Giovedì , 17 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > L'ultimo dei milanesi
 
successivo  
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
MALEDETTI! Invettiva contro i demolitori di San Siro 
di Lorenzo Meyer e Mauro Raimondi
09 Ottobre 2019
 

È uno schifo. Abbattere San Siro è una vergogna.

Che siate MALEDETTI voi che volete distruggere il luogo dei nostri ricordi, dove tanti di noi sono cresciuti, dove i nostri padri e i nostri nonni hanno passato i loro pomeriggi.

MALEDETTI, voi che sbavate per raderlo al suolo. Non siete degni di rappresentare Inter e Milan, perché a nessun vero interista o milanista sarebbe mai venuto in mente un abominio simile. Del resto siete cinesi o americani, giusto? Sicuramente, non sapete nemmeno che lì dentro una squadra di Milano ha vinto una Coppa dei Campioni. Non lo sapete perché non ve ne frega niente. Di Inter e Milan, della loro Storia, dei loro tifosi. I poveri milanisti sono anni che non hanno una squadra decente, che vengono presi in giro con acquisti ridicoli e allenatori non all’altezza. E la proprietà, che è un fondo statunitense, a cosa pensa? A costruire uno stadio nuovo, perché quando lo rivenderà, il Milan avrà un valore più alto: CHE SIATE MALEDETTI!

E non veniteci a dire che ristrutturarlo costerebbe troppo. Voi, a ristrutturarlo, non ci avete pensato nemmeno per un momento. Perché è la zona intorno allo stadio che fa gola. Sono anni, che si sta cercando di usarla e adesso, con il progetto da un miliardo di euro che state sbandierando, si potranno finalmente costruire case, case e ancora case. Diciamolo, che l’unica cosa che vi interessa sono i soldi, non uno stadio. Quello è solo il pretesto, il cavallo di Troia, altrimenti lo costruireste a Sesto San Giovanni, che è piena di aree dismesse: CHE SIATE MALEDETTI!

Povera cara Milano, passano gli anni e tutto resta uguale. Prima è stata la volta dei Navigli. Perché vennero ammazzati? Affinché potessero aumentare i prezzi delle case che vi si affacciavano. Altro che puzza: per quello, bastava fare le fogne. Chi ci guadagnò? Gli immobiliaristi, che sono sempre stati i veri padroni della città. E della gloriosa Fiera, cosa hanno salvato? Praticamente nulla. E lo stesso volete fare di San Siro: CHE SIATE MALEDETTI!

Quando parlo con qualcuno che non si occupa di calcio e sente per la prima volta questa brutta faccenda, mi imbatto solo in sguardi sbalorditi: “Ma no, è impossibile… Distruggerlo per farne un altro nello stesso posto? Ma siamo pazzi?”. Altri, incominciano coi ricordi musicali: “Lì ho visto Bob Marley, i Rolling Stones, Vasco…”. Altri ancora, rivangano ricordi di manifestazioni religiose. Perché San Siro non è solo la casa dei calciofili, ma di tutti i milanesi.

Quando proposero di coprire i Navigli nessuno credeva che l’avrebbero fatto. Era troppo… grossa. Poi, da un giorno all’altro, i Navigli non c’erano più. San Siro, per ora, è ancora lì. E allora, concittadini, diamoci una mossa, facciamoci sentire con chi dovrebbe rappresentarci.

Perché San Siro non è di Milan e Inter, ma del Comune! Certo le due società ne parlano come se fosse di loro proprietà, come se fosse già tutto deciso. Ma non è vero! La decisione spetta al Comune, che non deve fare come Ponzio Pilato: o è davvero contro all’abbattimento, o è a favore. Non ci sono vie di mezzo e scuse (come quella, penosa, delle vibrazioni del terzo anello): dentro o fuori, sinceri o ipocriti. E quando ci saranno le prossime elezioni, ci ricorderemo tutti la decisione che è stata presa.

San Siro ha 93 anni, fa parte della Storia di Milano.

E un popolo senza Storia è un popolo senza un’anima e senza un futuro.

Decidete voi, milanesi, chi volete essere.


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy