Martedì , 21 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vincenzo Donvito. Cannabis terapeu­ti­ca e non solo. Quan­to tempo perso…
19 Ottobre 2017
 

Firenze – La Camera ha approvato le norme sulla cannabis terapeutica, ed ora il testo passa al Senato. Non è una novità particolare, visto che la materia era già regolamentata da uno specifico decreto ministeriale aggiornato nel 2015, e poi ci sono diverse Regioni che si sono già dotate di una propria legge. Ma è un mettere dei paletti nazionali in modo più chiaro e preciso rispetto a quanto possa fare una disposizione ministeriale che, tra l’altro non è stata fin ad oggi il massimo per funzionalità e uso di terapie a base di cannabis.

Rimane, grosso come un macigno, il problema della legalizzazione della cannabis in assoluto (quindi anche a scopo ricreativo) e quello di tutte le altre droghe illegali. Un mercato che oggi è libero non secondo le leggi di una comunità civica, ma secondo le leggi della giungla. Ovunque si possono acquistare queste sostanze, senza nessuna garanzia che i prodotti rispondano a determinate caratteristiche di sicurezza sanitaria e più in generale; e i profitti sono della malavita piccola e grossa. Profitti che altrimenti andrebbero allo Stato e a tutti i diversi cicli produttivi e commerciali che, dove queste sostanze sono legali, sono diventate uno dei motori delle economie locali, oltre che contenere, circoscrivere, prevedere e disciplinare gli aspetti sanitari.

Sarà per un’altra volta? Ce lo auspichiamo. Ma per ora siamo in alto mare. Anche perché il faro politico mondiale in materia (Usa) non è ancora unanime a livello federale, mentre è a macchia di leopardo per i livelli statali.

Alto mare che comporta tutta una serie di problemi che, pur se affrontati in maniera sistematica, rispondono a caratteristiche di intervento che non hanno fatto altro che peggiorare la situazione politica, sanitaria, economica, commerciale e umana.*

Eppur si continua. Come, per l’appunto, ha voluto fare oggi la nostra Camera dei deputati, non consentendo l’approvazione di proposte che, pur nella limitatezza di quanto consentito dai trattati internazionali proibizionisti siglati anche dal nostro Stato, avrebbero quantomeno aperto il percorso a pratiche più civili, sanitarie ed umane.

Per capirci. Un Paese come il Canada è proprio in questi giorni impegnato a trovare migliori soluzioni per rendere pratica la propria decisione di legalizzazione della cannabis e per affrontare l’emergenza oppiacei che, pur se dilagante nel territorio del suo vicino Usa, ha toccato anche loro. Per farlo, il ministro federale e i ministri delle singole province si incontrano. Il nostro ministro della Salute, invece, cosa fa? È stato in prima fila per contrastare tutte le iniziative parlamentari che andavano oltre la mera legalizzazione terapeutica e, rispetto alle Regioni, non ci risulta che ci siano iniziative prese di concerto.

Sempre per capirci. Stiamo parlando di una sostanza, la cannabis, consumata da percentuali gigantesche di italiani, e i cui effetti primari e secondari sono – come riconosciuto da qualunque studio a qualunque livello – molto minori rispetto alla più diffusa droga legale del nostro Paese, l’alcool.

Non sveliamo nulla. E non ci dimostriamo avventuristi nel credere che la gestione legale dei fenomeni di massa (ed è innegabile che il consumo di droghe illegali sia un fenomeno tale) sia molto più fruttuosa sanitariamente, economicamente, socialmente ed umanamente. Oggi si preferisce dedicarvi solo una piccolissima parte – a mo’ di tampone casuale – delle risorse sanitarie ed una gigantesca parte di quelle per l’ordine pubblico.

Continuiamo a farci male.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

 

 

* Aduc redige quotidianamente uno specifico notiziario: https://droghe.aduc.it


Articoli correlati

  Giuseppe Civati. La cannabis terapeutica in Lombardia
  Milano. Cannabis Terapeutica Lombardia
  Regione Lombardia. Cattaneo: “Nessuna illegalità”
  Regione Lombardia. Cattaneo, Maroni: basta violazioni!
  Secondo Duran Adam per interrompere la violazione statutaria del Comune di Milano e di Regione Lombardia
  Milano. Il Consiglio comunale calendarizza la nomina dei Garanti
  Regione Lombardia. Cannabis e Biotestamento: tempo scaduto!
  Milano. Nuovo blitz Radicale in Consiglio Regione Lombardia
  Narcoguerra. Cattura di El Chapo Guzman: morto un papa se ne fa un altro…
  Rita Bernardini. Cannabis legale: Benedetto, c'è un regalo per te
  Radicali lanciano raccolta firme su legge popolare per legalizzazione cannabis
  Benedetto Della Vedova. Rapporto agenzia Ue su droghe conferma fallimento proibizionismo
  Radicali Milano: Yes we Cannabis! La battaglia che unisce!
  Mario Capanna. Sua Maestà la Canapa
  Vincenzo Donvito. Spese per droga e prostituzione in aumento
  A Bormio il “camper dei diritti” di “Radicali Sondrio”
  Vincenzo Donvito. Droghe, discoteche e ministeriale tolleranza zero
  Milano. Radicali d'aprile
  L'irriverente al sen. Giovanardi: si faccia una canna e si guardi allo specchio
  Marco Perduca. La lunga marcia verso la legalizzazione della marijuana in Italia
  Alessandro Barchiesi. Non notiziabili
  Semi di Ribellione – Resistenza botanica al proibizionismo
  L’Erba Voglio: a Milano, lunedì 20 aprile
  Marco Perduca. Canapa medica, Italia all’avanguardia
  Benedetto Della Vedova. La proibizione aumenta il consumo. Legalizzare per controllare
  Ora si firma su cannabis terapeutica e testamento biologico in Lombardia
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Cannabis terapeutica. Il ministro della salute denuncia ritardi
  Droghe. Grazie, Giovanardi! Grazie, Procura di Ferrara!
  Cannabis. Quarantamila Euro in 'fumo' invece che in farmaci. Intervenga subito il Governo!
  Cannabis terapeutica: nessuna attenzione per i malati
  Cappato, Gallo, Soldo: Cannabis, attenti al decreto che giunge in Parlamento per la conversione
  Pietro Yates Moretti. Cannabis terapeutica. Un plauso al legislatore e al Governo
  Cannabis terapeutica. Bene, Turco, ma cominciamo dall'abrogazione della legge Fini-Giovanardi
  Gazebo radicali per il testamento biologico in Lombardia
  Cannabis terapeutica. Molto positiva legge Veneto per diritto alla salute
  Cannabis terapeutica. A Rovigo 40 mila euro in fumo!
  Terapie dolore e cannabis terapeutica
  Cannabis 2. Manifestazione antiproibizionista davanti a Montecitorio
  Cannabis terapeutica: l'iniziativa radicale nonviolenta di disobbedienza civile
  Cannabis terapeutica. Da Rovigo e Firenze parte la produzione italiana?
  Cure palliative. Italia garantisca diritto dei malati a non soffrire
  Roma. Cannabis: disobbedienza dei Radicali
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy