Lunedì , 25 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
DECRETO MORATTI: RELIGIONE OBBLIGATORIA ALLE SUPERIORI 
Protestano FLC-CGIL e Coordinamento Genitori Democratici
La scossa!!
La scossa!! 
01 Dicembre 2005
 

   L’insegnamento della religione cattolica (i.r.c.) è stato inserito fra le materie obbligatorie nel recente decreto Moratti per le scuole superiori, in palese violazione della legge 309 che ne sancisce la natura facoltativa e in barba ai principi costituzionali della laicità delle istituzioni dello stato.

   Viene mantenuta (per ora) la facoltà di non avvalersene frequentando un’attività alternativa. Tuttavia, chi scegliesse di non essere presente perderebbe un congruo gruzzolo di ore, avvicinandosi pericolosamente alla soglia di assenze che farebbe scattare automaticamente la bocciatura. Un tiro mancino ai danni degli studenti. Mentre l’i.r.c. è un insegnamento molto ben strutturato ed organizzato, con docenti scelti dalla Curia e pagati dallo stato, le attività alternative sono generalmente raffazzonate alla meglio facendo ricorso ad espedienti: una disparità inconcepibile che discrimina i “non avvalentisi”, costringendoli al minore dei mali, cioè la scelta di optare per lo studio individuale. Una bricconata anticostituzionale che discrimina gli studenti in base alle scelte religiose. Il Comunicato stampa di Enrico Panini, segretario generale Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil (www.flcgil.it) è succinto ma illuminante.

   Un recente comunicato del Coordinamento Genitori Democratici (www.genitoridemocratici.it), presente in provincia con l’associazione Scuola e Diritti, pone invece l’accento sul fatto che le nuove pagelle riporteranno la valutazione dell’i.r.c. insieme alle materie obbligatorie, violando ancora la legge 309, in base alla quale, invece, ...viene redatta a cura del docente ...una speciale nota, da consegnare unitamente alla scheda o alla pagella scolastica... Queste ed altre bravate della riforma Moratti tendono probabilmente a valorizzare l’i.r.c per l’acquisizione di crediti formativi, a tutto svantaggio di chi non desidera ricevere un Trattamento Religioso Obbligatorio.


Giancarlo Sensalari

per l'Associazione Scuola e Diritti

 

 


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy