Lunedì , 23 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Cuba. Sull'incidente che ha causato la morte di Payá e Cepero
I due sopravvissuti negano di essere stati inseguiti e urtati da un'auto
 
Commenti presenti : 73 In questa pagina : da 1 a 10
   07-08-2012
Lucas

Io spero in una Cuba democratica. Dove la gente sia libera di votare un Berlusconi e comprendere di aver fatto una follia. Per poi non votarlo più e scegliere persone più meritevoli.
Una Cuba dove si possa scegliere. Scegliere. In democrazia. Nel rispetto e nella pace. Ma scegliere.

Il cubano è un popolo giovane, solo cinquecento anni fa le culture indigene erano prive di comunicazione scritta. Era una società davvero primitiva.
Poi il dominio spagnolo, gli schiavi dall'Africa... hanno generato una cultura creola molto interessante. Una cultura nuova. Un popolo nuovo. Poi la comunità cinese (anche loro sfruttati). Poi in epoca recente gli arrivi dall'est europa. Il popolo cubano lo amo profondamente. E' solo per caso un popolo isolano... in realtà è un micromondo.

Ricordo il mio primo viaggio a Cuba.
A casa di un parente di un amico cubano (che vive in Italia e che avevo aiutato con il lavoro)... mi misero nello stesso piatto una sorta di frittata di cipolle, del congrì e un dolce alla panna. :)
Io pensai... ma sono pazzi? Ma dove sono finito? Non ci vengo più da queste parti.

Poi in realtà mi resi conto che non avevano altri piatti e che il mio era notevolmente il più ricco. E che il ron che mi davano era quello buono. E così via.
E questo a casa di tutti i parenti che visitai in quel periodo. Solo perché avevo aiutato a Roma il cugino.

Ho conosciuto tanti cubani che vogliono una Cuba diversa.
Che ringraziano lo stato per aver studiato... ma che proprio perché hanno potuto conoscere il mondo... vorrebbero che mondo entrasse a Cuba.
Onestamente, eccetto qualche "vecchio" cubano, nessuno era innamorato del castrismo. Lo tollerava... ma sperava in qualcosa di diverso.

Io spero una Cuba più libera. Non una Cuba americana. Una Cuba cubana. Dove ci sia più ricchezza, che il castrismo non ha mai saputo dare.

Ma sono proprio così bastardo, secondo voi?




Massimo Campo   
 
   07-08-2012
Campo non è qualunquismo è la realtà, Berlusconi non ha fatto altro che pensare ai suoi interessi quando era a capo del governo e la sinistra quando ha avuto la possibilità di fare qualcosa non l'ha fatta, adesso si stanno organizzando per partorire un altro porcellum lei campo non è stufo di questi politici italiani?
Lucas   
 
   07-08-2012
continua ad evadere...democristiano
Lucas   
 
   07-08-2012
Lucas

mi dici "Poi cosa c'entra se la sinistra non ha calendarizzato?

per me la sinistra e la destra in Italia sono la stessa cosa, farabutti entrambi."

Questo è qualunquismo.
Massimo Campo   
 
   07-08-2012
Simpatico senz'altro, ma professorino no...

la chiami imperfezione? per me è una truffa bella e buona, illudere il popolo che possiede i mezzi per proporre una legge e poi non viene neanche duscussa, ma razza di democrazia è questa?
Poi cosa c'entra se la sinistra non ha calendarizzato?

per me la sinistra e la destra in Italia sono la stessa cosa, farabutti entrambi.
Lucas   
 
   07-08-2012
Lucas

Bhe, simpatico sì. Dai.

E' una delle imperfezioni della nostra democrazia. Tra le altre cose è stato un governo di sinistra a non calendarizzare la proposta di legge "Parlamento Pulito".

Da qui... al solo paragonare il regime dittatoriale monopartitico e illiberale cubano... con la nostra democrazia (imperfetta) ce ne vuole!


Massimo Campo   
 
   07-08-2012
Campo sempre simpatico ed elegante,
è inutile che si erge a professorino di 3°media, non se lo può permettere, se non lo ricorda glielo rammendo io tre anni fa sono state raccolte 350.000 firme x un legge di iniziativa popolare che prevedesse l'ineligibiltà di condannati, massimo 2 mandati, e scelta diretta del candidato, ma guarda caso non è stata mai discussa in aula.

Questa è la democrazia che lei merita.
Lucas   
 
   06-08-2012
Lucas- integrazione precedente commento

Legge di iniziativa popolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La legge di iniziativa popolare è un istituto legislativo relativo all'iniziativa legislativa, presente in teoria anche in Italia, mediante il quale i cittadini potrebbero, attraverso una raccolta di almeno 50.000 firme, presentare al Parlamento (o a un ente amministrativo locale, come la Regione) un progetto di legge, affinché questo possa essere poi discusso e votato.

In Italia il numero di firme necessarie alla presentazione di una legge di iniziativa popolare varia a seconda dell'istituzione, come anche tra regione e regione: per le leggi a carattere nazionale, da presentare in Parlamento, è necessario raccogliere almeno 50.000 firme, e presentare tale proposta alla Corte di Cassazione.

"Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli" (art. 71 della Costituzione). Gli articoli 48 e 49 della successiva legge 25 maggio 1970, n. 352,[1] stabiliscono che il progetto, accompagnato dalle firme degli elettori proponenti, deve essere presentato a uno dei Presidenti delle due Camere, il quale lo presenta alla Camera di competenza, la quale deve verificare il computo delle firme e accertare la regolarità della richiesta. Non ci sono limiti se non quelli previsti per l'iniziativa riservata.

Così come il referendum, l'iniziativa popolare è istituto di democrazia diretta.
Massimo Campo   
 
   06-08-2012
Lucas

Scusa con i tanti commenti mi ero perso.

Mi dici “la domanda è: ma se il nostro sistema non è democratico con che diritto si chiede che un altro stato adotti il nostro sistema?Perchè non si batte x una modifica costituzionale. che consenta veramente una partecipazione attiva della cittadinanza qui in Italia?”

Ti ho risposto molti post fa. I miei interessi politici devono essere rinchiusi in raggio a tua scelta? 2.000 Km? 6.000 Km? Con quale diritto puoi invitarmi ad occuparmi di altro? Cerca di essere serio. I mi batte per una Italia migliore e per una Cuba democratica. In Italia c'è la democrazia e mi è consentito.

Il nostro sistema, la nostra costituzione (che conosci poco visto che pensavi il referendum potesse PROPORRE leggi)... è democratico. È imperfetto nel limite proposto da una classe politica abbastanza schifosa. Ma la costituzione italiana ha tutti gli strumenti consoni ad una democrazia. Multipartitismo, bicameralismo, istituzioni di controllo, referendum abrogativo, leggi di iniziativa popolare ecc.... Non scherziamo.


Mi dici “La costituzione è stata scritta ormai 60anni fa,si pretende di cambiare il sistema cubano del '59 e non cambiare la costituzione del '48?”.
Fai ulteriori errori. Allora la Costituzione italiana è molto ben fatta, è un modello di equilibrio. Si può modificare con la maggioranza assoluta non è scritta nella pietra. Certe modifiche sono in discussione... speriamo si sbrighino. Ma I problemi sono nella qualità della classe politica... non nella freschezza della costituzione.

Quella cubana non è del '59! Il dittatore Castro è stato 17 anni senza costituzione! Neanche Hitler! Poi ne Hanno scritta una ad uso perfetto per un paese dittatoriale. Non fare paragoni tra le due costituzioni... ti prego. Si sfiorerebbe il ridicolo.

Poi mi dici: “La costituzione è stata creata per non dare potere al popolo“
E' una stupidata questa. Non merita risposta.

Continui: “infatti non prevedere il referendum propositivo...“

Leggi la costituzione! Esistono altri strumenti.... il referendum ABROGA! Roba da scuole medie questa, educazione civica

Poi per il resto il solito sparlare... Ligresti e altre cose senza senso.
Massimo Campo   
 
   06-08-2012
X Campo le ho ricopiato il mio post precedente
la domanda è: ma se il nostro sistema non è democratico con che diritto si chiede che un altro stato adotti il nostro sistema?Perchè non si batte x una modifica costituzionale
che consenta veramente una partecipazione attiva della cittadinanza qui in Italia?

Poi con chi è simpatico mi viene spontaneo, non mi sento in obbligo, con vero piacere.


La costituzione è stata scritta ormai 60anni fa,si pretende di cambiare il sistema cubano del '59 e non cambiare la costituzione del '48?
La costituzione è stata creata per non dare potere al popolo
infatti non prevedere il referendum propositivo ne è la dimostrazione lampante, è inutile che si fa scudo con la costituzione, in Islanda (penso lo sappia) hanno detto no al debito pubblico, hanno incarcerato i responsabili del crac e stanno riscrivendo la costituzione modificabile tramite internet dove ognuno può dire la sua, questo è un esempio di democrazia, non come in Italia che a Profumo, Passera, Ligresti, e company dopo aver affossato l'Italia gli danno anche il premio...

In fine:
Ma il referendum sull'acqua anche quella era un'eccezione?
visto che non cambiato nulla?

Non se la prenda..
Lucas

Lucas   
 
| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy