Lunedì , 22 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > AgriCultura > Cosa bolle in culdera
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Le opportunità dell'agricoltura di Montagna 
A Chiavenna il 5 dicembre 2014 il Lancio del Progetto
07 Dicembre 2014
 

Sabato 5 dicembre, alle ore 15:45, presso l'Oratorio San Fedele di Chiavenna, le Associazioni interessate hanno presentato alla stampa e ai partecipanti del Gruppo del Venerdì, le Linee Guida del Progetto “Le opportunità dell'agricoltura di Montagna” (OAM).

Villiam Vaninetti dell'Associazione WWF Valtellina Valchiavenna, capofila della “cordata” interassociativa, ha sottolineato l'intensificarsi delle azioni svolte “in rete” dal WWF nel corso degli ultimi anni: “Metti in Circolo l'Ambiente”, “C'È una Valle”, “Piccoli Gesti”... e ha ringraziato le altre Associazioni per la disponibilità a condividere questo nuovo progetto. Ha puntualizzato le ambizioni di OAM nel volere “portare alla luce”, far conoscere, valorizzare, sostenere la “cosiddetta” AGRICOLTURA MARGINALE (di nicchia) e SOCIALE che favorisce l'inserimento lavorativo dei “soggetti deboli”.

Ha ricordato le esperienze provinciali, anche “sostenute” dai GAS di Morbegno, Sondrio, Tirano, di un'agricoltura pulita e di qualità che vede protagonisti, per lo più, giovani produttori.

Lorenza Tam di Legambiente Chiavenna ha presentato le Associazioni compartecipanti al progetto approfondendo l'aspetto riguardante l'agricoltura sociale ed esprimendo la speranza che le attività proseguano, una volta concluso OAM, nel dicembre 2015. Successivamente ha commentato una serie di diapositive che hanno documentato le attuali iniziative “agricole” che già vedono protagoniste alcune Associazioni del gruppo.

Antonio Scaramellini dell'Associazione Giardino Alpino Valcava di Madesimo e Lucia Gianoli, dell'Associazione Baite, hanno presentato rispettivamente le attività “svolte sul campo”, in senso letterale, ed il progetto dell'Hortus Conclusus, che sta attuando la classe quinta della scuola primaria di Piuro in collaborazione con l'Associazione Italo Svizzera degli scavi di Piuro, un altro partner del Progetto.

Era presente anche un rappresentante dell'Associazione Amici della Val Codera che ha espresso l'interesse a far parte e partecipare al Progetto, sarà il Gruppo Operativo che gestisce l'iniziativa a dover decidere in merito, ma certo è una notizia positiva, prima ancora che inizino le vere e proprie attività. Il pomeriggio si è concluso con la “Merendina delle Opportunità”, con il consumo di prodotti locali serviti in piatti e stoviglie riciclabili/compostabili, a base di amido di mais.

Mercoledì 10 si terrà l'incontro di coordinamento con i formatori che dovranno preparare gli “operatori materiali” del Progetto.

 

Villiam Vaninetti

per l'Associazione capofila


Foto allegate

Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy