Area Tematica Narrative photo
Autore Cds-taglio su foto
Titolo Maeba Sciutti con occhio asciutto sulla poesia
Descrizione Quella vigente è una piccola società a caste dove viene messo in gioco il prestigio personale e scartata l'arte. La gerarchia sociale procede dall'alto verso il basso. I punti più alti sono occupati da quei poeti che hanno un qualche ruolo decisionale o la possibilità di raggiungere un pubblico più ampio. Fra questi spiccano i direttori delle collane poetiche di editori più o meno noti, i poeti che si occupano di poesia sulle testate nazionali e subito sotto, gli autori che hanno la possibilità, attraverso spazi virtuali e non particolarmente frequentati, di promuovere e far salire di rango persone senza mezzi comunicativi alle spalle. Perché, ciò che fa la distinzione, premesso già che il merito è un concetto completamente escluso, è il ruolo occupato e la possibilità che deriva da quel ruolo, di elargire favori, premi, allori al brulicante popolo dei poetalli. Il poetallo è il poeta vassallo, colui che si pone come portaborse del Poeta-Capo, colui che lo spalleggia impunemente nell'attesa che dall'alto gli venga, prima o poi, lanciata una possibilità. E poco importa se questa possibilità sarà la nuova antologia dei poeti italiani, la nuovissima antologia dei poeti italiani o la stra-nuova antologia dei poeti italiani. Il desiderio imperante è comparire e poi comparire in un luogo a cui si attribuisce, stoltamente, pregio.

(Maeba Sciutti, da "Piccola disamina ad occhio asciutto sulla poesia italiana e i poeti", ne 'La Bottega letteraria-Tf', 16.12.2009)
Data 2009
 
Immagini FotoAlbum correlate

  Maeba Sciutti o degli occhi cosmo
  Maeba Sciutti o degli occhi per nutrirsi
  Maeba Sciutti o degli occhi che tracimano
 
Articoli Tellusfolio correlati

  Giacomo Cerrai: Letterina con occhio sagace a Maeba Sciutti
  Maeba Sciutti: Sulla poesia scritta da donne. Dati, siti, premi, frammenti d’intervista
  Maeba Sciutti: Variante di valico e inedito post natalizio. Poeti sotto la neve 11
  Maeba Sciutti: Un'altra lettura de “Le api migratori” di Andrea Raos
  Maeba Sciutti: Tipologie critiche. Che fare della poesia on line? 2
  Maeba Sciutti: Piccola disamina ad occhio asciutto sulla poesia italiana e i poeti