Giovedì , 30 Giugno 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Sì, viaggiare
 
  precedente
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Appunti dal Marocco  
di Paola Mara De Maestri
30 Novembre 2005
 

Il Marocco

è posizionato all'estremità nordoccidentale del continente africano ed è una terra di tradizione musulmana. Facilmente raggiungibile da ogni parte d’Europa è turisticamente molto frequentato soprattutto nei mesi invernali, in particolare dagli italiani, attratti sia dal clima generalmente mite sia dall’incredibile fascino delle città imperiali.

La stagione più indicata per organizzare un viaggio è comunque la primavera. Il clima torrido dell'estate è sopportabile solo lungo le coste.


Nome in lingua locale: Al Maghrib, Al-Mamlaka al-Maghribiya

Lingue utilizzate: Arabo (uff.), Dialetti Berberi, Francese

Capitale: Rabat

Governo: Monarchia costituzionale

Religioni: Musulmani Sunniti 98,7% Cristiani 1,1%

Superficie: Km² 458.730



CONSIGLI UTILI


Documenti necessari per l'accesso: È indispensabile il passaporto in corso di validità, il visto è necessario solo per soggiorni superiori a tre mesi. Non è richiesta alcuna vaccinazione.


Ambasciata d’Italia
2, Zankat Idriss al Azhar
10000 Rabat
Tel. 00.212.37/706598 - 706792
Fax 00.212.37/706882
E.mail ambraba@iam.net.ma


Valuta: Per quanto riguarda la valuta locale si utilizza il Dirham. Vengono accettanti anche gli Euro (1 euro = 11 dirhams a fine 2004)


Fuso orario: la differenza è di un ora in meno, due quando in Italia è in vigore l'ora legale. In Marocco vige l'ora solare tutto l'anno.


Energia elettrica: Volt 110 220 (le prese negli alberghi per il telefonino, computer ed asciugacapelli sono come in Italia).



DA VISITARE


Agadir

   Dopo la sua ricostruzione, Agadir presenta una uniformità architettonica notevole. Il centro della città è attraversato da belle strade popolate da ristoranti, negozi e botteghe di artigianato che formano il cuore della città e le danno un carattere di stazione balneare. Posta centrale, municipio, tribunale, sono punti di riferimento della zona moderna.


Casablanca

Casablanca, l’antica Anfa fondata nel 1515 dai Portoghesi, è oggi una tentacolare e dinamica metropoli dagli ampi viali fiancheggiati da edifici moderni e dall’aspetto tipicamente europeo. I luoghi più caratteristici da visitare sono: il Mercato centrale, il Palazzo reale (veduta esterna), il Palazzo di giustizia, il quartiere di Habous, la Chiesta di Nôtre Dame de Lourdes, la Piazza Mohamed V e la Moschea di Hassan II. Questo celeberrimo monumento, costruito in tempo di record in soli sette anni, è la più grande moschea del mondo islamico, dopo quella della Mecca. È possibile visitarla internamente, anche con una guida, solo in assenza di celebrazioni religiose.


Rabat

Antica città imperiale e capitale amministrativa del Marocco. Il giro panoramico della città comprende: il Palazzo reale (veduta esterna), splendida copia dei massimi esempi dell’architettura islamica, il Mechouar, il mausoleo di Mohamed V e la Torre Hassan, minareto di un’antica moschea in stile romano-bizantino e considerata uno dei templi più grandi dell’Islam.


Fez

È considerata la città più affascinante del Marocco ed è sicuramente la più autentica delle città imperiali. Le sue mura rossastre, i suoi palazzi magnifici, la sua medina incredibile lasciano un ricordo indelebile ai visitatori.

Una volta entrati ci si trova immersi in un altro mondo dove la vita si muove a ritmi quasi medioevali: gli artigiani lavorano con strumenti vecchi di secoli, le donne cuociono il pane a forno pubblico, gli asini, unico mezzo di trasporto permesso all’interno della medina, vanno e vengono carichi di merci. Ogni zona ospita una corporazione diversa di artigiani: il souk Attraine, interamente dedicato alle spezie, il souk Nejjarine, dedicato ai falegnami, Place Seffarine, popolata da botteghe di fabbri, il souk di tintori dove matasse di seta colorate vengono appese ad asciugare al sole. Ma il più affascinante souk di Fèz rimane senza dubbio quello dei conciatori, dove da una terrazza si assiste al lavoro di tintura delle pelli nelle grandi vasche multicolore. C’è anche il sepolcro di Moulay Idriss, fondatore della città e la Moschea Kairouyine.


Taroudant

Antica città risalente al IX secolo, situata nella Regione dell’Anti-Atlante, è molto pittoresca e caratteristica per i suoi colori, suoni e profumi.

Alla casbah di Taroudant troverete tutti i prodotti dell’artigianato locale: dalle stoffe coloratissime e preziose alla bigiotteria; dagli oggetti antichi alle sculture in terra o in legno; dai tappeti alle pelli montane, agli argenti, le pietre dure, le essenze.



 


CURIOSITÀ


La cucina marocchina

È molto varia per i suoi sapori e aromi.

Il piatto nazionale è il couscous, semola finemente macinata e cotta che di solito accompagna uno stufato di agnello e verdure.

Il miglior piatto marocchino è forse la pastilla ('bastaila' in arabo): si tratta di un miscuglio composto da carne di piccione, uova aromatizzate al limone, mandorle, cannella, zafferano e zucchero, il tutto racchiuso in diversi strati di una sfoglia detta ouarka.

Un altro piatto molto diffuso è la tajine, un ottimo stufato di carne e verdure aromatizzato con erbe e spezie; prende il nome dal contenitore in cui cuoce, un basso piatto di terracotta con un alto coperchio di forma conica.

La bevanda più diffusa nel Marocco è il tè, che viene preparato caldissimo a qualsiasi ora del giorno con tè verde cinese, foglie di menta fresca e molto zucchero.


Le foto sono scattate nel dicembre 2004


Foto allegate

Sulla strada di Taroudant... Capre al pascolo
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.1%
NO
 24.9%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy