Giovedì , 21 Marzo 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spinus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Una strage annunciata
Questi cani in Cina stanno facendo il loro ultimo viaggio: diventeranno pellicce
Questi cani in Cina stanno facendo il loro ultimo viaggio: diventeranno pellicce 
19 Dicembre 2006
 

In questi anni il mercato delle pellicce in Occidente ha subito una frenata rilevante. Tuttavia esso sopravvive grazie a stilisti che ripropongono la pelliccia in modo "alternativo", meno appariscente e quasi sportivo, con il tentativo - a quanto pare ben riuscito - di accaparrarsi un nuovo mercato: quello dei giovani. La si trova nelle più svariate salse: come accessorio o come ornamento per i capi più svariati: dalla biancheria intima ai cappotti, ai giubbini di jeans ecc. Recentemente l'ultima nuova frontiera della moda propone capi da uomo ornati di pelliccia. Fra gli stilisti insanguinati citiamo: Fendi, Roberto Cavalli, Santoni, Alden, Diadora, Sabelt, Laura Biagiotti, Dolce&Gabbana, Arkadius, Iceberg, Mariella Burani, Ferragamo, John Richmond, Versace, Dsquared, Gianfranco Ferré, Ermanno Scervino.

Mentre, fra quelli che hanno rinunciato alle pellicce: Todd Oldham, Armani, Missoni, Moschino, Stella McCartney, Calvin Klein (che però non dimostra la stessa sensibilità verso gli animali quando si tratta di vivisezione. CK è boicottata per i test su animali condotti per sperimentare i propri prodotti cosmetici e di profumeria).

Ritornando al momento attuale dobbiamo prendere atto del dilagare delle bordature di pelliccia che si usano per le giacche e altri capi. Quando il consumatore capirà che grazie al suo acquisto un piccolo animale è stato scuoiato, forse qualcosa cambierà. Intanto non è troppo utopico ricordare che gran parte dei colli di pelliccia provengono dalla Cina, dove gli animali tipo i procioni (piccoli orsetti lavatori) ma anche cani e gatti vengono scuoiati mentre sono ancora vivi: lo testimoniano vari video attendibili. Per chi volesse delle conferme scarichi il video al link www.nonlosapevo.com/downloads/wmv.htm

Che direste se sulle giacche ci fosse pelle umana? Qualcuno si scandalizzerebbe? Potrà sembrare una provocazione ma è lo stessa cosa che stiamo facendo agli animali. Unica consolazione è che molte grosse insegne di negozi stanno, su pressione degli attivisti, abbandonando tutti gli inserti in pelliccia; a dire il vero queste notizie sono piuttosto frequenti con esclusione di catene italiane che, per ora, preferiscono vendere sofferenza alla faccia di consumatori sempre più miopi ed indifferenti.

Eppure non ci vuole molto a scegliere indumenti privi di colli o bordi in pelliccia, non vediamo che difficoltà possano esserci, pensateci un momento.

 

LEAL - Sezione di Sondrio

(da 'l Gazetin, dicembre 2006)

Per informazioni e adesioni:

michele.mottini@cheapnet.it


 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy