Venerdì , 25 Aprile 2014
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Discorso amoroso
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vittorio Della Croce - Alice Pagès: Lettere con dipinto: Johann Christian Clausen Dahl.
Dahl: La carrozza di Alice Pagès
Dahl: La carrozza di Alice Pagès 
26 Ottobre 2007
 

Stamattina, e i giorni che verranno, Alice,  ti dono e donerò un dipinto. Stavolta è Dahl. Un vedutista? Un romantico? Quando visse? Non me lo ricordo. Metà ottocento? Controllerò su Wikipedia. Nelle prossime lettere con quadri sarò più preciso, adesso urge raggiungerti e aspettare la tua risposta. M'interessa la diligenza, il ponte, la ragazza, è una ragazza, che con l'ombrellino si ripara dalla pioggia che arriva?

E' una fuga, un viaggio, una destinazione decisiva?

 

Buon viaggio. Alice. Basta che tu non rimanga sempre, dispersa, nel tuo appartamento con terrazza. E benedico la tua amica che mi ha girato una nascostissima e-mail. Se dovessi fare un accostamento...in questo dipinto… sono non il postiglione...ma il cavallo.

 

                                                      Vittorio Della Croce

 

 

 

Mio... Vittorio che non ti rassegni alla mia assenza…

Il punto di luce dello spiraglio di sole e le ombre meravigliose, quelle delle piccole onde del fiume! ricordano la tecnica dei quadri di Caspar David Friedrich.

Questo dipinto mi ha suscitato una storia "patetica"...in senso romantico, naturalmente. Cioè triste e intrisa di lacrime.

 

Un lungo periodo di piogge e bufere ha isolato il piccolo villaggio. Dentro la casa bianca, quella centrale, c'è un bambino piccolo in coma, coma dovuto a una febbre trascurata...mancano le medicine. Proprio quando i genitori, ormai rassegnati alla perdita del figlio, iniziano a pensare alla sua "sistemazione" nel piccolo cimitero del paese... Arriva lei, la dottoressa Michelle Dubois, partita dal nord della Francia (anche se il pittore è tedesco non importa, mi concedo un altro spazio per il mio intreccio: colore più parola, il quadro è stato o non è stato dipinto per me!?) e accompagnata dal suo inseparabile cocchiere nonché assistente, riescono a salvarlo e... le probabilità di sopravvivenza del piccolo erano quelle del calore prodotto dal solo raggio di sole scappato a un cielo nero. E Michelle Dubois ha la luce nel sorriso e anche nella voce.

 

Riassunto molto stretto del mio primo pensiero ...su questo dipinto che mi doni sul video del mio pc.

 

 

Poi potrei essere io...che, finalmente, trovo un luogo isolato dal resto del mondo...e allora la prima cosa che farei sarebbe quella di togliermi i vestiti, indossare qualcosa di meno ingombrante e.... forse abbattere anche quel ponte (magari unico collegamento con il mondo...)

 

 

Poi il terzo pensiero narrativo...no, tu non saresti il cavallo, fine autoironia però,  e neanche il mio compagno di viaggio...

Sei in casa a scrivere, la luce è poca e le pagine bianche ancora molte... e io?? Michelle Dubois ti ha portato soltanto una scorta di... candele... chissà, la stagione dovesse mantenersi così ancora per molto, almeno l'illuminazione, in tutti i sensi, non ti mancherà!

Così potrai continuare a scrivere e... non so, se il tempo peggiorasse ancora potrebbe fermarsi lì per una notte... certa che le sue candele varrebbero almeno un gesto di ospitalità...e mentre scrivo quese fantasie su di un quadro di Dahl, del quale non so nemmeno il titolo, ma che come abbiamo deciso è stato dipinto per me, capisco che ti ho dato il mio ruolo,.. sono io che mi affido alla letteratura, tu, nella realtà sei soltanto un postino precario a Viareggio con la laurea in Storia Moderna.

Ma essere io te e tu me non mi dispiacerebbe, potrei così accettare di farti entrare nel mio essere... anche questo è un viaggio...

 

 

Poi...poi... potremmo essere io il piccolo fiume (agitato) e tu il mare (calmo) poco più avanti... così non mi dovrei giustificare per essermi confusa in te...

 

Poi e poi mille altri viaggi ..no Vittorio, non resterò sempre in questo appartamento all’ultimo piano.

 

 

Mi ha messo in crisi questo dipinto....non so se risponderò ad altre lettere vezzeggiate con quadri più o meno classici…anche perché la ragazza la vedo di spalle...com'è il suo volto? Che espressione hanno i suoi occhi?... Forse è l'incognita della partenza (o ritorno) a darmi ansia terminati i “racconti” da ricavarci.  

Se continua a grandinare come in questo momento sulle colline..."esco"...e vengo a cercare il tuo abbraccio Vittorio… così il rumore a tamburello del mio cuore coprirebbe quello del ghiaccio che viene giù..!

 

 

                                                                Alice Pagès

    

 

 

"Lettere con dipinto" dallo stravagante epistolario di Vittorio Della CroceAlice Pagès, compariranno sull'Annuario TEllUS 29: "Febbre d'amore con Cardiodramma. Da Novalis al web" in uscita nel maggio 2008.

 


Articoli correlati

  Alice Pagès: Quaderno dell'ultimo piano (II)
  Imitando sorella Alice Pagès. Nude spalle, nuda scrittura, nuda poesia. By “Anonima fiorentina”.
  Alice Pagès risponde al lettore Michelangelo Marzi
  Brividi di Simone per Alice Pagès. Che risponde “Sulla paura”.
  Alice Pagès: Manuale di volo
  Alice Pagès: Abisso domestico in dieci scalini.
  Alice Pagès: La mia stagione Kitsch
  Claudio Di Scalzo: ABC sulle “scritture” di Alice Pagès in risposta ad Antonella V.
  Claudio Di Scalzo - Livio Micheli: La "Passione" di Alice Pagès tra scrittura e amore
  Alice Pagès: Modulazioni sull’uomo mio che passa.
  Alice Pagès: Filastrocca della palma nella burrasca
  Guido Hauser. Breve intervista a un aspirante suicida
  Alice Pagès: Il Dio per me adatto. San Valentino per Vittorio Della Croce
  Guido Hauser: Alice Pagès. Tra Cornetto Algida e Romanticismo.
  Maria Lanciotti: Giostra del bastardo amore
  Alice Pagès: Sopra la testa ovvero commenti sul “Tempo doppio del Drago..."
  Alice Pagès: Tempo doppio del Drago in maschera doppia
  Alice Pagès: La settimana agostana della lontananza irrimediabile
  Alice Pagès: Adamo mio ramo
  Alice Pagès: Quaderno dell'ultimo piano (III)
  Alice Pagès: Risposta in ritardo a Fiorenza su "Letteratura-Mio amore-Mio Dio".
  Alice Pagès: Hebel in scia di luna
  Alice Pagès: Trittico della penitenza e della salvezza
  Claudio Di Scalzo – Francesco Fabiani: Imitare Alice Pagès? Che letteratura è questa?
  Alice Pagès: Giorni tra primavera e estate, tra fioritura e frutto.
  Claudio Di Scalzo: Sul volto e corpo in scrittura-web di Alice Pagès
  Alice Pagès: Petali in bocca invece del cornetto Algida
  Alice Pagès: Diario dall’auto su strada piovosa
  Alice Pagès: Doccia a Salisburgo.
  Alice Pagès: Quaderno dell'ultimo piano (I)
  AlicePagès - Albero nell’immobile vento vile in tempo
  Alice Pagès: Sognando Socrate in pigiama a fiori
  Alice Pagès: Risposta alla mia lettrice Luisa sull’amore per Vittorio
  Dizionario casuale dei pittori dimenticati: Moritz von Schwind per Alice Pagès (13)
  Alice Pagès: Lezione in presa diretta. Racconto breve.
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
Ucraina nell'Unione europea?

 85.7%
No
 14.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276