Mercoledì , 21 Aprile 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Iván García. A Cuba non si mangia per vivere, si vive per mangiare
 
Commenti presenti : 16 In questa pagina : da 11 a 16
   26-07-2015
In effetti incuriosisce anche me l'assenza di commenti dei "Soliti Noti". Soprattutto mi interessa molto il punto di vista degli "Orbi Veggenti" che, pur accecati dall'ideologia rivoluzionaria e sostenendo ciecamente le evidenti panzane raccontate in sessant'anni, le promesse mai mantenute e minimizzando le ingiustizie, la repressione e le lacune che hanno spinto Cuba verso "L'enemigo", "L'impero", gli "Stronzi Americani", ancora non hanno detto una parola. Ancora non hanno urlato che si tratta di uno sbaglio, di un abbaglio, di una mossa falsa. Di una messinscena. Nè che è giusto così perchè l'ha deciso Raùl, cioè ha fatto come al solito il pupazzo del ventriloquo di un Fidèl in decomposizione che, in tuta e catetere d'ordinanza, ha stabilito che è giunto il momento di... Rimangiarsi tutto? Sotterrare l'ascia di guerra? Rivalutare la posizione degli USA? Fare un affare? Cercare la famosa "Assoluzione" storica che dava per scontato nel '54? Boh?!? Ancora una volta, "Once again" per usare il gergo nuovo dell'Havana, chi non è stato interpellato e teme molto, è il Popolo Cubano. Certo, in molti sono felici, i giovani sentono il profumo di una vita diversa da quella dei loro padri, ma quale sarà la fine di Cuba? E la loro fine? Magari le lunghe code davanti alle Tiendas del pueblo, con la libreta sgualcita tra le mani potranno terminare... Faranno la coda da McDonalds in Plaza des Armas? La faranno altrove, per il menù da USD 4.99? Inizieranno a lavorare a casa propria per l'Ex Tiranno? (Chi? Gli USA o Fidèl?) Emigreranno tutti lasciando l'isola in mano ai pochi onorevoli rintronati che non la vorranno abbandonare? CAMBIO sì, ma quando? Per chi? Ricevo sempre le stesse brutte notizie da Cuba: pestaggi delle Damas de Blanco, arresti arbitrari, mancanza di cibo, mancanza di cibo, mancanza di cibo... Non negli hotel cubani, non a casa di Fidèl ma a Cuba (tre luoghi differenti).
Che noia... Ma non hanno fantasia? O sono questi dei problemi reali e quotidiani? Costanti? I due o tre o mille o i milioni di "Hot Spot" wifi spuntati qua e là a L'Habana non suggellano la fine della repressione, delle bugie, ma fanno solo capire che il 2015 è arrivato anche laggiù... Era ora, ma poi? Che succederà? Non mi intendo di Sport, ma l'ingaggio di Strauss Kahn mi fa pensare a una squadra di un oratorio di provincia che è pronta a strapagare un vero allenatore per prepararsi a entrare in serie A. (Ahhhh ma allora un po' di spiccioli a disposizione c'erano!!!) Ma come?!?! Come si chiamava quella cosa strana e malsana tanto odiata? Capita... qualcosa come... Lismo? Ah già... Ma ora ci vuole... Idea criticabilissima dal punto di vista ideologico. "Very Sharp & smart" dal punto di vista imprenditoriale e di rilancio (Risurrezione?...) di un paese ritardato e mutilato. D'altra parte il ricevimento all'ambasciata di Cuba a Washington DC è stato organizzato in pompa magna, lo prevede il Protocollo... Un buon inizio. Spese di rappresentanza... (Si scaricano dal 740)
Vidi le guardie fare l'alzabandiera al mausoleo di Josè Martì al cimitero di S.ta Ifijenia e marciare a passo dell'oca. Annoiate e sudatissime. E ho rivisto lo stesso rituale a Washinghton... Che fortuna quelle guardie lanciate con la fionda in USA... Che CULO, concedetemi l'infantile e soddisfatta espressione. Altro che marciare sotto il sole per Martì e poi... Congrì... Quelle guardie sono state le prime a godersi l'hamburger con le patatine, altro che la libreta e il boniato... E poi, "Selfie" davanti al 1600 di Pennsylvania Ave, dove

"C'e' una casa bianca che,
che mai più io scorderò;
mi rimane dentro il cuore
con la mia gioventù." Per un motivo o per un altro......

Ma allora: cosa è successo? cosa succederà? Cosa NON succederà? Il sudaticcio Raùl rivuole anche Guantanamo...
O tutto o niente... WOW!!! CHE UOMO!!! CHE LEADER!!!
Ma sì, facciamo un bel pacchetto. Ormai è giunto il momento in cui Cuba dopo gli Spagnoli, Batista e gli Americani e poi Fidèl, rimasto in vetta "alla Hit Parade" per 56 anni con la canzone che tutti conosciamo, passi di mano un'altra volta. E voi, "Cubani de a piè", muti e battete le mani, possibilmente sorridendo. Caspita, quanti "Billboards" con insulti agli "Yanquis" si dovranno rimuovere... Beh, si potranno sempre modificare per insultare futuri nemici comuni...
Oggi, 26 Luglio 1953, veniva data una speranza di riscatto non solo a un'isola e al suo popolo. Scusate... Ci siamo sbagliati; cambiamo pagina. Speriamo che la nuova avventura che verrà scritta sarà più divertente per i pochi protagonisti e gli 11 milioni di comparse.
Pierantonio Micciarelli   
 
   26-07-2015
mi dispiace notare quanto poco io debba essere stata chiara.
non polemizzo ma le dico invece che a Cuba tengo molto sia come paese in sè sia come paradigma di altre dittature simili, seguo l'abominia delle carceri come vedrà anche dal banner che la direzione ha messo su tf, seguo la sanchez.
Mi nutro anche di cibo e mi sento fortunata.
la saluto
patrizia
patrizia garofalo   
 
   25-07-2015

Patrizia, i dialoghi costruttivi non si fanno qui. Si fanno dove ai dialoghi seguono decisioni. Noi qui possiamo fare solo sterili polemiche personali,come le chiama Lei. ognuno secondo la propria esperienza. Di Patemazzo m' interessa il fatto che la pensa diversamente da me, quindi polemizzare con lui mi dà il piacere del confronto, oggi come oggi confortato dall' idea che tutto sommato i fatti mi danno ragione. E se Patemazzo è a godersi il mare, la cosa, sinceramente, non può che farmi piacere. Poi che Cuba debba continuare ad aspettare, cara Patrizia, sarà anche una cosa che le aggrada, visto che da quanto mi sembra di aver capito Lei si nutre di letteratura. Ma io quell' ultima sua frase non la farei leggere ad un cubano con la pancia vuota. :) cordialmente marc
marc   
 
   25-07-2015
Si ricorda Marc quando Yoany Sanchez disse che 50 anni non potevano essere il tempo di una rivoluzione ma solo il consolidarsi di essa in un regime? Era proprio così ed è così anche ora con o senza il papa, con o senza Obama sempre comunque senza riconoscimento dei diritti umani. TF ha postato ancora molte voci su Cuba ma il tempo corrode e le polemiche restano sterili quando sono solo scontri personali.Per esempio cosa le interessa di Patemazzo? sarà al mare no?
Cuba può aspettare come fa da sempre ( l'attesa è un elemento dominante nella letteratura cubana e nella vita ) e non serve Patemazzo ma un dialogo costruttivo.
patrizia garofalo   
 
   24-07-2015
sciolti come la neve al sole. gli spasimanti della revolucion cubana, dopo gli ultimi avvenimenti sono spariti. fuggiti come i sorci dalla nave che sta affondando? chiusi nel loro dolore a versar lacrime in qualche telenovela ? smarriti nell' euforia generale havanera a disperarsi di quanto sa di sale lo pane altrui? patemazzo,dove sei? mesa, dove sei? non è che sei già a Melena a organizzare processi contro i CDR? come sta succedendo nel mio " piccolo paesino" ? a dimostrazione, se non bastassero tutti gli esempi del passato, che per fare le rivoluzioni bisogna versare lacrime e sangue. e per disfarle, basta aspettare che qualche c... trovi scomoda la sedia. hasta la victoria siempre. patria o muerte venceremos. come diceva benito e quelli come lui
marc   
 
   17-07-2015
Raul, l' ultimo dinosauro della revolucion cubana, ha assunto Dominique Strauss Kahn, il mago del libero mercato. E così la revolucion è andata definitivamente in vacca per mano dei rivoluzionari stessi. Che ne dici Scatenazzo?
marc   
 
| 1 | 2 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.8%
NO
 26.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy