Mercoledì , 14 Aprile 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Sport e Montagna > Le montagne divertenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Corno della Val di Piṣi (m 2911)
Le Cime di Rogneda, versante SE
Le Cime di Rogneda, versante SE 
14 Settembre 2006
 

Itinerario

 

Per tracce di sentiero, pascoli e massi, si arriva alla gola fra la Corna Nera e il Corno di Val di Pisòi (o Pissoi). La si sale fino al suo tratto centrale più pianeggiante. Quindi, in corrispondenza di un grosso masso isolato, ci si porta sul lato orografico sx. Si segue la traccia che taglia la sponda rocciosa orientale della gola per una cengia che costituisce l’unico punto di valicabilità sicura, un tratto su cui a ottobre ho costruito qualche segnavia per meglio evidenziarlo. Ci si ritrova sul ripiano morenico dell’alta Val di Pisòi, la gola fra la Brutana e il Corno della Val di Pisòi (ore 3).

Quindi si prosegue fra le pietre fino alla testa della conca. Ai piedi dell’impennata finale si piega a sx e, grazie a un canale pietroso, si raggiunge la sella a E del Corno della Val di Pisòi. Pochi metri di cresta portano sul Corno della Val di Pisòi (m 2911, ore 1).

Al ritorno vi consiglio una visita al lago di Rogneda (foto sopra 02/07/06), chiaramente visibile a O della Bocchetta S di Rogneda lungo tutto il tracciato di discesa dal Corno a Rogneda. Situato all'interno di una depressione petrosa a oltre 2300 metri di quota, ha la particolarità d'avere le acque tiepide nella stagione estiva.

L'escursione può essere compiuta anche partendo da Boirolo (m 1516), sopra Tresivio. Il dislivello in salita è superiore, ma la via è più diretta (si sale a Rogneda seguendo la carrozzabile a traffico limitato, quindi il tracciato si ricongiunge con quello da Mara).

Arrivare in macchina a Boirolo, inoltre, è molto più comodo che a Mara, visto che la strada è asfaltata. Il tempo di percorrenza a piedi è all'incirca lo stesso. Buona gita!

 

 

Partenza

Alpe Mara (m 1749).

Come arrivarci

Da Sondrio si prende la strada panoramica per Montagna, quindi, poco prima del ponte sul Davaglione, si svolta a sinistra per Montagna Centro. Si prosegue per Cà Vervio, quindi S. Maria. Qualche tornante più in alto la strada si fa sconnessa e sterrata fino all’alpe Mara, limite ultimo di transitabilità consentita.

Via

Mara - Rogneda - alta Val di Pisòi - cresta E al Corno della Val di Pisòi (m 2911) – Lago di Rogneda - Mara

Tempo previsto per l’intero giro

8 ore

Attrezzatura richiesta

crema solare

Condizioni meteo trovate

Nuvoloso ma caldo.

Difficoltà del giorno

2

Giudizio di guide serie (condizioni ideali)

EE

Bilancio

 

 

Salita dal lago di Rogneda


Vi lascio qualche indicazione aggiuntiva che facilita l'orientamento nel tratto dal lago di Rogneda, raggiungibile in pochi minuti ci cammino dall'Alpe Rogneda, al ripiano superiore della Val di Pisòi.

Dal lago si prosegue a NNO sul sottile crinale d''erba che costeggia a O il gandùn di Rogneda. Si dovrebbe incontrare una traccia segnalata da omini di pietra che risale a tornanti fin nella gola fra Corna Nera e Corno della Val di Pisòi. Anche se non si trova il sentiero, basta andare a N dritti per i prati. Quindi la traccia sparisce. Si continua a salire finché il fondo erboso diviene pure lui ganda (è nel tratto pianeggiante della gola). Sul lato orientale della valle si dovrebbe vedere un grosso masso isolato. Raggiungetelo. Quindi, sulle rocce in alto a dx si nota una scritta sbiadita "Divieto di Caccia". Quello è il punto d'attacco della cengia che sale verso E e permette di raggiungere l'alta Val Pisòi. Non ci sono altre vie d'accesso, per di più qualche omino di pietra è lì per aiutarvi. Ci si avvicina alla cengia per erba rada e sottile pietrisco (ci si muove proprio sotto la bastionata rocciosa ad E del vallone), quindi si svolta a dx e la si percorre fino a raggiungere l'ambita gola fra Corno dell Val di Pisòi e Corna Brutana. Da qui in avanti è impossibile perdersi...

 

Enrico Benedetti


Foto allegate

La cartina dell
Il Disgrazia dal Corno della Val di Piṣi, baciato da un insolito e tiepido sole di ottobre (2005)
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.8%
NO
 26.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy