Mercoledì , 22 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Sull'altra civiltÓ
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Ilenia Zema. Pillole scritte in autobusů
Jan¨,
Jan¨, 'Centro storico' 
20 Luglio 2012
 

A distanza di vent’anni dalla Conferenza sull’Ambiente e Sviluppo, nei giorni 20-22 giugno 2012, alla presenza dei Capi di Governo e dei principali Organismi Internazionali, viene rinnovato l’impegno per il Pianeta. Protagonista la green economy, “motore” della circolarizzazione dei beni produttivi ai fini del miglioramento dell’economia, della società e dell’ambiente.

In un contesto storico ed economico difficile, in cui la crisi ha parassitizzato tutti i settori, da quello finanziario a quello economico, dall’alimentare all’energetico, e dalla quale nessun Paese è esente, si esortano ancora una volta i Paesi del Mondo a lottare.

Per l’eradicazione della povertà…

Nel report “The future we want”, viene posto l’accento proprio «sull’eradicazione della povertà definito obiettivo primario da raggiungere e requisito basilare ai fini dello sviluppo sostenibile», tramite la ricerca e l’applicazione di nuove strategie economiche basate sulle risorse di ciascun Paese.

Al centro di tutto l’uomo, il cittadino, i Paesi.

Prima di qualsiasi altro nuovo impegno, però ogni Paese deve contribuire alla riduzione dei gaps tra Paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo, tramite la creazione di opportunità per entrambi che puntino sullo sviluppo sostenibile, crescita economica e diversificazione, sviluppo sociale e protezione dell’ambiente.

In un contesto in cui il cambiamento climatico incide, rallentando lo sviluppo ed i possibili progressi delle singole economie, specie di quelle emergenti, e minacciando costantemente la sopravvivenza delle Nazioni.

La Green economy gioca un ruolo fondamentale, infatti rappresenta lo strumento più adeguato da utilizzare per mettere in atto strategie e politiche aventi come obiettivo comune l’incentivazione dello sviluppo sostenibile, la crescita economica, l’inclusione sociale, il benessere del cittadino e l’incremento delle opportunità lavorative.

Il Prof. Luigi Fusco Girard, nella discussione “Per uno sviluppo urbano sostenibile nel Mezzogiorno: come gestire la transizione verso una nuova base economica urbana” rivolge particolare attenzione e dona ampio spazio ai molteplici significati della resilienza, collegandola direttamente con lo sviluppo. Infatti «Il problema dello sviluppo oggi si pone come problema di resilienza» (Fusco Girard, Baykan e Nijkamp, 2011).

Infatti, non lontana dal suo significato ecologico, «…quanto più un sistema è resiliente, tanto più risponde bene alle perturbazioni provenienti dall’esterno», la resilienza culturale rappresenta una possibilità delle città e dei centri urbani al proprio miglioramento economico ed ambientale. Con la speranza di un graduale ma sostenuto abbandono del rigore di strutture politico-economiche ferruginose che hanno favorito la “circolarità viziosa” dei prodotti e promuovendo la “circolarità virtuosa”.

 

Ilenia Zema


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy