Sabato , 25 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Laboratorio
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
“E’ Vatellina”. Tante iniziative per le scuole 
Regoledo ricorda la fine della 1ª guerra mondiale con una mostra dei ragazzini delle Quinte
Cosio Valtellino. La mostra allestita nella Sala consigliare. I protagonisti dell
Cosio Valtellino. La mostra allestita nella Sala consigliare. I protagonisti dell'iniziativa 
05 Novembre 2017
 

Si è svolta ieri alle ore 17, presso la Sala consiliare del Comune di Cosio Valtellino l’inaugurazione della mostra “La Prima Guerra Mondiale tra arte e collezionismo”, realizzata dai ragazzini delle quinte della scuola “Don Ugo Sansi” di Regoledo che hanno esposto disegni, poesie, testi a tema.

«L’iniziativa è nata» dichiara Paola Mara De Maestri, insegnante e responsabile del Laboratorio Poetico di èValtellina, «accogliendo l’invito dell’Amministrazione comunale a partecipare attivamente alla ricorrenza del 4 novembre. Sono stati invitati gli esperti di èValtellina Luca Villa e Lorenzo Del Barba nelle classi, i quali hanno mostrato oltre ad un lavoro alla Lim con documenti, cartoline, monete, fotografie dell’epoca, i ragazzini hanno svolto alcuni lavori di approfondimento realizzando poesie sulla pace e lavorando in gruppo anche il resoconto della lezione con gli esperti. È intervenuto a scuola anche il collezionista di èValtellina Aurelio Moiola, che ha prestato in visione tredici reperti da lui trovati della Prima Guerra Mondiale (elmetto, gavetta, borraccia, bomba a mano, filo spinato ecc.) e ha parlato della sua esperienza di collezionista, in particolare di ricercatore di reperti sui ghiacciai della nostra Valtellina. Molto interessati e stimolati da questi preziosi contributi i ragazzini delle quinte, guidati dalle insegnanti, hanno realizzato delle copie dal vero dei reperti portati in classe, prodotto delle poesie sulla pace e dei testi come l’intervista al collezionista ricercatore».

Tutto questo materiale messo in mostra grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale di Cosio Valtellino, in particolare con l’assessore Anna Tonelli e i genitori degli alunni delle classi quinte coinvolti e coordinati da Gianmaria Moiola, presso la Sala consiliare del Comune stesso in occasione della commemorazione del 4 novembre. Il programma del Comune prevedeva il ritrovo alle ore 10:10 presso la piazza della chiesa, S. Messa e a seguire il corteo al monumento, e dopo il consueto intervento dei rappresentanti delle istituzioni, gli alunni delle classi quinte hanno declamato alcune poesie d’autore tra cui “S. Martino del Carso” di Giuseppe Ungaretti. L’inaugurazione della mostra, ieri sabato 4 novembre 2017, ha visto la presenza dei ragazzini delle classi quinte e delle famiglie, dell’assessore Anna Tonelli, il presidente di èValtellina, Lorenzo Del Barba, Aurelio Moiola.

«È importante testimoniare tra le nuove generazioni», prosegue Paola Mara De Maestri, «portando dove possibile vissuti, documenti e reperti per interessare e appassionare agli argomenti che si intende proporre anche a livello scolastico, in particolare riferiti ai grandi temi. La nostra associazione porta avanti tante iniziative a livello gratuito, con la presenza di esperti nelle scuole e fornendo le strutture per allestire eventuali mostre».

L’assessore Anna Tonelli commenta: «È per noi stato molto importante e doveroso accogliere questa iniziativa proposta dai ragazzi delle classi 5ª elementare e dalle loro insegnanti in collaborazione con èValtellina. Sicuramente i momenti di riflessione vissuti in classe grazie soprattutto alle testimonianze dei volontari dell'Associazione hanno permesso ai ragazzi di riflettere sugli avvenimenti della guerra e di partecipare in maniera molto più consapevole ed attiva a questa importante ricorrenza.

Proprio attraverso i loro elaborati esposti anche tutti noi avremo modo di cogliere al meglio questo fondamentale momento storico, ricordare la fine della Grande Guerra ma nel contempo ricordare anche tutti i caduti.

Doveroso il ringraziamento all'Associazione èValtellina, alle insegnanti, ai genitori che hanno collaborato concretamente alla realizzazione di tale mostra ma soprattutto grazie ai ragazzi che con la loro semplicità hanno saputo cogliere aspetti importanti e significativi di questa ricorrenza».

 

èValtellina


Articoli correlati

  Eravamo tutti contadini
  Maria Paola Forlani. La Guerra che verrà non è la prima
  Presentazione del libro di Ideale Cannella “Le ali dell'Angelo”
  Gianluigi Garbellini: Centenario della Grande Guerra (1914-1918)
  La prima guerra mondiale nei diari del caporale Louis Barthas
  Gino Songini. Il Piave mormorava…
  Memoriale Villa Pisa­ni: Intervista al sindaco di Monte­bel­luna, Marzio Favero
  Poesiabambina/ Pace immensa. E altri sogni
  Marco Dalla Torre. Ottima l'operazione di rieditare Ideale Cannella
  Grande Guerra 1914 – 2014. Tre serate a Sondrio
  Patrizia Garofalo. Il Gesù senza mani ha la voce negli occhi
  Poesiabambina/ La pace è una festa di mille canzoni. Come un foglio bianco...
  Maria Paola Forlani. Tempi della Storia, Tempi dell’Arte
  Gino Songini. I ragazzi della mala morte
  Gianluca Moiser. Alla madre di un eroe
  Calolziocorte (Lc). Un racconto di 100 anni fa al Lavello
  Domenica/ Matteo Moca. 99 sogni
  Poesiabambina/ Prima e dopo il 4 Novembre...
  Fabiana Cruciani. Addio mia bella Addio
  “I fotografi della Grande Guerra”
  Morbegno. Carlo De Maria: Il lungo Ottocento e le origini della guerra mondiale
  Ideale Cannella all'Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara
  Francesco Cecchini. Se cent'anni vi sembran pochi...
  Tirano. “Dietro le linee”
  Biblioteca Gino Bianchi: Da Caporetto ai trattati di pace
  Patrizia Garofalo. Un volto umano nell’orrore disperato di una guerra
  Mauro Raimondi. La Prima Guerra Mondiale che non ci hanno raccontato…
  Lidia Menapace. Inutile strage
  Ideale Cannella. Le ali dell'Angelo
  Sergio Caivano. Ideale Cannella
  Francesco Cecchini. Villa Pisani, Montebelluna
  Morbegno. 100 anni fa: la guerra
  Vetrina/ Maria Lanciotti. E pensavo a te (per i Ragazzi del ’99)
  Poesiabambina/ Ero rimasto solo io... La guerra è un tira e molla tra la vita e la morte
  Morbegno. Festeggiato mezzo secolo di Città
  “Donare, il più bel gesto d’amore”
  E’Valtellina ai 50anni di Morbegno Città
  Fusine. “Rinnovare la memoria per costruire il futuro”
  Associazioni/ Assemblea e pranzo sociale di “E’ Valtellina”
  Morbegno. In mostra “Carta e penna”
  Morbegno. “Donare il più bel gesto d’amore”
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy