Martedì , 07 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Anna Lanzetta: Un’estate insieme (divertendoci con la scrittura) 1
 
Commenti presenti : 73 In questa pagina : da 1 a 10
   12-12-2009
Miei cari amici, apprendo con piacere da Silvia che il gruppo "Ex allievi della Professoressa Lanzetta", da lei creato, su Facebook, oltre a Marco e lei, conta già altri 11 membri.
Cari: Leonardo, Jury, Linda, Marco, Francesco, Lola, Michele, Francesca, Barbara, Mary Katherine, vi ringrazio tutti della premura e dell’affetto.
Silvia è già da tempo in contatto con me e anche Marco che ringrazio di cuore per le meravigliose parole che mi ha rivolto. Spero tanto che il gruppo aumenti per ricreare insieme un passato fatto di amicizia e di complicità professionale.
I ricordi sono il fertilizzante della vita.
Di anni ne sono passati da allora, io vi ricordo felici e sorridenti, ma certamente sarete diventati altro e con altri impegni di vita. Io sono in pensione, ma non arresa, e coltivo con passione interessi scolastici e di altro genere. Qui mi fermo perché, per raccontarvi il resto di me e per sentire tutto ciò che interessa voi e la vostra prospettiva di vita, desidero incontrarvi. Questo è il mio desiderio. Non rammento di tutti la classe e qualche vostro tratto mi sfugge, ma inalterato permane in me il ricordo degli studenti, tasselli importanti per la mia vita.
Nelle varie sezioni di Tellusfolio, questo giornale al quale collaboro, e che vi invito caldamente a seguire, mi troverete con i miei scritti, e nel settore scuola, alle voci: Laboratorio e Manuale sono presente con altri studenti, che ho ritrovato dopo otto anni, per la presentazione del libro Sapere per creare, una raccolta di racconti scritti da adolescenti, come voi un tempo.
Ora mettiamo un punto alle nostalgie, desidero incontrarvi, basta sentirci e anche tramite Silvia, stabilire le modalità.
Siete stati per Natale un dono straordinario.
Un forte abbraccio con la promessa di continuare il nostro sodalizio.
Anna Lanzetta

PS Ringrazio il Direttore per questo spazio.

Anna Lanzetta   
 
   01-12-2009

Sono molto ma molto preoccupata per il gran frastuono che si sta facendo intorno al Crocifisso, e ora si aggiunge anche il voto contrario ai minareti in Svizzera. Sarà anche importante tutto questo ma non lo è più il discorso su Termini Imerese e sulle migliaia di famiglie che in Italia non potranno godere del Natale perchè senza lavoro e senza stipendio e io sarò tra queste? Penso che i veri problemi siano questi e mi piacerebbe che i nostri governanti li affrontassero con più rigore. Sono sicura che anche il Crocifisso la penserebbe così, non facciamo della religione, di qualsiasi religione un paravento.
Grazia Manganelli   
 
   18-11-2009
Avrebbe compiuto tra pochi giorni 18 anni, il ragazzo marocchino che si è impiccato in una cella del carcere minorile di Firenze, dove era stato rinchiuso per un tentativo di furto. La notizia lascia senza parole e alla luce degli ultimi fatti, incalza atroce il sospetto! Cosa succede nelle nostre carceri che noi non sappiamo e che forse non sapremo mai? Cosa sta producendo in tutti noi la caccia all’immigrato? Come si pongono le autorità di fronte al problema? Interrogativi molto forti per ogni coscienza in cui è vivo il senso di umanità che oggi sembra perduto. Il disagio dei giovani è palese in ogni loro manifestazione e investe ovunque ragazzi italiani e immigrati. Poche parole per un invito a riflettere su di un problema che ci tocca tutti da vicino e che rischia di travolgerci irreparabilmente.
18 novembre 2009
Anna Lanzetta   
 
   17-11-2009
Tempo fa, in un commento, vi parlai dei miei micetti che si chiamano Adamo ed Eva. Ora sono cresciuti, lui maschio grande e rumoroso ha il pelo grigio scuro, lei piccola ha il pelo grigio chiaro Sono deliziosi ma la novità è che lei è incinta. A vederla non si direbbe e io e Ale non volevamo crederci. Aspettiamo l'evento e vi terremo informati.
Rossana   
 
   08-11-2009

Non so se scriverlo qui va bene ma mi sembra uno spazio aperto. Ho visto il film -L'uomo che fissava le capre- con George Clooney, vorrei dopo tanto scalpore al festival di Venezia, che qualcuno me lo spiegasse, perchè io o dubito delle mie facoltà o devo pensare che il cinema non ò più quello che conosciamo, perchè non ho capito nulla. E se questo è il nuovo linguaggio che vada a farsi benedire.
Antonio Russo   
 
   24-10-2009

Ce la stiamo cavando bene ci dicono, a confronto di altri paesi e poi arriva la notizia del bambino di nove anni morto per indigenza e sembra che ormai ci siamo abituati ma la cosa che mi fa più orrore per i numeri che contiene sono gli stipendi di certe persone come il compenso di BRUNO VESPA, scelto tra i tanti, 1 MILIONE 670 MILA EURO. Glieli daranno? A pensare, come è scritto sul giornale che con questa somma si potrebbero pagare 2500 PENSIONI MINIME. E poi Fazio, Santoro e altri e altri con stipendi da capogiro in tanti settori. E pensare che non basta una vita per una simile somma. Se i miei suoceri come tanti anziani, non stessero in casa con me, dovrebbero andare alla mensa dei poveri.
E parliamo anche di questo. La mia non è scrittura per divertire ma per sapere e capire l'Italia di oggi.
E poi aggiungo: Tremonti parla di posto fisso? Ma dove? Mi sembra una presa per...due figli, due lauree a casa, 140 mila precari per aria e parla di posto fisso?
L'ho scritto qui perchè non sapevo dove ma quest'area libera va bene.

Marcello S.   
 
   17-10-2009

L'introduzione di un'ora da dedicare alla religione islamica, come propone il viceministro Urso, sarebbe una cosa bellissima. Mi sembra che anche la Chiesa sia favorevole. Anche D'Alema l'ha definita una bella cosa. Ma cosa aspetta il PD a non fare proposte di questo tipo o altre affini? Per esempio la proposta di insegnare "storia delle religioni" come alternativa o sostitutiva dell'insegnamento della religione cattolica non è nuova dato che è stata fatta ripetutamente a scuola, ma purtroppo mai accettata,perchè sarebbe una soluzione al problema e ben venga qualunque sia la linea che la propone. Forse qualcosa si sta muovendo.
E che l'estate 2009 ce ne faccia dono.
Anna M.   
 
   12-10-2009

Si ripetono le aggressioni alle coppie gay. A Roma è stasta assalita una coppia gay e il più giovane è stato picchiato con un casco fino a quando non sono intervenuti dei passanti. Gli assalitori, tutti giovanissimi, indossavano una certa divisa con simboli.
Molti gli interrogativi: la violenza nella capitale è aumentata e fa paura; la sicurezza è andata a farsi benedire e sono contrario alle ronde, la sicurezza è altro e passa per altri sistemi e certamente non quelli della violenza e che atti di violenza vengano da ragazzi perchè senza modelli e senza educazione.
Il quadro è nero.
Marcello S.   
 
   12-10-2009
Io vorrei sapere perchè in Italia si parla di tutto tranne che di cose serie. Sappiamo che lungo le coste della Calabria ci sono navi affondate con rifiuti tossici, radioattivi, pericolosissime per l'ambiente e per noi perchè possono causare malattie e non se ne parla più.
Succedono catastrofi come i terremoti e le inondazioni e la vera verità non si sa, e intanto la gente muore.
Non mi sembra di vivere in un paese dove qualsiasi problema si può dibattere, ma in un deserto, dove il più forte è l'unico destinato a vivere bene e ricco. Immunità o senza, io so che quando in altri paesi si commette un reato chi comanda si dimette e da noi resta. E quale sicurezza e tutela ci possiamo aspettare mentre i problemi sono tanti ma tanti?. Il Papa ha nominato altri beati; a parte la folla nei cieli che secondo me è troppo numerosa, speriamo in una loro raccomandazione.
Marcello S.   
 
   08-10-2009
Tre milioni di persone in Italia non riescono a vivere per molti problemi, perdita di lavoro, morte, malattie, mancanza di lavoro. Una famiglia non ce la fa con 800 euro al mese (quando ce l'ha); i figli non se ne possono andare perchè le case costano molto come gli affitti. Io sono un pensionato col minimo di pensione (ho lavorato per tutta la vita e oggi rimpiango ciò che avevamo) e in casa non riusciamo a preparare qualcosa due volte al giorno. Provo vergogna per i guadagni troppo alti,per i furbi carichi di alti stipendi e di alte buonuscite; non invidio nessuno ma vorrei che la smettessero di dire che tutto va bene (la situazione è chiara a tutti) e che si provvedesse anche per noi, a darci ciò che ci spetta di diritto.Io vedo un futuro molto nero e non vedo soluzione. La bocciatura del Lodo Alfano segna forse una svolta?.Tutti ormai lo speriamo. Io non seguo nessun partito in particolare, ho le mie idee ma vedo che il paese va male, molto male.
Un pensionato   
 
| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy