e masticato da Nord a Sud.

Gottardo 2020 dovrebbe a mio avviso essere tradotto, rielaborato come idea, in funzione sportiva e creativa. L'economia e la politica, nell'immobilismo e nella rassegnazione, muoiono. Vivono invece nella concorrenza delle idee trasparenti e innovative. La regione del Gottardo detiene un significato anche nel nome dell'Ambrì Piotta. Nelle Tre Valli e non soltanto, abbiamo bisogno di fiori che crescano quando la neve se ne va in Primavera. E l'apertura di Alptransit è vicina.

Vogliamo tagliare il nastro davanti ad una periferia spopolata e senza più l'Ambrì Piotta? Di fronte a spazi desolanti, privi di riferimenti emotivi? Oppure vogliamo dare significato e creatività al territorio, agli spazi vivibili dei giovani? Se perdiamo il treno, questa volta saranno le future generazioni a pagare. I soliti volti noti della politica non si scordino un fatto: molti ragazzi che popolano i corridoi delle scuole hanno risorse sorprendenti. Diamo loro dei canali per esprimersi e per creare. Apriamo finestre per loro. I messaggi di chiusura non servono a nessuno.

 

Daniele Dell'Agnola


Articoli correlati

  Daniele Dell’Agnola. La caduta di un diaframma per “rinascere”?
  Daniele Dell’Agnola. Le illusioni poetiche di Gottardo 2020
  Daniele Dell’Agnola. Eventi sotto e aldilà del Gottardo
  Daniele Dell'Agnola. Tracce di ragazzi che scrivono...
  Daniele Dell’Agnola. Idea Liberale e Scuola Pubblica
  Didattica della videoconferenza
  Daniele Dell'Agnola. Due bimbi ecuadoriani - Storie che contano
  Lugano. Imbratisare (abbraccio) 2011. Con Daniele Dell'Agnola
  Una giovane precaria senza lavoro, lo trova come supplente in una scuola
  Daniele Dell'Agnola. Melinda se ne infischia
  Daniele Dell’Agnola. Quando “Lena e il poeta” fa “incazzare” un leghista
  Dani Dell'Agnola. I buonisti e i “bravisti”
  Luca Leone. Se la nuova Zazie e un Goethe bicentenario s'incontrano a Roma
  Giornata mondiale del libro 2011. “Parole per crescere”
  Daniele Dell’Agnola. Harmos, la lingua italiana e i test
  “Melinda se ne infischia”. Lunedì 4 agosto, su RAI 3 con Daniele Dell'Agnola
  PLUS. Ultime realizzazioni e prossimi appuntamenti in Ticino
  “Dalla Svizzera con furore”. Daniele Dell'Agnola e Sergio Roic a Saronno sabato 9
  Daniele Dell'Agnola. Baciare non è come aprire una scatoletta di tonno
  “Imbratisare: abbraccio” in tour nelle scuole ticinesi
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy