Sabato , 26 Maggio 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Ordine di farfalla
 
successivo  
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Carlo Forin. Benessere all’ombra in Bello
20 Aprile 2018
 

Stamani1 ho preso altre quattro copie, da regalare, della: Francesco, Gaudete et Exultate. Esortazione Apostolica sulla chiamata alla Santità nel mondo contemporaneo, Libreria Editrice Vaticana, Shalom, 2018.

Sono salito in Cansiglio (in macchina). Stimo che sarà per un numero da cento a duecento volte da sempre. Ho riflettuto sul mio benessere. Mi sono persuaso a coniugarlo con ombra, lat. umbra, zum. bar.um (luogo di divinazione). In Pian Cansiglio ho incontrato tre pullman di scolaresche delle elementari. Ho sorbito un succo di pera e sono ritornato. Al momento di aprire la porta ho risposto al telefono al mio amico Vittorino Pianca.

Ho pranzato alle 11 guardando su Rai 1 la visita in Puglia di papa Francesco. Era già stato ad Alessano, è entrato in Bisceglie per celebrare la Messa in onore del beatificando vescovo di Molfetta, andato al Padre venticinque anni fa, don Antonio Bello (cfr. Wikipedia), noto come don Tonino Bello.

Sulla tomba c'è scritto, semplicemente, “Don Tonino Bello, terziario francescano, vescovo di Molfetta-Rivo-Giovinazzo-Terlizzi”. Dopo aver pregato per cinque minuti davanti alla tomba, il Papa si è raccolto in preghiera anche davanti alla vicina tomba della madre del presule. Francesco ha poi salutato nel cimitero un gruppo di familiari di don Tonino, i fratelli Trifone e Marcello e i nipoti con i rispettivi figli, scambiando con tutti strette di mano, parole di ricordo del vescovo scomparso 25 anni fa, e accarezzando e baciando i bambini. Un vescovo che prescrive ‘terziario francescano’ per la sua tomba è un profeta degli ultimi. Si è speso per la pace. Papa Francesco, che una settimana fa ci ha dato l’esortazione apostolica per esser tutti santi, anche a noi imperfetti, oggi celebra uno che sta diventando ufficialmente perfetto.

In bello è “in guerra” in latino. In zumero fu stata -in lu2-gisbala-: ‘correntein man of the spinner (‘man’ + ‘spindle’)’.2 -Uomo del fuso- dà una connotazione di ruolo precisa del tessitore capace (di girare le fila nel tessuto). Il tessuto della vita è fatto di un ordito di guai, come la guerra, madre di tutti i guai, ed una trama di opere buone. Amo riconoscere in tonino bello un costruttore di pace.

 

Carlo Forin

 

 

1 20 aprile 2018.

2 John Alan Halloran, Sumerian lexicon, Logogram Publishing, Los Angeles, 2006: 160.


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.4%
NO
 26.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy