Venerdì , 30 Ottobre 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Ordine di farfalla
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Carlo Forin. Archetipi: da due uno – da uno due
04 Aprile 2017
 

Grazie alla parola di oggi, che unisce il vangelo sec. Giovanni dell’adultera perdonata e l’episodio biblico (apocalittico)1 del giovane Daniele che diventa giudice di due giudici corrotti, l’unico Maestro mi agevola la narrazione della misericordia nel modo più semplice.

In origine l’uomo e la donna, integri (Gen., 1-2) figli di Dio, diventano corrotti sedotti dal serpente, divisi ciascuno in una parte integra ed una parte malata, personalizzate in Abele e Caino. La venuta del Figlio di Dio è la misericordia che dà ad ognuno la possibilità di ricomporre le due parti, viva e morta, pur di riconoscere la colpa dell’azione delittuosa specifica col pentimento, e tornar integro.

Gesù è il punto zero tra il tempo DA DUE UNO ed il tempo DA UNO DUE.

Il DA DUE UNO è anche il tempo dei zumeri, o del me.lam.mu.

Nella V settimana di quaresima, Gesù si manifesta a Marta come Resurrezione e vita2 per l’essere umano diviso in due, uomo vivo e uomo morto nell’unica persona risanata.

Dunque, Gesù si manifesta come misericordia del Padre.

In questo specifico vangelo perdona all’adultera dopo aver mosso Scribi e Farisei, che la volevano lapidare, con -Chi è integro scagli la prima pietra contro la corrotta- convincendo da quelli più anziani fino agli ultimi a perdonarla riconoscendosi colpevoli.

Straordinarie sono la connessione con l’episodio dei due anziani giudici, in apparenza guide del popolo, corruttori col loro potere di guida, di varie giovani e della vergine Susanna.

Il lettore avvezzo alle Scritture avrà modo di meravigliarsi di questa connessione:

shushana

one third (part) (cf., igi-3-gal2 [igi-6-gal2, 1/6 (cf., shushana = 2/6)3]; shanabi) (loan from Akk. shulshan, shushshan).4

Shshur(2)

stove grill (shush2, to cover’, + uru3, ‘hot, luminous metal’).5

L’imbroglio numerico attesta che Halloran ha ricostruito correttamente DA DUE UNO senza aver capito, probabilmente, l’archetipo.

Manca, infatti, nell’evidenziare come shush sia crasi di shu+ush, ‘mano+morte’.

Il lat. Jesus enuncia Ge+shu-ush. Poiché:

ge

(Emesal reading of the verb me, to be).

Il verbo ME è essere in Gesù. Io invoco che stia qui con noi, plachi bib.bi6 e tenga lontano Raab, il caos.

Ge-shu+ush = me, mano su morte. Questa è la Resurrezione.

Adesso, con questi chiarimenti, osserviamo i lemmi del dizionario ‘inconsapevole’:

shu

n., hand(s); share, portion, portion, bundle; strengh; control; authority; handle; a hired group of workers (cf., DISH; DISH2(ASH) [SHU].

v., to pour; to initiate, bring about.7

us2

n., blood; blood vessel; death [? ZATU-644 archaic frequency].

v., to die; to kill; to block; to dam a river (antonym gal2) (suppletion class verb; singular hamtu stem; cf., ug5).

adj., dead.8

Notate nel seguente:

shu-

rare contrapunctive modal prefix shu before the prefix mu.9

che rinvia a shu-mu:

shu-mu-

writing of modal and coniugation prefix /sha-mu-/ in OB period.10

shu-mu2

to enlarge; to expand (with –ni-); to pray, bless, greet (with dative) (‘hand’ + ‘to grow’).11

Qualcuno ricorda l’isola di Samo, dove Giunone ha le sue armi? (Eneide, 1, 16).

Oppure, il nome di Mosè in arabo Mu-sha?

shu-shu

adj., two-handed; (describung an ax) (redupl. ‘hand’).12

shu…shu2-shu2

to clasp; to clamp down (‘hand’ + redupl. ‘to go down’).13

shu-tab (-ba)

jointing of hands, grasps; associate, partner (‘hand’+ ‘to clasp, hold’).

v., to double.14

Mash-tabba gal gal sono i grandi gemelli zumeri.

Us2

n., blood; blood vessel; death [? ZATU-644 archaic frequency].

v., to die; to kill; to block; to dam a river (antonym gal2) (suppletion class verb; singular hamtu stem; cf., ug5).

adj., dead.15

us7-zu

sorcerer (‘spittle, spell, charme’ + ‘knowing’).16

 

Carlo Forin

 

 

1 Il libro di Daniele viene osservato in due parti, 1-6 + 7-14, -Daniele e Nabucodonosor-, -Daniele e sogni, con apocalittica da 12-14.

2 Gv., 11,1-45.

3 John Alan Halloran, Sumerian lexicon, Logogram Publishing, Los Angeles, 2006: 122.

4 Ivi: 122.

5 Ivi: 272.

6 Il demonietto che pesa la Terra e la parola scritta.

7 John Alan Halloran, Sumerian lexicon, Logogram Publishing, Los Angeles, 2006: 262.

8 Ivi: 305.

9 Ivi: 262.

10 Ivi: 266.

11 Idem.

12 Ivi: 268.

13 Idem.

14 Idem.

15 Ivi: 305.

16 Idem.


 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy