Mercoledì , 14 Novembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Le 8 proposte di legge di iniziativa popolare del Partito Radicale 
Anche in provincia di Sondrio si possono firmare
14 Settembre 2018
 

È in corso la raccolta di firme su 8 proposte di legge di iniziativa popolare del Partito Radicale Nonviolento trasnazionale e transpartito; è possibile ai cittadini maggiorenni residenti in qualsiasi comune italiano, di firmare presso i comuni di Sondrio, Tirano e Morbegno.

Questi, in sintesi, i contenuti delle 8 proposte:

1. Modifica dell’articolo 79 della Costituzione in materia di concessione di amnistia e indulto. L’amnistia e l’indulto sono necessari per riportare l’Italia nella legalità della sua Costituzione e davanti all’Europa. Il quorum di 2/3 del Parlamento dal 1992 rende impossibili l’adozione di provvedimenti necessari al funzionamento della giustizia. Con l’amnistia il legislatore può sgombrare il tavolo dei magistrati da centinaia di migliaia di processi per i reati di minor allarme sociale contrastando il subdolo colpo di spugna determinato dalla prescrizione che riguarda spesso anche reati gravi e gravissimi. Inoltre nessuna seria riforma della giustizia può innestarsi sul corpo malato di una amministrazione gravata da milioni di processi in corso.

2. Revisione del sistema delle misure di prevenzione e delle informazioni interdittive antimafia di cui al D.lgs. n. 159 del 6 settembre 2011. Per impedire le infiltrazioni della criminalità organizzata nel sistema economico senza distruggerlo, per salvaguardare la continuità aziendale e i posti di lavoro, per prevenire il crimine senza distruggere le vite delle persone, per combattere la mafia senza minare i principi dello Stato di Diritto e i diritti umani fondamentali.

3. Abolizione della possibilità di assunzione di incarichi extragiudiziari da parte dei magistrati. Per impedire ai magistrati di assumere incarichi incompatibili con l’esercizio efficiente e imparziale delle loro funzioni principali e ordinarie, ovvero quello di amministrare la giustizia «in nome del popolo italiano».

4. Introduzione del sistema elettorale uninominale per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Elezione del parlamento italiano con il sistema elettorale uninominale secco come quello anglosassone: piccoli collegi per assicurare la relazione tra l’eletto e il territorio; chi prende più voti è eletto.

5. Disposizioni in materia di libertà e diritto di informazione e di servizio pubblico radiotelevisivo. Il servizio radiotelevisivo pubblico assicura il diritto alla conoscenza dei cittadini. Cancellazione del monopolio della Rai e sua messa all’asta con gare distinte nazionali e locali, anche per rilancio emittenza locale. Effettiva privatizzazione della RAI e abolizione della Commissione parlamentare di Vigilanza.

6. Revisione delle procedure di scioglimento dei Comuni per mafia previste dal T.U. delle leggi sull’ordinamento degli enti locali di cui al D.lgs. n.267/2000. Per favorire una sana partecipazione popolare alla vita amministrativa delle comunità quale unico antidoto al controllo mafioso sui comuni, per sbarrare davvero le porte dei nostri comuni alle mafie, per una efficace politica antimafia. Accade peraltro che problemi di collusione riguardino funzionari e dipendenti comunali che restano al loro posto e continuano la loro azione anche col commissariamento, che diventa in questi casi arma ideologica spuntata e inefficace.

7. Riforma del sistema di ergastolo ostativo, del regime del 4 bis e abolizione dell’isolamento diurno. Come diceva Leonardo Sciascia, la mafia non si combatte con la terribilità delle pene, ma con il diritto. E l’art. 27 della nostra Costituzione afferma che la pena non può essere contraria al senso di umanità e deve tendere alla rieducazione del condannato.

8. Riforma del sistema elettorale per l’elezione dei membri italiani al Parlamento europeo. Elezione del Parlamento europeo con un collegio unico nazionale con sistema proporzionale puro per garantire la rappresentanza di tutte le forze politiche e un dibattito nazionale sulle istituzioni europee. (g.g.)


Foto allegate

Articoli correlati

  Ritiro del contingente militare italiano in Afghanistan
  Duran Adam con Staderini: Marco Perduca sabato al Quirinale
  Le Lip e una risposta che dovevo
  Per Riforme si valorizzi anche art. 71 Costituzione
  LIP/Eutanasia. Ass. Coscioni: vice­pre­si­den­te Di Maio invia lettera ai capigruppo
  Ass. Coscioni. Eutanasia: “155 parlamentari chiedono la calendarizzazione”
  Eutanasia. Ass. Coscioni: "Saviano dà il via alla nostra campagna virale #LiberiFinoAllaFine"
  Pietro Yates Moretti. Proposte di legge di iniziativa popolare
  Immigrazione – ZeroRifiuti – Eutanasia: “Subito la discussione delle leggi di iniziativa popolare!”
  Convocato il 39° Congresso del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito
  Radicali Milano. Tavoli, leggi, matrimoni e congressi
  Maurizio Turco. “Non molliamo!” Assemblea del Partito Radicale
  Conclusi a Tunisi i lavori del Consiglio generale del Partito radicale noviolento tt
  Tunisi. Bonino, Pannella e Perduca incontrano Ministro Kefi
  Paolo Ruffilli. Tutto il possibile
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Se le parole potessero...
  Davvero sono i popoli che non vogliono gli Stati Uniti d'Europa?
  Gianfranco Spadaccia. Il Partito della nonviolenza, della democrazia e dei diritti umani
  Libertà e nonviolenza ovunque!!!
  Francesco Pullia. Chianciano, un congresso per restituire pregnanza alla politica e al diritto
  Adriano Sofri. Così uno sfratto trasforma il radicalismo da prassi nonviolenta a dottrina
  Ivana Cenci. Albert Camus, Né vittime Né carnefici - 5.
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.3%
NO
 26.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy