Lunedì , 25 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Sondalo. Giunta Regione Lombardia impegnata per l’Unità Spinale all’Ospedale “Morelli” 
Approvata all’unanimità in Consiglio regionale la mozione Usuelli-Borghetti
05 Maggio 2020
 

Tirano, 04-05-2020 – Ospedale Morelli - Questa sera una bella notizia che va dedicata e a merito di tutti i medici ed operatori sanitari che in questi anni hanno lavorato nell’importante ospedale di Sondalo. Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità una mozione di minoranza promossa dal dott. Michele Usuelli e da Carlo Borghetti (che ringrazio) e sostenuta dal Comune di Tirano che impegna Regione Lombardia al mantenimento dell’unità spinale unipolare al Morelli di Sondalo per cui a seguito di questa scelta il mantenimento e rafforzamento delle alte specialità ora presenti decretando di fatto l’inapplicabilità del piano presentato da regione Lombardia che prevedeva lo spostamento di alcune importanti specialità dal Morelli di Sondalo all’ospedale di Sondrio e la creazione di un sistema hub and spoke che di fatto avrebbe ridotto il peso dell’ospedale di Sondalo. Primo passaggio fondamentale per la valorizzazione del Morelli. Un ringraziamento mi corre a Gerlando Marchica per la collaborazione, a Alessandro Colucci, a Luca Del Gobbo, e Raffaele Cattaneo per aver sostenuto per la parte di maggioranza tale importante mozione.

 

Franco Spada
(dal suo profilo fb, 4 maggio 2020)

 

*** *** ***

 

Di seguito comunicato stampa dei consiglieri regionali firmatari della mozione

 

Usuelli/Lombardia: bloccato il trasferimento a Sondrio dell'Unità Spinale di Sondalo

Accolta la mozione del consigliere Michele Usuelli (PEuropa - Radicali) e Carlo Borghetti (Pd)

 

È stata approvata oggi in Aula la mozione, presentata dal medico e Consigliere regionale Michele Usuelli (Più Europa - Radicali) e sottoscritta dal vicepresidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti, per impedire lo smembramento dell’Unità Spinale del complesso unipolare dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valtellina e Alto Lario – presidio di Sondalo contenuto nel Progetto di riqualificazione della Rete Ospedaliera di Valtellina ed Alto Lario. Il progetto, presentato dal Politecnico di Milano e da ATS della Montagna, prevede il trasferimento a Sondrio di diversi reparti, tra cui quello destinato all’assistenza, alla cura e alla riabilitazione di persone con lesione midollare di origine traumatica e non. Per lesione midollare si intende un danno al midollo spinale che può essere di origine traumatica (incidenti, cadute, ferite) o non traumatica (ischemie, infezioni etc).

Ad oggi, le unità spinali totalmente unipolari in Lombardia, ovvero quelle che consentono la presa in carico del paziente sin dal momento dell’evento lesivo, attraverso elevate competenze specifiche e multidisciplinarietà, sono soltanto due: l’Unità Spinale dell’Ospedale Ca’ Granda (Niguarda) e l’Unità Spinale dell’Ospedale Morelli di Sondalo.

«Dal punto di vista organizzativo» dichiara il Consigliere Usuelli «l'Unità Spinale deve avvalersi in forma organizzata di altre attività specialistiche, tra cui urologia, chirurgia plastica, medicina fisica e riabilitativa, psicologia clinica, nutrizione clinica, pneumologia e diagnostica per immagini. Per questi motivi la disgregazione della Unità spinale di Sondalo si sarebbe configurata come contraria al principio della valutazione del rapporto rischio beneficio derivante dal trasporto del paziente verso presidi ospedalieri non idonei alla gestione complessità della patologia in oggetto».

La redazione della mozione è avvenuta grazie al dialogo congiunto e coordinato con le realtà e le associazioni che hanno partecipato al seminario del 14 febbraio scorso, “Presa in carico e gestione della Persona con Lesione al Midollo Spinale in Regione Lombardia: stato dell’arte” organizzato dal Consigliere Borghetti (Clinica Mangiagalli, Associazione Unità Spinale Niguarda, Associazione Paraplegici Lombardia, Associazione Disabili Bergamaschi, Associazione Spina Bifida Italia, Associazione PassieRuote, LEDHA, Medicina Democratica, Associazione Riabilitatori Insufficienza Respiratoria, Operatori Professionali Unità Spinali Lombardia, Comitato Italiano Paralimpico), e all'apporto della Giunta e del Comune di Tirano e del gruppo Più Europa Alpi.

«La mozione approvata impegnerà la Giunta Regionale a riconoscere il modello di Unità Spinale attuale» afferma Usuelli «predisponendo una nuova Delibera/Legge Regionale che garantisca la piena realizzazione rispetto ai bisogni dei cittadini ed a mantenere in essere l’Unità Spinale dell’Ospedale di Sondalo».

«Questa mozione» conclude Usuelli «rappresenta un esempio di pragmatismo sanitario utile a dare risposta a una richiesta di aiuto che i cittadini valtellinesi hanno lanciato da tempo ed evidenzia la necessità di un lavoro congiunto tra le opposizioni, come in questo caso, capace di agire scevro da pressioni clientelari e da interessi di partito».


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy