Domenica , 27 Maggio 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Pagina 1351  -  Commenti da 13501 a 13510
Commento di PANDA aggiunto il 10.02.2006
Caro INSCIALLAH, io ci sono, ci sono...ma tu ci fai?? (Non te la prendere,lo dico in tono semi-serio e simpatico).Dopo un attento,approfondito,scrupoloso (e chi piu' ne ha piu' ne metta) esame "al microscopio" della tua lettera ne ho dedotto che... del mio ultimo commento NON HAI CAPITO NIENTE!!
Allora ti invito a rileggere attentamente quello che ho scritto. Ho scritto che:
1)Quando volevi andare in Africa a fare volontariato hanno fatto male a respingerti solo perchè convivevi.
2)Anche se purtroppo la sofferenza fa parte della vita l'Uomo deve cercare di essere felice. Mi sembra che tu pensi che la mia religione quasi quasi IMPONGA alle persone di soffrire per forza,ma guarda che questo è assurdo. Una cosa è il dare valore alla sofferenza quando questa sia inevitabile,un'altra cosa è dire che bisogna andarsela a cercare(ma se uno volesse soffrire per forza in questo caso sarebbe un imperterrito masochista ). Ripeto: l'Uomo da sempre aspira alla felicità, e questo è un suo sacrosanto diritto.
DOMANDE: Quando parli di tua suocera scrivi:"...tutti buoni e bravi,ma ognuno a casa sua." Ti scongiuro,per amor di chiarezza...MA SPIEGAMI COSA VUOI DIRE!
Una cosa che invece emerge chiara dalle tue lettere è che attorno a te hai un potente,instancabile,imperterrito esercito di rompiballe che continua a martellarti. Ti do un consiglio: spiega a queste persone che hai diritto di credere( o di non credere) in quello che vuoi, e che comunque in ogni caso NON PUO' ESSERCI VERO CREDO SENZA LIBERTA' DI COSCIENZA.
Se queste persone cercano di "portarti via" questa libertà allora sbagliano. La libertà di una persona non si tocca(almeno fintanto che non cozzi contro la libertà degli altri). Per quanto riguarda l'episodio col prete...dov'è il problema? Le persone che in quel momento sentivano qualcosa lo hanno dimostrato, tu invece non sentivi niente.Era diritto di quelle persone manifestare il loro modo di sentire, cosi' come era tuo diritto non manifestare niente se non sentivi niente. E'tuo diritto non essere piu' un "bravo ragazzo"(come lo chiami tu),basta che tu non te la prenda a tua volta con chi ha fatto scelte diverse dalle tue.
Aspetto la tua risposta,ma pleeeeeeease...mi rispondi seguendo un filo piu' logico? In questo modo anch'io posso parlarti in modo piu' chiaro e senza fraintendimenti.
Ciao, e se la primavera dovesse far capolino in questi giorni nelle nostre valli...Buona Primavera, e che moltissime rondini possano presto venire ad allietare i nostri paesaggi e i nostri pensieri!

Commento di Insciallah aggiunto il 09.02.2006
Cara Panda, ci fai o ci sei? Scusa la franchezza, ma mi sembra di ragionare con mia suocera. Santa donna, per carità! però non toccategli la "roba"... Tutti buoni e bravi, ma ognuno a casa sua. Mi è venuto in mente un episodio da ragazzi. Il prete, durante una messa, stava mostrando l'ostia e tutti si inginocchiarono. Io proprio, manco per le palle. Lì in piedi imperterrito. Non provavo nulla. Il prete mi guardò esterefatto. Chissà se avrà intuito che non ero già più un "bravo ragazzo"...
Commento di insciallah aggiunto il 08.02.2006
In quanto a guerre di religione, la storia di una certa cultura e filosofia religiosa, è partita (anche) con le Crociate, è proseguita con l'Inquisizione; in Valtellina ha fatto un Macello e l'ha definito definito ...Sacro. Ora fa milioni di "martiri" nel Sud del mondo. Un po' di pudore, per carita!
Articolo di riferimento : Don Andrea Santoro martire
Altri commenti all'articolo [ 2 commenti ]
Commento di stefano crema aggiunto il 08.02.2006
Il commento di shelling mi sembra quantomai fuori luogo,
la folla in questo e in molti altri casi è stata aizzata a dovere da personaggi che se ne restano belli tranquilli nell'ombra e si godono i falò e i venti di guerra.
Come diceva Sun Tzu nell'arte della guerra, per convincere qualcuno a combattere una guerra devi raccontargli un sacco di balle e nei paesi islamici tenendo la gente nell'ignoranza e nella povertà e lontano dall'informazione libera si fa presto ad aizzare il popolo contro fantasmi occidentali.
Teniamolo bene in conto come esempio per non fare anche noi la stessa fine.

Stefano
Commento di Lancelot aggiunto il 08.02.2006
Mi pare un po' eccessivo questo accostamento tra un assassinio di un prete da parte di un ragazzino (tra l'altro il movente pare ben diverso da quello delel vignette) e la richiesta di luoghi di culto da parte di cittadini italiani appartenenti ad altre religioni.
Articolo di riferimento : Don Andrea Santoro martire
Altri commenti all'articolo [ 2 commenti ]
Commento di PANDA aggiunto il 07.02.2006
Buongiorno Davis e buongiorno Sergio. La cosiddetta "razza eletta", che ha sterminato 10 milioni di Ebrei e che ha fatto soffrire atrocemente milioni di persone, è stata in realtà la razza piu' vergognosa di tutta la storia dell'umanità.Bel primato per una razza che voleva essere superiore a tutte le altre! Voleva essere sopra tutto e tutti e ora si ritrova sull'ultimo gradino nella scala dell'evoluzione etica.
Penso comunque che la psichiatria di per se' non sia ne' buona ne' cattiva,come per molte altre cose dipende sicuramente da come se ne fa uso.Gli psichiatri di Hitler,con la loro mente perversa,piegarono la psichiatria alle loro cattive intenzioni. Dipende tutto,insomma dalle buoni o cattive intenzioni di chi la usa. Certo però che a leggere quello che scrive Davis Fiore sugli ospedali psichiatrici viene la pelle d'oca...Saluti a tutti.
Articolo di riferimento : DA RÜDIN AI NOSTRI GIORNI | Psichiatria: tanti morti quanti in guerra
Altri commenti all'articolo [ 1 commento ]
Commento di Veggente Yena aggiunto il 07.02.2006
Mi piace il titolo scelto (The corner) perché indica proprio come ognuno, mettendosi in un angolo,
vede il proprio orizzonte in modo differente da tutti gli altri...
Complimenti anche per il nostro "osservatore" Frances, che riesce in poche righe ad ammaliarci con una questione così scottante:
amare, ma fino a che punto?
Purtroppo ho solo un accenno di quanto espresso da C. Bouquet e pertanto non me la sento di criticare ma mi piace vedere la sua opinione come un angolo diverso dal mio... dove invece mi vedo come una barca che solca le onde (passione)
del mare (amore). Occhio a non affondare con il mare grosso... meglio allora ormeggiare nel porto e stare al calduccio sotto le coperte...
Un mare liscio come l'olio può andare bene per qualche nuotata ma poi annoierebbe e si perderebbe nell'oblio, mentre invece una burraschetta sarebbe sempre nei nostri ricordi davanta al caminetto...

Ciao

Articolo di riferimento : AMORE FA RIMA CON PASSIONE?
Altri commenti all'articolo [ 5 commenti ]
Commento di SERGIO aggiunto il 07.02.2006
""Anche Slobodan Milosevic, che portò avanti la pulizia etnica in Kosovo, fu per 25 anni paziente dello psichiatra Karadzic.""

Questa poi che Milosevic sia stato in "cura" da Karadzic e' una bufala che le supera proprie tutte. hahahahahahahahahahahahahahahha
Articolo di riferimento : DA RÜDIN AI NOSTRI GIORNI | Psichiatria: tanti morti quanti in guerra
Altri commenti all'articolo [ 1 commento ]
Commento di PANDA aggiunto il 07.02.2006
Ciao,INSCIALLAH!
Ora si' che capisco meglio cosa vuoi dire.
Ti dico come la penso su cio' che hai scritto.
Riguardo alla tua volontà di fare volontariato in Africa: è ASSURDO ed INCREDIBILE che non ti abbiano accettato solo perchè convivevi.In questo ti appoggio pienamente! Infatti come si fa, dico io, a rifiutare una persona che vuole impiegare le sue energie e le sue risorse per fare del bene agli altri e che lo fa in modo del tutto disinteressato?
Se ti avessero accettato il buon esempio l'avresti dato,eccome.Ne deduco che chi avrebbe dovuto accettarti era un qualche ordine religioso...ma ti confesso che non capisco certe forme di rigidità da parte loro.Anche perchè il significato piu' profondo della religione Cristiana ha un cuore fatto di carità e di amore verso il prossimo.Carità che tu volevi praticare,ma non te l'hanno permesso per una questione(viene da dire) poco piu' che formale!
Fai bene ad indignarti.Mi indigno anch'io quando sento queste cose,anche perchè non voglio vivere la mia religione in modo rigido,cioè come un insieme di rigide norme da rispettare in modo meccanico.La rigidità nel rispetto della forma uccide sempre il vero sentire,la vera spontaneità nell'abbracciare un Credo.Anche se forse posso inizialmente aver dato un'impressione diversa ci sono però delle cose,fra le cose dette dalla Chisa Cattolica, che mi vanno strette(non le scrivo in questo commento perchè diventerebbe troppo lungo).Ho però scelto di frequentare la Chiesa per quello che di buono ha questa istituzione.Perchè è una Voce che grida che il tuo prossimo è un altro te stesso,che si deve amare come un altro te stesso.Se tutti mettessimo in pratica questo concetto al mondo ci sarebbe una grossa quantità di dolore in meno.
Ho capito cosa intendi per "libertà fondata sulla sofferenza". Ricopio le tue parole:"...la sofferenza di tutti gli uomini che devono soffrire in terra per guadagnarsi una vita eterna in cielo...". Amico mio,se io stessa avessi questa tua visione delle cose sarei sconcertata anch'io!!
In tutti gli anni che vado in chiesa non ricordo di avere mai sentito dire che bisogna per forza soffrire per andare in paradiso!Quasi la sofferenza fosse una chiave senza la quale non si entra nella felicità eterna.Per andare in paradiso bisogna amare il prossimo e fare del bene. Ricordati INSCIALLAH:l'Uomo non è fatto per soffrire,l'Uomo è fatto per essere felice.Il discorso serebbe lungo,anzi lunghissimo:infatti nel passato la Chiesa ha dato in effetti l'impressione che per andare in paradiso una persona dovesse quasi procurarsi la sofferenza.Basta pensare alle fustigazioni e alle torture varie che molte persone si autoprocuravano pensando in questo modo di comprarsi il biglietto d'ingresso per il paradiso.Il discorso a questo punto sarebbe lunghissimo,mi fermo qui.
Spero di "vederti" ancora virtualmente,il discorso è estremamente interessante.Ciao INSCIALLAH, e continua a seminare baci che fanno sempre bene! Saluti,PANDA.
Commento di insciallah aggiunto il 06.02.2006
Cara Panda, almeno i miei ottomila baci che ho messo in giro sono andati a buon fine...
La mia cultura e la mia filosofia derivano dalla esperienze della vita! Un esempio: una volta dovevo andare in Africa a fare del volontariato: passai la selezione professionale, passai la selezione psico-attitudinale, mentre fui bocciato quando vennero a sapere che non ero sposato, ne in Chiesa ne in Comune, ma convivevo.. non avrei dato il buon esempio. La pistola alla testa me la punta mia madre, mia suocera, la scuola, i giornali, la televisione, i politici... Cosa intendo per libertà fondata sulla sofferenza? Il simbolo del crocifisso, appunto ad esempio, che a me, sin da bambino ha sempre fatto paura: la sofferenza di un uomo, di tutti gli uomini che devono soffrire, in terra, per guadagnarsi una vita eterna in cielo... mi sconcerta; ci vuole una bella fede, appunto, per crederci e io non ce l'ho. Io manderei in giro (in Africa, dove ho lavorato io) 8.000 preservativi, per non vederli lavati, inversati e stesi ad asciugare, perché costano troppo... Confido nella incipiente (si fa per dire) primavera. Ciao!


<< | < |  1351  |  1352  |  1353  |  1354  |  1355  |  1356  

STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.4%
NO
 26.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy