Venerdì , 16 Novembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Governo. Lega e i 49 milioni 
Lettera dell’ADUC al ministro Salvini
(foto Corriere.it)
(foto Corriere.it) 
07 Settembre 2018
 

Roma – In merito alle dichiarazioni del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sul sequestro preventivo di 49 milioni, disposto dal tribunale di Genova, il segretario dell'Aduc, Primo Mastrantoni, ha scritto una lettera al ministro.

Ecco Il testo.

 

Signor Ministro,

a proposito del sequestro preventivo dei fondi della Lega, disposto dal tribunale di Genova, per una presunta truffa che sarebbe stata perpetrata nei confronti dello Stato da Umberto Bossi (e altri), allora segretario della Lega Nord, abbiamo sentito alcune Sue dichiarazioni che ci hanno lasciato perplessi.

Come può leggere, abbiamo usato un aggettivo e il condizionale, perché riteniamo ogni cittadino innocente fino a sentenza definitiva, come dispone la nostra Costituzione; disposizione che riteniamo troverà la Sua adesione, tant'è che Lei ha candidato Umberto Bossi alle ultime elezioni e, oggi, eletto, siede in Parlamento, come senatore della Repubblica Italiana.

Per inciso, ricordiamo che Umberto Bossi è stato condannato, in primo grado, lo scorso anno dal Tribunale di Milano perché avrebbe usato i soldi del partito per usi privati. Altro aspetto, invece, è la condanna, in primo grado, del tribunale di Genova, per presunte false rendicontazioni al Parlamento. Comunque, il senatore Bossi è da ritenersi innocente fino a prova definitiva del contrario.

È una vicenda del passato”, “un processo che riguarda fatti di 8-9-10-11 anni fa”, “i processi alla storia non mi affascinano”, “abbiamo gli italiani con noi”, Lei ha dichiarato.

Sorge spontanea una domanda: i reati del passato non sono più tali? Si autoeliminano o autoprescrivono? I reati di 10 anni fa sono storia?

Vorremmo ricordarLe che alle ultime elezioni politiche la Lega ha ottenuto il 17% dei voti espressi dai cittadini, il che vuol dire che l'altro 83% non è con la Lega, se, poi, vogliamo attenerci alle previsioni elettorali, la Lega è al 32%, il che significa che l'altro 68% è da una altra parte. Insomma, evocare che una parte dei cittadini è con la Lega, in risposta alle sentenze dei magistrati, che senso ha? Si ha comunque ragione perché si rappresenta una parte della popolazione?

L'invito ai magistrati di Genova ad occuparsi della tragedia del ponte crollato, cosa significa? Che devono accantonare le indagini sui 49 milioni? Tra l'altro del ponte crollato se ne occupa la procura, quindi si è nella fase delle indagini, invece, per i 49 milioni c'è stata una sentenza: sono due aspetti della attività dei magistrati completamente diversi.

Nell'augurare che le vicende giudiziarie si chiariscano quanto prima, cogliamo l'occasione per augurarLe buon lavoro.

 

Primo Mastrantoni, segretario Aduc


Articoli correlati

  Giulia Crivellini. Salvini e i 49 milioni
  Dijana Pavlovic. Salvini scendi dal fico, anzi dalla ruspa
  Primo Mastrantoni. Il Def e il governo del "Cambiamento": arretrare dal 2018 al 1980
  “Welcoming Europe!”
  Lidia Menapace. Leaderismi
  Janù. Salvini cedrone
  Incontro Orbàn – Salvini a Milano
  Salvini e il diritto alla difesa di ogni cittadino
  Primo Mastrantoni. Padania e referendum
  Lidia Menapace. Identità
  Mellana. Legittima offesa
  Mellana. Calcio sovrano
  Primo Mastrantoni. Elezioni 2018: La trappola della “responsabilità”
  Mellana. Spezzeremo le reni all'UE
  Mellana. Legittima difesa
  Mellana. Violenza cieca
  Aziz Sawadogo. “Caro Ministro Salvini...”
  Mellana. Baüscia
  Mellana. ...arca miseria!
  Paolo Diodati. Il Ricco, il Lungo e il Bello
  Ecco un’opinione pubblica: Asino d’Oro alla carriera per Umberto Bossi
  Paolo Diodati. Risarcimento per danni morali
  Ici. Il terzo dito di Bossi per la quarta volta. A quando la tassa sul macinato?
  Ufficialmente assegnati l'«Asino d'oro 2008» e l'«Asino d'oro alla carriera» a Umberto Bossi
  Annapaola Laldi. Il dito di Bossi, le corna e le carinerie di Berlusconi e il 5 in condotta
  Vincenzo Donvito. Reati d'opinione. Difendere il Ministro Bossi per vivere in un Paese libero
  Roberto Rampi. Mentre al Nord urlano...
  Grazia Musumeci. Padania libera!
  Paolo Diodati. A Bossi, tuono nel vuoto
  Vetrina/ Gioacchino Belli. S.P.Q.R.
  Patrizia Garofalo. Odore di melma
  Abele, Caino e Salomone
  Assegni sociali annullati. È il terzo dito di Bossi
  Paolo Diodati. Sempre Peggio Quando Raglia
  Primo Mastrantoni. Terremoto ed election day. Il “pizzo” della Lega
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.3%
NO
 26.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy