Martedì , 16 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Ivana Cenci. Albert Camus, Né vittime Né carnefici - 0.
Introduzione (Ni victimes Ni bourreaux, 1946)
 
Commenti presenti : 5 In questa pagina : da 1 a 5
   09-07-2013
le rinvio di nuovo i miei link

http://www.igiornielenotti.it

http://www.igiornielenotti.it/?p=222
se vuole mettersi in contatto può anche usare l'e-mail

giancizeta@gmail.com

saluti
Gian Carlo Zanon
gian carlo zanon   
 
   22-01-2011
Per risolvere intanto il problema segnalato da Ivana Cenci, confermiamo la correttezza dell'indirizzo indicato da Gian Carlo Zanon, che qui riproponiamo (pronto per il copia/incolla):

http://www.luomoinrivolta.it
la Redazione   
 
   22-01-2011
Ho cercato a più riprese di leggere l’articolo ed entrare nel sito da Lei indicato, gentile Sig. Zanon, che però mi viene sistematicamente indicato come vuoto. Vorrebbe provare a vedere, o a re-indicarne i termini, cortesemente, a beneficio di tutti?
Volentieri gradirei un’interlocuzione con una persona appassionata e dedita allo studio di Camus, e ai suoi articoli apparsi sulla rivista Combat in particolare, il che ci permetterebbe di mettere in evidenza quanto la sua scrittura sia attuale e come, con straordinaria passione e coinvolgimento, oltre che con grande competenza, chiarezza e coraggio, egli affronti i temi più toccanti e radicali che riguardano l’essere umano di tutti i tempi e di tutti i luoghi. Mosso da un così profondo desiderio di comprensione e di amore per la verità che gli permette, come Lei ben indica, di esprimersi con un linguaggio capace di entrare nell’anima delle tematiche, come nell’animo di chi legge e in questo rivelandosi, concordo perfettamente con Lei, assolutamente poeta.
Attendo volentieri Sue nuove, per approfondire e dare adeguata valenza a questi scritti e a questi temi che oggi nessuno più osa toccare, e a questo autore che ha saputo testimoniare, con incomparabile acutezza e onestà, una fedeltà assoluta ai temi dell’umanità.

Ivana Cenci   
 
   18-01-2011
Ho letto il suo articolo con molto interesse anche perché in questo periodo sto studiando la raccolta degli articoli di Camus apparsi su Combat dal '44 al '47: Questa lotta vi riguarda. Inutile dire che mi fa molto piacere che vi siano persone che amano questo autore che personalmente reputo, oltre che un grande scrittore e giornalista, anche un grande poeta. Poeta perché porta il suono della passione nelle sue opere anche quando parla di politica o di cronaca. Qualità quasi sconosciuta alla maggior parte dei giornalisti. Ho scritto un lungo articolo quasi un anno su Camus che può trovare sul mio sito che guarda caso nasce proprio con un omaggio a Camus www.luomoinrivolta.it. Lo trova sotto la voce saggistica. Grazie per il suo articolo Gian Carlo Zanon
Gian Carlo Zanon   
 
   04-01-2011
Felice di ritrovare e sentire vivo in mezzo a noi un uomo e un autore che ha saputo attraversare, con straordinaria lucidità e lungimiranza, unite a un coinvolgimento e a una capacità di discernimento non comuni, le tematiche e le questioni che hanno travagliato la storia del '900. Dandone una una chiave di lettura e suggerendo un percorso, come gli animi più sensibili e intelligenti hanno tentato di fare dopo gli esiti nefasti della guerra e gli abissi toccati dall'umanità, che ancor oggi rimane un punto di riferimento essenziale, ancorché impegnativo, per chi voglia provare ad orientarsi, trovare una propria posizione e individuare una possibile via di uscita nel dedalo insostenibile e indecifrabile delle questioni e dei conflitti che agitano così profondamente i nostri tempi e il mondo intero.
Ringraziando per la cortese ospitalità il direttore, porgo un augurio di lunga vita e rinnovata efficacia all'impegno e alla perspicace e appassionata lungimiranza di Alber Camus, affidando il suo contributo ai lettori più attenti e agli animi dediderosi di luce e di chiarezza che desiderano sentirsi protagonisti e partecipi del proprio destino, senza subire e senza infliggere ai propri simili una violenza e una prevaricazione che offendono la dignità di essere uomini.
Ivana Cenci
Ivana Cenci   
 
| 1 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.8%
NO
 35.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy